Coronavirus Surge, Elezioni 2020, The Masters: Your Weekend Briefing

Visualizzazioni: 23
0 0
Tempo per leggere:6 Minuto, 4 Secondo

(Vuoi ricevere questo briefing via e-mail? Ecco il file Iscriviti.)

Ecco le notizie principali della settimana e uno sguardo al futuro.

1. Il bilancio delle vittime del coronavirus nel Paese sta aumentando rapidamente.

Più di 245.000 persone sono morte a causa del coronavirus negli Stati Uniti, più che in qualsiasi altro paese, e è probabile che il ritmo acceleri nelle prossime settimane. Un epidemiologo ha riassunto la crisi in termini duri: “I mesi a venire sembrano piuttosto orribili”.

Più di 1.000 americani muoiono in media a causa del coronavirus ogni giorno, con un aumento del 50% nell’ultimo mese. Secondo alcune stime, gli Stati Uniti potrebbero presto essere sulla buona strada per raggiungere o superare il picco primaverile, quando ben 2.200 persone morivano a causa del coronavirus ogni giorno. Ecco l’ultima mappa e il conteggio dei casi.

Il tasso di infezione continua a battere i record: venerdì, i funzionari della sanità pubblica hanno segnalato oltre 181.000 nuovi casi in tutto il paese. Solo otto giorni prima gli Stati Uniti hanno comunicato il loro primo giorno di 100.000 casi.

Il governatore Doug Burgum di Nord Dakota, che ha gravemente a corto di personale negli ospedali e le più alte percentuali pro capite di nuovi casi di coronavirus e morti negli Stati Uniti, ha istituito un mandato maschera e nuovi limiti per i pasti al coperto.

Il governatore Michelle Lujan Grisham del New Mexico ha annunciato la più ampia misura statale della stagione autunnale della nazione, emettendo un ordine di “soggiorno a casa” di due settimane che inizierà lunedì; Il governatore Kate Brown dell’Oregon ha posto lo stato in un blocco parziale per due settimane a partire da mercoledì.

Queste sono le restrizioni e i mandati di maschera per tutti i 50 stati.

Il presidente Trump, nel suo primo discorso pubblico da quando ha perso la rielezione, non ha riconosciuto il numero crescente di coronavirus. Il presidente eletto Joe Biden ha definito la risposta federale all’ondata “tristemente carente” e ha esortato il signor Trump a fare di più.


3. Autorizzazione di emergenza per un vaccino contro il coronavirus potrebbe arrivare il mese prossimo. Quindi spetta agli stati e alle città vaccinare e rintracciare fino a 20 milioni di persone entro la fine dell’anno.

Potrebbe essere un problema.

Dicono funzionari statali e locali mancano miliardi di dollari di ciò che sarà necessario per realizzare i complessi piani del governo federale. Il Congresso ha stanziato 10 miliardi di dollari per le aziende farmaceutiche per sviluppare un vaccino contro il coronavirus, ma le località hanno ricevuto solo una frazione di tale importo per la formazione, la tenuta dei registri e altri costi per la vaccinazione dei cittadini.

4. L’elezione è finita. Nessuna delle parti ha ottenuto tutto ciò che voleva.

Le elezioni hanno portato a una decisione divisa, estromettendo il presidente Trump ma restringendo la maggioranza democratica alla Camera e forse preservando la maggioranza repubblicana al Senato. I risultati non lasciano alcun mandato alla sinistra o alla destra, ma piuttosto un appello confuso per superare il caos in stile Trump.

Ora, i due partiti affrontano forse la mappa elettorale più instabile e in palio che il paese abbia visto in una generazione.

Il percorso intrapreso dal presidente eletto Joe Biden per tornare a Washington offre una road map su come guiderà la nazione. Ecco quattro elementi chiave di come il signor Biden potrebbe avvicinarsi al governo a gennaio.

5. Le divisioni che hanno segnato il mandato del presidente Trump non mostrano segni di recessione.

Il rifiuto di Trump di concedere le elezioni ha ispirato migliaia di suoi sostenitori a livello nazionale a protestare contro la vittoria del presidente eletto Joe Biden in quanto illegittima. Sabato, Trump ha salutato i suoi sostenitori protestando contro i risultati delle elezioni a Washington come lui li ha superati con il suo corteo. Molti tra le migliaia di persone non indossavano maschere.

Le manifestazioni sono arrivate dopo quella del signor Trump la perdita nel collegio elettorale è cresciuta venerdì e le sue manovre legali hanno continuato a colpire muro dopo muro.

Il signor Biden ha mantenuto la promessa di restaurare “l’anima della nazione”. Ma lui adesso affronta un imponente muro di resistenza repubblicana.

“I miei amici democratici pensano che Biden guarirà tutto e unificherà tutti”, ha detto un residente di Mason, in Texas. “Sono ingannati.”


6. È difficile pensare a un eroe dei diritti umani il cui prestigio globale si è offuscato così rapidamente come quello di Daw Aung San Suu Kyi.

Dieci anni dopo aver lasciato gli arresti domiciliari e aver promesso di lottare per la giustizia, il leader civile del Myanmar l’ha invece fatto diventare un carceriere di critici e un apologeta per il massacro dei musulmani Rohingya.

Tuttavia, anche se la signora Aung San Suu Kyi ha sperperato l’autorità morale derivante dal suo premio Nobel per la pace, la sua popolarità in patria è rimasta intatta. Questa settimana, il suo partito politico ha vinto l’ennesima vittoria elezioni generali.

La signora Aung San Suu Kyi non è l’unica vincitrice del Premio Nobel per la Pace il cui riconoscimento è stato indovinato. Il primo ministro Abiy Ahmed dell’Etiopia, che ha vinto il premio lo scorso anno, l’ha fatto ha spostato il suo paese sull’orlo della guerra civile.


7. I Maestri stanno entrando nell’ultimo giorno di un torneo che sembra – e suona – molto diverso da quello che ci aspettiamo.

L’ondata di spettatori del torneo ha a lungo fornito una colonna sonora drammatica alle finali più memorabili dei Masters all’Augusta National Golf Club. Ma ora gli spettatori sono esclusi a causa del coronavirus, quindi i giocatori di golf giocheranno i loro ultimi round a cappella.

Dustin Johnson, il giocatore numero 1 al mondo, guida il tabellone verso domenica. Tiger Woods, il campione in carica, sopra, è stato eliminato dalla contesa.


8. Michael J. Fox può insegnarti qualcosa sul vivere con l’incertezza.

Dopo aver subito un intervento chirurgico alla colonna vertebrale, aver imparato di nuovo a camminare e poi essersi fratturato gravemente il braccio, l’attore e attivista, che ha convissuto con il morbo di Parkinson per quasi tre decenni, si è chiesto se nei suoi primi tre libri avesse venduto troppo l’idea della speranza. “Ho pensato, cosa ho detto alla gente?” Egli ha detto. “Dico alla gente che andrà tutto bene e potrebbe fare schifo!”

La sua soluzione era incanalare quell’onestà in un quarto libro di memorie, “No Time Like the Future”, del suo nuovo e ottimista marchio di pessimismo.

Ne abbiamo parlato anche con Sophia Loren, 86 anni il suo primo lungometraggio in 10 anni, “The Life Ahead”, un nuovo dramma Netflix.

9. Dopo lo sci a casa.

Le giornate si fanno più fredde e cenare all’aperto è qui per restare, il che significa che uno strato liquido è in ordine. Abbiamo chiesto a tre baristi condividere le loro ricette preferite per cioccolata calda alcolica da godere durante quello che potrebbe rivelarsi un inverno lungo e forse buio.

Alcol o no, “la raffinatezza deriva da quanto sei geniale con il cioccolato e come è preparato”, ha detto un barista.

Anche se le celebrazioni natalizie saranno più tenui del solito, lo spumante è sempre una buona idea. Il nostro critico enologico suggerisce questi tre vini, ognuno da un luogo diverso e realizzato con uve diverse.


#Coronavirus #Surge #Elezioni #Masters #Weekend #Briefing

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *