Cosa fare quando non riesci a prendere una pausa

Visualizzazioni: 19
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 15 Secondo

“C’è una ricerca che mostra quanto più un evento è negativo e intenso, tanto più è probabile che si riproduca da una prospettiva in prima persona”, ha detto il dottor Kross. Tuttavia, quando l’esperienza è meno negativa, si tende ad assumere il ruolo di osservatore. Ancora una volta, le persone tendono a ricordare il negativo più del positivo.

“Ma puoi manipolare questo e riprodurre la scena da una prospettiva di volo”, ha detto il dottor Kross.

In altre parole, se hai avuto una giornata particolarmente brutta al lavoro e hai detto qualcosa di sciocco durante una riunione, prova a visualizzare l’incidente dal punto di vista di qualcun altro piuttosto che dal tuo. Invece di guardare la scena attraverso i tuoi occhi, guardati nella scena come un collega di lavoro.

I rituali possono essere un modo efficace per ritrovare la stabilità dopo una serie di sfortune. I rituali possono aiutare ridurre l’ansia e persino alleviare il dolore, avere un Studio del 2013 trovato. In quello studio, i ricercatori hanno affermato che “sebbene i rituali specifici in cui le persone si impegnano dopo le perdite variano ampiamente a seconda della cultura e della religione”, i risultati hanno suggerito “un meccanismo psicologico comune alla base della loro efficacia: ritrovati sentimenti di controllo”. Poiché i rituali ci danno un senso di controllo, possono anche renderci più resistenti alle battute d’arresto.

“Avere rituali è un modo affidabile per tornare a qualcosa che è confortante, familiare e significativo, non importa quanto la nostra vita si senta fuori controllo”, ha detto Nick Hobson, uno scienziato comportamentale. “Il mondo esterno può essere pieno di confusione e incertezza, ma una persona può trarre conforto sapendo che il loro rituale è lì per loro quando ne hanno bisogno.”

In uno studio pubblicato su il Journal of Life and Environmental Sciences (PeerJ), il Dr. Hobson e i suoi colleghi hanno chiesto ai partecipanti di fare un test. I ricercatori hanno misurato l’attività cerebrale dei partecipanti durante il test e hanno scoperto che coloro che avevano eseguito un rituale quotidiano a casa non hanno provato tanta ansia e hanno anche fatto meglio nel test rispetto ai partecipanti che non avevano eseguito un rituale. Inoltre, quando i soggetti hanno commesso errori durante il test, l’esecuzione di un rituale li ha aiutati a rimettere a fuoco ed evitare di commettere ulteriori errori.

“Anche quando sembra che niente stia andando a modo nostro, i rituali possono essere radicati in quanto ci ricordano le cose che apprezziamo di più nella nostra vita”, ha detto il dottor Hobson. “Sono simboli incrollabili di azioni che non possono essere portati via, indipendentemente da quanto possano essere brutte le cose per noi”.

#Cosa #fare #quando #riesci #prendere #una #pausa

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *