Eta frusta la costa del Golfo della Florida, provocando interruzioni di corrente

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 24 Secondo

MIAMI – La tempesta tropicale Eta ha continuato a sferzare la costa del Golfo della Florida giovedì mattina presto, producendo pericolose mareggiate, forti piogge e raffiche di vento nella regione e lasciando decine di migliaia di persone senza elettricità.

Eta avrebbe dovuto approdare giovedì mattina, la seconda volta che sbarca nello stato questa settimana, secondo un avviso di prima mattina. dal National Hurricane Center.

Il centro di Eta era a circa 80 miglia a nord-ovest di Tampa e aveva venti massimi sostenuti di 60 miglia all’ora, ha detto l’agenzia. Si prevedeva un lento indebolimento mentre Eta si avvicinava alla costa occidentale della Florida durante la notte, seguito da un indebolimento più rapido dopo l’approdo. Eta, ha detto il centro, si dissiperà nell’Oceano Atlantico occidentale entro il fine settimana.

Giovedì mattina presto, più di 40.000 clienti erano senza elettricità da Tampa a Gainesville, secondo Duke Energy. Le strade sono state sommerse pochi giorni dopo che Eta ha inzuppato la parte centrale delle Florida Keys ei suoi venti più forti hanno battuto le contee di Upper Keys e Miami-Dade e Broward durante il fine settimana.

Mercoledì scorso, il governatore Ron DeSantis della Florida ha esortato i residenti della Florida a prepararsi per la tempesta e ha detto che l’Agenzia federale per la gestione delle emergenze aveva accolto la sua richiesta per “una dichiarazione di emergenza prima dell’approdo” per aiutare a mobilitare gli aiuti federali alle parti colpite dello stato.

“È stata davvero una tempesta folle da guardare”, ha detto DeSantis.

Mercoledì la tempesta aveva riacquistato brevemente la forza dell’uragano, ma si è nuovamente indebolita in una tempesta tropicale.

Il sindaco Jane Castor di Tampa ha detto mercoledì che la città si aspettava un’ondata di marea fino a quattro piedi. Ha esortato le persone a rimanere a casa, ma ha detto che sono stati aperti cinque rifugi. Ha avvertito che “il tempo può cambiare in un istante” e ha chiesto ai residenti di rimanere vigili.

“Questa tempesta è stata meno prevedibile della maggior parte delle tempeste”, ha detto. “Questo ha cambiato la sua traiettoria più di una volta – e potrebbe farlo di nuovo – quindi vogliamo assicurarci che tutti siano al sicuro”.

Josh Rojas, un giornalista di Spectrum Bay News 9, ha detto che un’arteria a San Pietroburgo, Coffee Pot Boulevard, è stata “completamente allagata”.

Eta è la ventottesima tempesta denominata e il dodicesimo uragano di una stagione degli uragani atlantici insolitamente intensa, che va dal 1 giugno al 30 novembre. La formazione della tempesta ha stabilito un record stabilito nel 2005 quando gli uragani Katrina, Rita e Wilma hanno devastato parti della costa del Golfo .

Eta è diventata una tempesta tropicale per la prima volta il 31 ottobre, secondo il centro degli uragani. È diventato un uragano di categoria 4 e ha sconfitto il Nicaragua il nov. 4, uccidendone almeno tre. Il 9 novembre la tempesta si è poi spostata nel sud della Florida, dove è avvenuta causato intense inondazioni e ha prodotto più di 13 pollici di pioggia.

Eta ha ora prodotto nove giorni di tempesta denominati, secondo Philip Klotzbach, meteorologo presso la Colorado State University. Solo due tempeste con nome atlantico formatesi a novembre nell’era satellitare avevano generato più giorni di tempesta con nome: Epsilon nel 2005 con 9,25 giorni e Gordon nel 1994 con 9,5 giorni, ha detto.

Il sindaco Lenny Curry di Jacksonville, nell’angolo nord-est della Florida, ha detto che la tempesta dovrebbe colpire la città giovedì, portando forti piogge, forti venti e alcune inondazioni. Ha esortato i residenti a stare fuori dall’acqua, avvertendo che il surf e le correnti di strappo potrebbero essere pericolose. La città non prevedeva l’evacuazione e prevedeva di mantenere aperti gli uffici comunali.

“So che è stato un anno difficile”, ha detto il signor Curry in una conferenza stampa. “Il 2020 è stato qualcos’altro per il nostro paese, il mondo e la nostra comunità, e l’esperienza di una tempesta tropicale dopo la fine della stagione degli uragani non fa che aumentare”.

Azi Paybarah e Michael Levenson hanno contribuito al reporting.



#Eta #frusta #costa #del #Golfo #della #Florida #provocando #interruzioni #corrente

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *