Gli ornitorinchi brillano sotto la luce nera. Non abbiamo idea del perché.

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 41 Secondo

Dopo aver verificato con lo staff del museo, la squadra è scesa nel seminterrato, ha trovato l’armadietto degli ornitorinchi e ha acceso le luci speciali. “E abbastanza sicuro”, ha detto il dottor Olson. Alla fine furono in grado di esaminare tre ornitorinchi: un maschio e una femmina al Field Museum e un altro maschio del Museo statale dell’Università del Nebraska. Tutti emanavano lo stesso bagliore freddo.

Così ha fatto un ornitorinco ucciso per strada, scoperto da un micologo armato di luce nera nel nord-est dell’Australia quest’estate. Nonostante le tristi circostanze della scoperta, “eravamo entusiasti di sapere che è stato verificato in un esemplare selvatico”, ha detto il dottor Olson.

Allora perché un ornitorinco dovrebbe essere fluorescente?

“Non lo sappiamo davvero”, ha detto il dottor Olson.

Altri esempi della forma di vita Lite Brite hanno uno scopo chiaro. La bioluminescenza, ad esempio, aiuta le creature dell’oceano ad attirare le prede e ritrovarsi nelle profondità. E i colibrì ottengono informazioni dalle tonalità ultraviolette che riflettono alcuni fiori.

La fluorescenza, tuttavia, è un po ‘più opaca. Poiché è una proprietà naturale di alcuni materiali, “solo trovare la fluorescenza non significa che abbia uno scopo particolare”, ha detto Sönke Johnsen, biologo sensoriale della Duke University che non è stato coinvolto nello studio. Invece, ha detto, quel bagliore potrebbe essere accidentale – “solo qualcosa che è lì perché è lì”.

Non è noto se gli ornitorinchi possano percepire i raggi UV o la fluorescenza, specialmente alla luce naturale. Una teoria è che assorbendo e trasformando la luce UV piuttosto che riflettendola, gli ornitorinchi possono nascondersi meglio dai predatori sensibili ai raggi UV.

Ma questa è solo un’ipotesi, ha detto il dottor Olson: “Il nostro obiettivo principale è documentare questo tratto”, nella speranza che la ricerca futura possa fare più luce. Per ora, il suo gruppo prevede di indagare strategicamente su altri mammiferi notturni, per vedere se possono aggiungerli alla loro lista.

Potrebbero aver già aperto alcuni altri armadietti del museo. “Restate sintonizzati”, ha detto.

#Gli #ornitorinchi #brillano #sotto #luce #nera #abbiamo #idea #del #perché

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *