I Democratici lavorano per sfidare la storia nei deflussi della Georgia che hanno favorito il GOP

Visualizzazioni: 16
0 0
Tempo per leggere:8 Minuto, 26 Secondo

WASHINGTON – Un senatore di primo mandato in Georgia ha battuto di poco il suo avversario, superando l’alfiere del suo partito solo per affrontare di nuovo gli elettori poche settimane dopo sotto un sistema bizzarro che ha brevemente reso lo stato il centro dell’universo politico dopo un presidenziale combattuto elezione.

L’anno era il 1992 e il senatore Wyche Fowler Jr., un democratico, aveva accumulato più voti del suo avversario repubblicano il giorno delle elezioni. Ma lui ha perso il suo posto tre settimane dopo.

“Sì, sono rimasto deluso, ho corso sei punti di vantaggio sul presidente ed ero l’unico stato nel paese che aveva questo tipo di sistema folle”, ha detto il signor Fowler, che ora ha 80 anni, ripensando alle leggendarie elezioni del ballottaggio 28 anni fa Bill Clinton ha vinto la presidenza.

Adesso lo stesso “sistema pazzo” che ha ribaltato la guida del signor Fowler, sconfiggendo un famoso membro del Congresso noto per le sue storie popolari, ha catturato ancora una volta l’attenzione di entrambe le parti. Questa volta, lo scenario si gioca in doppio: non uno ma due incumbent, i senatori David Perdue e Kelly Loeffler, entrambi repubblicani, stanno affrontando i ballottaggi per mantenere i loro posti. Questa volta le ramificazioni sono ancora più consequenziali.

I ballottaggi della Georgia, vestigia degli sforzi segregazionisti per diluire il potere di voto dei neri, determineranno il controllo del Senato nelle gare che verranno decise il 5 gennaio. In passato, tali concorsi hanno favorito pesantemente i repubblicani a causa del calo tra gli elettori democratici, soprattutto afroamericani, dopo le elezioni politiche.

Ma coloro che sono intimamente coinvolti nei due precedenti scontro al Senato dicono che ciò che è successo prima non è necessariamente predittivo del futuro. Il cambiamento demografico e culturale ha portato a rapidi cambiamenti nello statoe i Democratici hanno compiuto sforzi concertati per stimolare e convincere i propri elettori, lavoro che ha aperto la strada per la forte prestazione del presidente eletto Joseph R. Biden Jr. nello stato.

“Entrambe le volte in precedenza, i repubblicani si sono rivelati davvero ei democratici no”, ha detto Saxby Chambliss, l’ex senatore repubblicano della Georgia che ha vinto un secondo mandato in un ballottaggio del 2008 settimane dopo che Barack Obama ha vinto la presidenza. “Questa volta, non sono così sicuro che sarà così. Ho detto ai miei colleghi repubblicani che i democratici sono entusiasti di andare in gara, e con Biden che vince la Georgia, presumo che questo dia loro slancio “.

Entrambe le parti ei loro gruppi alleati esterni stanno già facendo enormi investimenti in pubblicità e sforzi di base e una panoplia di surrogati che stimolano gli elettori – forse tra cui Biden e il presidente Trump – visiteranno lo stato nei prossimi due mesi con un intenso sforzo vincere. Il vicepresidente Mike Pence farà il viaggio la prossima settimana.

Se i repubblicani possono detenere solo uno dei due seggi, manterranno la maggioranza del Senato e controlleranno gran parte dell’agenda di Biden. Se i democratici vincono entrambi, otterranno una maggioranza lavorativa in un Senato 50-50, con il vicepresidente eletto Kamala Harris autorizzato a rompere i legami. La differenza tra un Senato controllato dai repubblicani o una camera a gestione democratica è immensa quando si tratta di quale legislazione sarebbe considerata e di come verrebbero gestite le nomine.

“Non riesco mai a ricordare un momento in cui la differenza tra un Senato 50-50 e un Senato 51-49 era così netta”, ha detto il Senatore Richard J. Durbin dell’Illinois, il Democratico n. 2.

Signor Perdue, come il signor Fowler, è arrivato primo nella sua candidatura per la rielezione, con uno stretto vantaggio sul suo sfidante democratico, Jon Ossoff. Sig.ra Loeffler, nominato lo scorso anno per riempire un posto vacante, seguiva il suo avversario democratico, il Rev. Dr. Raphael G. Warnock, un ministro nero.

I due ballottaggi equivalgono a uno straordinario incidente di tempismo che si è verificato perché la gara di rielezione regolarmente programmata del signor Perdue ha coinciso con un’elezione speciale per terminare il mandato dell’ex senatore Johnny Isakson, che ritirato nel 2019 per motivi di salute, creando l’apertura Ms. Loeffler è stata sfruttata per riempire temporaneamente.

Ma le insolite regole del ballottaggio in Georgia – che richiedono che un candidato ottenga la maggioranza dei voti per vincere, e che inducono automaticamente una seconda gara tra i primi due votanti se nessuno lo fa – sono molto di fantasia. Sono nati dagli sforzi di alcuni georgiani bianchi negli anni ’60 per mantenere il controllo dell’apparato politico dello stato dopo che la Corte Suprema ha abbattuto un sistema che dava alle contee rurali scarsamente popolate e fortemente bianche più peso di voto rispetto alle dense aree urbane che avevano un gran numero di neri elettori.

Uno studio federale pubblicato nel 2007 sulla lotta per i diritti di voto ha descritto come i legislatori statali segregazionisti si siano poi rivolti ai ballottaggi, che molti credevano avrebbero ridotto la probabilità che gli elettori neri si sarebbero uniti dietro un candidato per ottenere una vittoria pluralista mentre altri candidati si sarebbero divisi il voto bianco. Richiedendo al vincitore di schierarsi in una gara testa a testa, i sostenitori del piano erano fiduciosi di poter controllare meglio i risultati.

“Era solo un’altra forma di gerrymandering”, ha detto Fowler.

Le elezioni speciali offrono un esempio da manuale del perché i repubblicani hanno voluto mantenere il sistema. Signor Warnock ha ottenuto poco meno del 33 per cento dei voti, mentre la signora Loeffler ha ricevuto poco meno del 26 percento e un altro repubblicano, il rappresentante Doug Collins, ha ottenuto poco meno del 20 percento. Con il signor Collins ora fuori dai giochi, la signora Loeffler ha il potenziale per consolidare il voto repubblicano in una competizione uno contro uno.

Le origini razziste del ballottaggio sono passati in secondo piano nel corso degli anni, ei difensori sostengono che è giusto richiedere che un candidato vinca almeno la metà degli elettori dello stato per essere eletto.

Nel 1992, il signor Fowler, ex consigliere comunale di Atlanta e membro del Congresso considerato una forza emergente al Senato, stava cercando il suo secondo mandato. Lui aveva vinto nel 1986 sorprendendo un repubblicano, Mack Mattingly, che era stato travolto dalle tendenze di Ronald Reagan nel 1980. L’avversario del signor Fowler questa volta era Paul Coverdell, un repubblicano e un uomo d’affari di basso profilo di Atlanta, legislatore statale e alleato dell’anziano George Bush, che lo aveva nominato capo dei Peace Corps.

Le radici meridionali del signor Clinton lo hanno aiutato a portare la Georgia con il 43% dei voti – l’ultimo democratico a vincere la Georgia prima di quest’anno – mentre il signor Fowler ha superato il signor Coverdell con il 49,2%, battendolo di 35.000 voti. Ma secondo la legge unica della Georgia, non era sufficiente.

Il deflusso degenerò rapidamente in uno scontro amaro. Mentre il signor Clinton si preparava a trasferirsi alla Casa Bianca, i repubblicani hanno visto l’opportunità di dargli un colpo veloce sconfiggendo il signor Fowler. Essi tirato fuori le fermate, versando denaro e inviando luminari repubblicani in Georgia dal carico di lavoro, incluso il senatore Bob Dole del Kansas, che ha promesso di cedere il suo seggio alla commissione per l’agricoltura al signor Coverdell se avesse vinto.

Il signor Fowler ha attirato il suo visitatore di grande nome quando il presidente eletto è venuto da Little Rock, Ark., Per apparizioni congiunte in Albany e Macon, dove suonava il sassofono con una banda del liceo. Lui e il signor Fowler hanno alzato le mani giunte per celebrare quella che avevano previsto come una vittoria imminente.

Ma il signor Fowler aveva problemi. Sarebbe stato difficile ricreare l’entusiasmo delle elezioni presidenziali con le votazioni terminate e il signor Clinton vittorioso. Anche il signor Fowler stava affrontando un contraccolpo il suo voto l’anno prima per collocare Clarence Thomas alla Corte Suprema. Il signor Fowler ha ricordato che il giudice Thomas, originario della Georgia, aveva un forte sostegno dalla comunità nera dello stato, ma è stato osteggiato dai principali gruppi di donne a causa della sua posizione contro l’aborto e delle accuse di molestie sessuali. Ha detto che credeva che l’opposizione gli fosse costata.

Nel ballottaggio, tenutosi due giorni prima del Ringraziamento, sono stati espressi quasi un milione di voti in meno rispetto a tre settimane prima e il signor Fowler ha visto svanire il suo vantaggio iniziale, perdendo contro il signor Coverdell per 16.000 voti – 50,6 per cento a 49,4. Fu una sconfitta pungente per il signor Fowler, ma un gradito premio di consolazione per i repubblicani.

“Abbiamo avuto più successo nel riportare indietro la nostra gente che dall’altra parte nel riavere la loro gente senza una corsa presidenziale in cima al biglietto”, ha detto Whit Ayres, un sondaggista repubblicano che era un consulente del Sig. Coverdell. Ma ha ammonito che la dinamica potrebbe essere molto diversa questa volta, dato che il signor Warnock, un afro-americano, è nel ballottaggio.

“I democratici non hanno mai avuto un candidato afroamericano per cui votare in un momento in cui il controllo del Senato è in bilico”, ha detto. “Le circostanze sono chiaramente diverse. Non so se il risultato sarà diverso. “

Il signor Fowler è d’accordo, osservando che gli elettori neri ora costituiscono una quota significativamente maggiore dell’elettorato georgiano rispetto a quando correva.

“Indipendentemente dal fatto che i Democratici possano vincere questa cosa al ballottaggio, i dati demografici sono molto, molto migliori ora che erano nel 1992”, ha detto. “I numeri lo rendono più probabile di quanto sarebbe stato anche sei anni fa. In ogni caso, sarà vicino a un sussurro. “

Il signor Fowler ha detto di essersi scrollato di dosso la perdita abbastanza rapidamente e nel 1996 è diventato ambasciatore in Arabia Saudita, servendo per cinque anni fino all’elezione di George W. Bush.

“Ho avuto una bella vita avventurosa”, ha detto.

Ha detto di essersi tenuto alla larga dalla politica nel corso degli anni, ma stava cambiando rotta in queste elezioni, trasmettendo conoscenze e idee a Warnock e alla sua campagna.

“Ho rispolverato le mie scarpe da campagna”, ha detto il signor Fowler. “Penso che sia così importante.”

#Democratici #lavorano #sfidare #storia #nei #deflussi #della #Georgia #che #hanno #favorito #GOP

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *