I gambali fanno un giro di vittoria

Visualizzazioni: 13
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 45 Secondo

Quando il vicepresidente eletto Kamala Harris ha chiamato per congratularsi con Joseph R. Biden Jr. per aver vinto le elezioni sabato scorso, indossava ciò che le donne di tutto il mondo negli Stati Uniti sembrano indossare durante la pandemia: ghette.

I leggings sono stati un punto fermo per gli allenamenti, le commissioni e il relax a casa da oltre un decennio, ma indossarli spesso comportava una serie di scuse: Sono appena tornato dalla palestra. Sono gonfio. È il fine settimana.

Ma nell’era Covid, il confine tra abiti da allenamento e abiti da lavoro è svanito per molte persone – e con esso, ogni sensazione di vergogna nell’indossare leggings 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Infatti, mentre le vendite di jeans denim sono diminuite da marzo, i leggings sono aumentati del 61% nel Regno Unito e del 21% negli Stati Uniti durante lo stesso periodo rispetto allo scorso anno, secondo WGSN, un’agenzia di previsioni di tendenza a Londra.

Maggie Schneider, 21 anni, frontwoman di una rock band di Atlanta chiamata Glimmers, non ha mai indossato i leggings fuori casa prima della pandemia. Il suo look era molto bohémien degli anni ’70, molti jeans e graziosi prendisole fluidi.

Ma il suo ultimo concerto musicale è stato il 10 marzo; due settimane dopo, Atlanta ha emesso un ordine di soggiorno a casa in tutta la città. Fu anche allora che i suoi leggings si liberarono.

“È iniziato come una cosa di conforto”, ha detto la signora Schneider, che studia scrittura al Savannah College of Art and Design. “Col passare del tempo, la cosa del comfort si è trasformata in me che mi piaceva indossarli. E ho pensato, lo accetterò. “

I suoi leggings – preferisce quelli neri di Target – sono ora il suo look da pandemia quotidiana, spesso abbinati a una maglietta di fascia. Li indossa durante i suoi spettacoli in diretta, mentre fa la spesa per abiti vintage e per la sua chitarra acustica mash-up su TikTok.

Il segno rivelatore della pandemia legging: le donne che non li hanno mai indossati fuori di casa prima hanno ceduto per consolare.

Anche nella mia città suburbana del New Jersey, dove i leggings sono stati un punto fermo sin dall’era dei dinosauri, sono diventati onnipresenti. Le donne si cambiavano dopo la lezione di yoga mattutina. Ma ora si stanno solo trasformando in un nuovo paio di leggings. Ogni mattina vedo vicini come Angie Konetzni, un distributore quarantenne di integratori alimentari Shaklee, caricare su per la collina con un paio di leggings diversi con il suo bulldog francese, Bo.

“Ero una persona di jeans”, ha detto. “Ma durante la quarantena qualcosa è cambiato. Penso che fosse la mia soglia per il comfort. “

I leggings hanno guadagnato popolarità nell’ultimo decennio, soprattutto tra i millennial e il set benessere. Hanno anche creato polemiche, spesso per essere percepite come troppo rivelatrici.

Due ragazze adolescenti sono state espulse a Volo United Airlines per aver indossato leggings nel 2017. Scuole in Evanston, Ill., e Kenosha, Wis., hanno proibito alle ragazze di indossarli. Gli studenti hanno tenuto proteste a favore delle gambe all’Università di Notre Dame dopo che una autodefinita “madre cattolica di quattro figli” ha scritto una lettera sul giornale studentesco dicendo che “i leggings sono così nudi, così aderenti, così esposti”.

Ma dopo la pandemia, il dibattito sembra essere diventato discutibile, poiché i leggings passano da semplicemente popolari a onnipresenti.

Cosa c’è di diverso adesso? “Le regole non dette sugli standard sartoriali non si applicano quando nessuno è in una situazione sociale”, ha detto Deirdre Clemente, uno storico della moda presso l’Università del Nevada di Las Vegas. «Nessuno sta andando in ufficio adesso. Molte ragazze non vanno a scuola dove gli insegnanti ti dicono di tornare a casa e cambiarti i leggings.

“Le regole che mantengono il comportamento delle persone, non c’è applicazione per loro”, ha aggiunto la signora Clemente. “Qualcuno non può passare attraverso lo zoom e dire:” Togliti i leggings “.”

Ed è esattamente il motivo per cui Sarah Seltzer, 37 anni, redattrice di Lilith Magazine che vive ad Harlem, indossa i suoi leggings tutto il giorno, dal momento in cui dà da mangiare ai suoi due figli per la colazione, alle sue riunioni editoriali giornaliere di Zoom, alle sue passeggiate nel parco. “Apparentemente sono molto alla moda”, ha detto la signora Seltzer, che spesso ne indossa un paio blu brillante e tinto in cravatta da Pact Apparel. “Ho visto molte giovani donne nel mio quartiere indossarle.”

Laura Yiannakou, senior strategist dell’abbigliamento femminile per WGSN, pensa che l’ascesa sia qualcosa di più del semplice comfort. I leggings, ha detto, attirano le donne che vogliono celebrare la loro figura naturale. “Non è shapewear nel senso di voler farti sembrare tre taglie più piccole”, ha detto. “È una tendenza parallela di inclusività e positività del corpo.”

Ha anche sottolineato che gli stili di legging si sono evoluti oltre il reparto sportivo e ora sono disponibili in una serie di opzioni ibride alla moda, anche in finta pelle e con lunghi spacchi. Fenty, ad esempio, vende un file stampa floreale color pastello posa per $ 300.

“Non si tratta più solo di abbigliamento sportivo”, ha detto la signora Yiannakou. “I leggings stanno diventando un pantalone alla moda.”

Puoi chiamare questo frivolo se vuoi, questo parlare di leggings. Ma la moda è un’entità in movimento, che respira e cambia ogni volta che c’è un grande sconvolgimento nella società, come una guerra o una pandemia.

“Non credo che possiamo separare la pandemia dalla moda”, ha detto Rhonda Garelick, preside della School of Art and Design History and Theory di Parsons. “Siamo spaventati, ci nascondiamo e il nostro corpo si sente profondamente vulnerabile. Ma privatamente, al chiuso, non siamo mai stati più liberi “.



#gambali #fanno #giro #vittoria

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *