I razzi colpiscono Kabul mentre Mike Pompeo progetta di incontrarsi con i talebani

Visualizzazioni: 15
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 26 Secondo

KABUL, Afghanistan – Sabato mattina uno sbarramento di razzi si è abbattuto nel cuore di Kabul, uccidendo almeno cinque persone e ferendone più di una dozzina, mentre le sirene di allarme risuonavano nei quartieri diplomatici della capitale afghana e gli abitanti durante i loro spostamenti mattutini si mettevano al riparo.

Tariq Arian, portavoce del Ministero degli Interni del paese, ha detto che 14 razzi hanno colpito il centro, esplodendo vicino a un’università e una zona commerciale, tra gli altri luoghi.

I funzionari della sicurezza hanno detto di aver trovato un camion in fiamme con tubi di lancio nel suo letto a una distanza dal punto in cui i razzi avevano colpito, suggerendo che il veicolo fosse usato per sparare le munizioni. Lo Stato Islamico ha utilizzato un attacco simile a marzo, quando il gruppo ha lanciato l’inaugurazione presidenziale, anche se la responsabilità dell’attacco di sabato non è stata immediatamente chiara.

Il raro attacco missilistico sulla città è avvenuto quando il segretario di Stato Mike Pompeo avrebbe incontrato il governo afghano e funzionari talebani a Doha, in Qatar, più tardi sabato.

Il governo afghano ei talebani sono bloccati sul quadro dei negoziati di pace in corso, sebbene siano iniziati a settembre. I negoziatori dei talebani e del governo afghano hanno detto nei giorni scorsi che sono vicini a una svolta.

Un portavoce dei talebani ha negato che il gruppo ribelle fosse coinvolto nell’attacco.

L’incidente arriva durante un mese particolarmente sanguinoso. Almeno 163 civili sono stati uccisi a novembre finora in tutto il paese, secondo i dati compilati dal New York Times. Il 2 novembre, tre uomini armati hanno preso d’assalto l’Università di Kabul, uccidendo almeno 22 persone, molti dei quali studenti.

#razzi #colpiscono #Kabul #mentre #Mike #Pompeo #progetta #incontrarsi #con #talebani

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *