Il segreto della pulizia profonda

Visualizzazioni: 15
0 0
Tempo per leggere:8 Minuto, 22 Secondo

Non c’è niente da fare: quando esci di casa raramente, le cose si sporcano più velocemente.

Le finestre vengono lasciate aperte più a lungo, le cucine e i bagni sono usati più frequentemente e pezzi di trucioli di matita e briciole di cereali riescono in qualche modo a sfuggire al cestino.

Tenere il passo con il caos può essere una sfida, soprattutto quando hai solo un paio di minuti per dare una volta ai piani prima di saltare alla tua prossima chiamata Zoom.

Tanto vale ammetterlo. La tua casa ha bisogno di una pulizia profonda.

“Con la casa che sta ottenendo così tanto uso, ha davvero bisogno di più attenzione”, ha detto Sabrina Fierman, il vicepresidente dell’azienda di pulizie I piccoli elfi di New York.

Abbiamo chiesto a lei e ad altri professionisti delle pulizie consigli su cosa fare.

La maggior parte dei lavori di pulizia in casa può essere completata con alcuni elementi chiave: un aspirapolvere, una scopa, stracci in microfibra o spugna di cotone (o asciugamani di carta, ma creano più rifiuti) e un detergente multiuso.

È possibile creare il proprio detergente multiuso, la signora Fierman ha detto: “Aggiungere mezza tazza di aceto bianco, mezzo litro di alcol denaturato, un cucchiaino di detersivo per i piatti e acqua a sufficienza per fare un gallone”. Quindi versare la miscela in un flacone spray vuoto.

“Questo è un ottimo prodotto per la pulizia di tutta la casa”, ha detto. “È ecologico, ipoallergenico ed è davvero efficace.”

Se non disponi di alcol denaturato, prova a mescolare parti uguali di aceto bianco e acqua e aggiungi un paio di gocce di detersivo per i piatti, ha suggerito.

Per i bagni e le cucine, saranno necessarie alcune forniture speciali, come detergenti per vasche e piastrelle e per WC. Anche superfici come la pietra naturale, l’acciaio inossidabile e il legno possono beneficiare di detergenti creati appositamente per loro.

“Il vantaggio di utilizzare detergenti progettati per una particolare superficie è che non danneggeranno quella superficie”, ha affermato Hedi Modaressi, direttore senior di formulazione e fragranza presso Metodo Prodotti. “Non si ottengono più crepe e fessure sulla superficie, che, alla fine, diventano più un buon ambiente per la crescita batterica o la formazione di sporco”.

Poiché la pulizia profonda comporta un lavaggio mirato in aree difficili da raggiungere, cercare di affrontare un’intera casa in un pomeriggio potrebbe rivelarsi impossibile. “La pulizia profonda richiede molti dettagli, molto tempo e molto lavoro”, ha detto la signora Fierman.

Per rendere il lavoro più gestibile – e per un rapido senso di soddisfazione – inizia concentrandoti sulla stanza che necessita di maggiore attenzione, che sia una camera da letto, un bagno o una cucina.

“In questo modo, puoi sentirti come se avessi realizzato qualcosa”, ha detto, il che potrebbe ispirarti a continuare.

La polvere cade sul pavimento durante la pulizia, quindi ha senso iniziare pulendo il soffitto e poi procedendo verso il basso.

“Cerca le ragnatele negli angoli”, ha detto Kadi Dulude, il proprietario dell’impresa di pulizie di New York Mago delle casee ispezionare i ventilatori a soffitto e le lampade. “La maggior parte delle persone non guarda in alto, quindi queste sono cose che vengono perse tutto il tempo.”

La maggior parte delle ragnatele può essere rimossa con l’aspirapolvere, ma quelle più ostinate dovrebbero essere perse dal soffitto con uno spolverino estensibile o una scopa morbida, ha detto la signora Dulude.

I ventilatori a soffitto sono spesso ricoperti da uno spesso strato di polvere e richiedono un processo di pulizia in due fasi: in primo luogo, rimuovere tutta la polvere possibile con un panno umido, quindi utilizzare uno spray detergente multiuso per una lucidatura finale. I corpi illuminanti sospesi possono essere trattati allo stesso modo.

Coprire i mobili sottostanti con un lenzuolo, ha consigliato la signora Dulude, per raccogliere i detriti che cadono.

Durante la pandemia di coronavirus, la maggior parte di noi ha imparato a diffidare delle superfici ad alto contatto in pubblico. Ma anche le superfici ad alto contatto in casa – maniglie delle porte, interruttori della luce, maniglie di armadietti e elettrodomestici, maniglie dei rubinetti – possono anche essere problematiche, poiché tendono a raccogliere lo sporco, o ciò che la signora Modaressi ha chiamato “biofilm”.

Tocciamo queste superfici più volte al giorno, ha detto, ma “queste cose sono raramente spazzate via o pulite”.

Puliscili con un panno e un detergente multiuso, ha consigliato, e lucidali finché non sembrano di nuovo nuovi.

Lasciata indisturbata per mesi o addirittura anni, l’arte incorniciata e le foto appese alle pareti possono diventare addirittura pelose di polvere. Durante una pulizia profonda, prenditi il ​​tempo per pulire adeguatamente i telai e il vetro.

La signora Dulude ha suggerito di seguire lo stesso processo in due fasi che usa per i ventilatori a soffitto per pulire le cornici dei quadri: prima rimuovi la polvere, poi usa un detergente. Per il vetro, finire con un detergente per vetri come Windex o aceto bianco.

“Mi piace usare l’aceto perché è efficace, non lascia aloni ed è anche buono per eliminare gli odori”, ha detto, mentre l’odore di aceto si dissolve.

Pulisci le finestre allo stesso modo. Molte persone non se ne rendono conto, ha detto la signora Dulude, ma la maggior parte delle finestre a doppia anta hanno ante con clip nella parte superiore che consentono loro di essere inclinate verso l’interno, così l’interno e l’esterno possono essere puliti.

Infine, pulire i davanzali delle finestre con un panno e acqua e sapone. E “se è davvero brutto”, ha detto, “usa una spazzola per strofinare”.

La maggior parte delle persone pulisce vasche da bagno, docce e servizi igienici come parte delle normali pulizie, ma alcune parti del bagno vengono spesso perse.

Gli scarichi, ad esempio, vengono generalmente ignorati fino a quando un intasamento o un odore non richiedono attenzione. Per evitare ciò, puliscili prima che diventino problematici.

“Quando apri lo scarico, di solito c’è qualcosa di sgradevole all’interno, perché i capelli passano e si sporcano, ammuffiscono e puzzano”, ha detto la signora Dulude.

Per prendertene cura, indossa i guanti e tira fuori la sporcizia, magari usando l’estremità di una gruccia metallica. “Poi versa qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio e aceto e lascia che bolle”, ha detto. “Più tardi, scolalo con acqua calda.”

Le aree in cui le pareti piastrellate incontrano vasche da bagno e box doccia possono essere terreno fertile per muffe e funghi. Per pulire quelle aree, la signora Fierman ha consigliato di utilizzare un detergente speciale per piastrelle e fughe come Tilex.

Applicare il detergente, lasciarlo riposare e quindi strofinare con un vecchio spazzolino da denti o un altro pennello morbido, ha detto.

Dare al pulitore il tempo di lavorare prima di strofinare renderà il lavoro più facile. “Lasciare che la sostanza chimica penetri è uno dei trucchi chiave” che i professionisti usano per lavori di pulizia difficili, ha detto la signora Modaressi.

Dopo aver strofinato, risciacquare bene e considerare di risigillare lo stucco se sono passati più di sei mesi dall’ultima sigillatura, ha detto la signora Fierman.

Pulire la cucina è sempre molto faticoso, ma questo è particolarmente vero quando cucini più pasti a casa.

Cerca schizzi di grasso sopra, sotto e accanto al piano cottura e strofinalo via con acqua e sapone o con uno sgrassatore.

La signora Dulude consiglia anche di ispezionare le aree che normalmente non vedi, come la parte superiore dei mobili della cucina superiore. “Non ci pensi, ma raccolgono la sporcizia”, ​​ha detto, offrendo un trucco del mestiere: una volta che i mobili superiori sono puliti, metti giù uno strato di asciugamani di carta che non sarà visibile dal basso ma farà la pulizia sarà più facile la prossima volta.

Pulisci la parte anteriore degli armadietti con acqua e sapone, ha detto, quindi scaricali e pulisci anche gli interni. Getta tutto il cibo scaduto dalla dispensa mentre ci sei, prima di rimettere a posto le cose.

Anche una pulizia approfondita dell’interno del frigorifero dovrebbe essere nella tua lista di cose da fare, ha detto la signora Fierman.

Infine, lava il bidone della spazzatura e pulisci l’area sotto il lavandino, poiché quelle aree sono spesso la fonte degli odori.

Quando le superfici più alte saranno brillanti, pulire i pavimenti.

I pavimenti duri come legno, ceramica e pietra dovrebbero essere aspirati e poi lavati, ha detto la signora Fierman. E se hai pavimenti in legno, la scopa “non dovrebbe essere altro che umida”, ha detto, perché troppa acqua può danneggiare il legno.

Per il legno duro, la signora Fierman usa il detergente per pavimenti Bona o una miscela di parti uguali di aceto bianco e acqua. Ha consigliato di legare un panno attorno all’estremità del mocio, piuttosto che usare la testa stessa, in modo che possa essere sostituito con stracci freschi man mano che la pulizia procede: “Non ci piace usare la stessa superficie più e più volte, perché non non voglio solo spingere la sporcizia in giro. “

Quando si aspirano i tappeti, i mobili devono essere spostati per pulire l’intera superficie. “Devi effettivamente spostare i mobili e cambiare la disposizione della stanza”, ha detto la signora Dulude, “per assicurarti di entrare sotto ogni cosa”.

Ciò include i tappeti, che dovrebbero essere arrotolati in modo da poter pulire sotto di loro. Se possibile, batti i tappeti all’aperto per rimuovere lo sporco incorporato.

Se i tuoi tappeti sembrano un po ‘schifosi e forse anche puzzolenti, Jon Gholian, il fondatore dell’azienda di pulizie di New York Cleany, suggerito cospargere il bicarbonato di sodio sulla superficie prima di passare l’aspirapolvere. “Lascialo riposare per mezz’ora”, ha detto. “Allora ripassalo con il tuo aspirapolvere. Questo eliminerà gran parte dell’accumulo e lascerà il tuo tappeto profumato. “

Una volta che hai finito (ed esausto), cerca di mantenere la nuova sensazione di pulizia con pulizie più frequenti e più leggere. In questo modo, puoi evitare di dover ripetere tutto il più a lungo possibile.

Per aggiornamenti settimanali via email sulle notizie sugli immobili residenziali, iscriviti qui. Seguici su Twitter: @nytrealestate.



#segreto #della #pulizia #profonda

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *