Lara Trump sarà il prossimo Trump al ballottaggio?

Visualizzazioni: 14
0 0
Tempo per leggere:6 Minuto, 56 Secondo

WASHINGTON – Lara Trump, la nuora del presidente che è emersa durante la campagna presidenziale del 2020 come difensore dei più bassi istinti politici del presidente Trump, sta ora guardando a un suo futuro politico nel suo stato d’origine, la Carolina del Nord.

Mentre il signor Trump tenta di sovvertire le elezioni per rimanere al potere, la signora Trump, hanno detto tre alleati, ha detto ai soci che sta valutando una corsa per il Senato nel 2022, in quella che dovrebbe essere una corsa competitiva per il primo Senato aperto sedile in uno stato di oscillazione molto oscillante in una generazione. Il senatore Richard Burr, un discreto legislatore repubblicano che è stato messo sotto i riflettori come presidente di una commissione che indaga sui legami del presidente con la Russia, ha detto che si ritirerà alla fine del suo mandato. Nonostante l’aumento dell’affluenza nelle aree rurali, Trump ha vinto la Carolina del Nord con un margine inferiore rispetto a quattro anni fa, solo 1,3 punti percentuali, segno che nel complesso lo stato è tendente al blu e che la corsa per il seggio al Senato sarà fortemente contestata da entrambi i partiti nelle prime elezioni post-Donald Trump.

Ma non, forse, un’elezione interamente post-Trump, se la signora Trump procede.

La signora Trump, 38 anni, ex personal trainer e produttrice televisiva di “Inside Edition”, ha sposato Eric Trump nella tenuta di famiglia di Mar-a-Lago nel 2014 e ha lavorato come consulente senior per la campagna Trump del 2020. Ora, la nuora che il signor Trump aveva spesso scherzato con i donatori che “non poteva scegliere da una scaletta” sta fluttuando come la prima prova del potere duraturo del nome Trump.

“È molto carismatica, capisce bene la politica del commercio al dettaglio e ha un istinto naturale per la politica”, ha detto Mercedes Schlapp, un consigliere della campagna di Trump che ha viaggiato per il paese come surrogato insieme alla signora Trump. “In North Carolina, in particolare, è un nome familiare e la gente la conosce. Ha lavorato molto duramente alla campagna ed è stata molto coinvolta in molte decisioni durante tutto il periodo “.

La signora Trump ha rifiutato di commentare i suoi piani.

Gran parte delle speculazioni su chi potrebbe ereditare il mantello di Trump si sono concentrate sui suoi figli maggiori, che hanno coltivato i propri seguaci di nicchia. Donald Trump Jr., il figlio maggiore del presidente, ha il legame più profondo con il sistema di disinformazione online che ha alimentato il supporto per suo padre e con la base Trump che sostiene la protezione del Secondo Emendamento.

Ivanka Trump, la figlia maggiore del presidente e funzionario della Casa Bianca che si è concentrata sullo sviluppo della forza lavoro, è stata schierata sul percorso della campagna per rendere il presidente più appetibile per le donne di periferia che erano spente dal suo tono e dai suoi tweet. In genere evitava di ripetere gli attacchi ad hominem di suo padre contro il presidente eletto Joseph R. Biden Jr., o suo figlio Hunter, o di mettere in dubbio l’integrità delle elezioni.

Ma Ivanka Trump, hanno detto persone che hanno familiarità con i suoi piani, sta ancora decidendo se sistemare la sua famiglia nel New Jersey o in Florida e non ha intenzione immediata di perseguire lei stessa una carica elettiva. Donald Trump Jr., nel frattempo, nonostante il suo talento nel canalizzare l’ID di suo padre, potrebbe scegliere di rinunciare del tutto a una corsa alle elezioni.

Eric Trump, il profilo più basso dei fratelli Trump, non ha mai coltivato una ribalta politica, lasciando la strada libera a sua moglie.

Eric e Lara Trump attualmente vivono a Westchester, New York, con i loro due figli piccoli (la loro figlia, Carolina, prende il nome dallo stato che la signora Trump sta guardando). Non è evidente che il semplice sostegno della famiglia svuoti, o addirittura riduca, il campo in quello che dovrebbe essere uno dei seggi più mirati nella nazione in cui i candidati repubblicani con esperienza nello stato si stanno già schierando.

C’è il rappresentante Mark Walker, un alleato di Trump che il presidente ha incoraggiato a candidarsi per il seggio di Burr e ha indicato che sosterrà. C’è Pat McCrory, l’ex governatore, che ha detto che sta guardando il seggio. Tim Moore, il presidente della Camera del North Carolina, si dice che sia nel mix. E Dan Forest, che ha appena perso una corsa per il governatore contro l’incumbent democratico, Roy Cooper, dovrebbe essere in campo.

E poi c’è un altro contendente dalla cerchia ristretta del presidente, almeno così com’è al momento: Mark Meadows, l’ex rappresentante della Carolina del Nord e capo dello staff della Casa Bianca, è ampiamente previsto per tornare a casa e correre per il seggio. . Gli assistenti di Mr. Meadows hanno rifiutato di commentare il suo futuro politico.

Nessuno di quei candidati più esperti ha il riconoscimento del nome e la capacità di raccogliere grandi somme di denaro online che la nuora del presidente, che ha coltivato il proprio profilo con una campagna di programmi YouTube ed eventi in tutto il paese, ha. “Sarebbe formidabile”, ha detto Kellyanne Conway, ex funzionario della Casa Bianca e responsabile della campagna Trump del 2016. “Ha la tripletta: può raccogliere fondi, sensibilizzare sulle questioni chiave e attirare l’attenzione sulla sua razza. A differenza di molti politici tipici, si connette con le persone ed è un avvincente messaggero “.

Michael Watley, il presidente del Partito Repubblicano della Carolina del Nord, ha predetto che la gara avrebbe attirato un interesse significativo da una vasta gamma di persone.

“Penso che avrai bisogno di una carta di ballo per tenere tutto a posto”, ha detto.

In parole povere, Morgan Jackson, uno stratega democratico con sede nel North Carolina, ha detto: “Ci sono molte persone in fila davanti a Lara Trump. Considerando quanto sia raro che ci sia un posto libero, non credo che nessuna delle persone che effettivamente vivono nella Carolina del Nord e sono state qui si tolgono di mezzo per qualcun altro “.

La signora Trump, che ha parlato alla Convention nazionale repubblicana, quest’anno ha fermato molte campagne nella Carolina del Nord. Sulle tracce, è stata disposta ad andare dove surrogati come Ivanka Trump, cercando di ammorbidire il presidente, non l’hanno fatto. Parlando a nome di suo suocero nella sua città natale, Wilmington, ha fatto eco ai tentativi infondati del presidente di minare la fiducia nei risultati delle elezioni. Ha detto che il sistema era “pieno di frodi” e ha affermato che il voto universale per posta “non è un buon sistema, non è mai stato testato”.

Alla CNN di ottobre, ha accusato il signor Biden di soffrire di un grave “declino cognitivo” e ha respinto le domande sul signor Trump che incoraggiava la violenza sul governatore del Michigan, Gretchen Whitmer, che l’FBI aveva recentemente dichiarato essere stato preso di mira da un complotto di rapimento. La signora Trump ha descritto il comportamento di suo suocero come un esempio di qualcuno che semplicemente “si diverte a una manifestazione di Trump”.

Dal giorno delle elezioni, ha attivamente elevato le teorie del complotto online sul produttore di attrezzature elettorali Dominion Voting Systems Inc., che il presidente ha affermato, senza prove, ha spostato i voti di Trump nella colonna di Biden.

Un ex aiutante di Trump, Omarosa Manigault Newman, ha affermato in un libro di memorie del 2018 che la signora Trump le aveva offerto un contratto di $ 15.000 al mese in cambio del silenzio sul suo tempo alla Casa Bianca, e successivamente ha pubblicato una registrazione segreta che la signora Manigault Newman ha detto che ha sostenuto tale affermazione.

Mentre l’idea di un altro Trump che mette alla prova le acque politiche era un anatema per i repubblicani che volevano che il partito si allontanasse dalla sua attuale identità trumpiana, altri hanno cercato di attirare la prossima generazione.

Il Club for Growth, un influente gruppo anti-fiscale conservatore, all’inizio di quest’anno ha commissionato un sondaggio con la signora Trump come candidata al Congresso in rappresentanza del secondo distretto di New York.

David McIntosh, presidente di Club for Growth, ha detto al momento che il gruppo ha semplicemente interrogato il suo nome per mostrare che c’era un pozzo di sostegno e attirarla in una corsa aperta.

In un’ipotetica primaria, il sondaggio ha mostrato la sua vittoria di 30 punti.

#Lara #Trump #sarà #prossimo #Trump #ballottaggio

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *