Le richieste di disoccupazione aumentano mentre crescono le preoccupazioni economiche

Visualizzazioni: 13
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 16 Secondo

Il mercato del lavoro sta mostrando nuovamente segni di indebolimento, poiché sempre più americani chiedono l’indennità di disoccupazione a causa di un forte aumento dei casi di coronavirus e di nuove restrizioni alle imprese volte a frenare l’epidemia.

Le richieste iniziali di assicurazione sul lavoro statale sono aumentate da oltre 18.000 a oltre 743.000 la scorsa settimana, prima di adeguarsi ai fattori stagionali, il Ha riferito il dipartimento del lavoro Giovedi. È stato il primo aumento dall’inizio di ottobre e ha rappresentato una svolta inquietante per un mercato del lavoro che ha lottato per riprendersi completamente dagli enormi licenziamenti che hanno accompagnato l’arrivo della pandemia a marzo.

“Gli ultimi dati indicano la fragilità della ripresa con l’aggravarsi della crisi Covid”, ha affermato Gregory Daco, capo economista statunitense di Oxford Economics. “Se questa tendenza continua, è un’indicazione che la ripresa del mercato del lavoro si è invertita”.

Le nuove richieste di assistenza alla disoccupazione pandemica – un programma federale per lavoratori gig, appaltatori indipendenti e lavoratori autonomi – sono state 320.000, con un aumento di 24.000 rispetto alla settimana precedente.

Sebbene l’economia abbia registrato una forte ripresa nel terzo trimestre e la disoccupazione complessiva sia scesa a un tasso destagionalizzato del 6,9 per cento in ottobre, tale slancio è svanito in assenza di nuovi aiuti da Washington.

L’ultima ondata dell’epidemia minaccia di devastare ulteriormente grandi datori di lavoro come compagnie aeree, catene di ristoranti e hotel, con i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie che giovedì esortano gli americani a evitare di viaggiare per la festa del Ringraziamento.

Secondo Torsten Slok, capo economista di Apollo Global Management, la mobilità – in termini di camminare, guidare e utilizzare i mezzi pubblici – sta già mostrando un calo, così come le prenotazioni di ristoranti.

“Se le persone restano a casa, significa che non fanno la spesa o non escono, e questo significa meno occupazione”, ha detto.

Inoltre, due programmi federali di emergenza per aiutare le persone senza lavoro a causa della pandemia scadranno alla fine del prossimo mese.

UN nuovo studio della progressiva Century Foundation ha scoperto che 7,3 milioni di lavoratori perderebbero i loro benefici con la fine dell’assistenza pandemica alla disoccupazione. Altri 4,6 milioni saranno tagliati dall’indennità di disoccupazione di emergenza pandemica, che entra in vigore quando si esauriscono i sussidi statali per l’occupazione.

I programmi rappresentano “le ultime linee di vita disponibili per milioni di americani in un disperato bisogno”, ha detto Andrew Stettner, un senior fellow della Century Foundation e coautore dello studio con Elizabeth Pancotti. “Sarà una fine paralizzante per uno dei nostri anni più bui.”

UN studio separato del California Policy Lab, un gruppo di ricerca che lavora con i governi statali e locali, ha riferito che quasi il 45% dei lavoratori della California aveva presentato istanza di sussidio di disoccupazione da marzo, con l’83% della forza lavoro nera che faceva domanda durante quel periodo. Molti di quei lavoratori sono tornati al lavoro, ma la fine dei due programmi interesserà 750.000 californiani.

Secondo molti economisti, un nuovo pacchetto di aiuti da Washington fornirebbe un supporto fondamentale per l’economia in questo momento. Ma la legislazione sugli stimoli è stata ostacolata dalle differenze sulla sua scala.

Lunedì, il presidente eletto Joseph R. Biden Jr. ha invitato le due parti a “unirsi” e mettere in atto un pacchetto di stimoli sulla falsariga di una proposta da 3 trilioni di dollari approvata dalla Camera controllata dai democratici. La leadership repubblicana del Senato sostiene un esborso di $ 500 miliardi.

Nonostante tutti i colpi del corpo dell’ultimo anno, la domanda dei consumatori rimane relativamente buona, secondo Michelle Meyer, responsabile dell’economia statunitense presso la Bank of America. “Stiamo ancora vedendo una forza incredibile nel settore immobiliare e le vendite di auto rimangono forti”, ha detto. “I consumatori continuano a spendere per articoli con biglietti più grandi”.

Le vendite di case esistenti sono aumentate il mese scorso al tasso più alto in 14 anni, secondo quanto riportato giovedì dalla National Association of Realtors, alimentate da tassi di interesse stracciati che hanno incoraggiato i cacciatori di case a prendere in prestito e acquistare.

Gli elementi dickensiani dell’economia del Covid-19 – i lavoratori disoccupati che subiscono una riduzione dei sussidi anche se altri americani acquistano case per un valore di centinaia di migliaia di dollari o più – sottolineano l’irregolarità della ripresa.

I lavoratori dei servizi meno pagati sono stati colpiti particolarmente duramente e l’aumento dei casi di virus minaccia nuovi dolori. I colletti bianchi sono andati meglio, con il tasso di disoccupazione dei laureati che si attesta al 4,2%.

Anche per i lavoratori che hanno trovato lavoro, l’economia presenta sfide ostili. Alcuni, come Christopher Crystal, hanno dovuto accontentarsi di stipendi che sono una frazione di quello che guadagnavano.

Il signor Crystal, 45 anni, è stato licenziato a marzo dal suo lavoro di responsabile della logistica presso l’aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York, dove ha lavorato per 11 anni e ha supervisionato uno staff di 500 persone.

Il suo congedo si è trasformato in un licenziamento permanente a settembre, ei $ 400 che riceveva ogni settimana in sussidi statali di disoccupazione non erano abbastanza per coprire le bollette mensili della sua famiglia, inclusi $ 1.500 di affitto per il loro appartamento a Long Island, $ 250 di pagamento per l’auto e $ 250 per l’assicurazione auto.

Man mano che i conti della sua carta di credito crescevano, il signor Crystal iniziò a cercare un lavoro che lo pagasse più dei suoi sussidi di disoccupazione.

All’inizio di ottobre ha trovato lavoro come autista di consegne per Amazon. Ma guadagna $ 40.000 all’anno invece del suo vecchio stipendio di $ 70.000 e il lavoro gli richiede di lavorare su turni da 10 a 12 ore sollevando scatole pesanti.

“Ho preso tutto il tempo straordinario che mi possono dare solo per cercare di recuperare il ritardo”, ha detto.

Il signor Crystal è felice di avere un lavoro, che ha fornito denaro extra per comprare vestiti per suo figlio di 5 anni. Ma si sente ancora impantanato in debito per le bollette accumulate mentre era senza lavoro.

“Ora i nostri risparmi sono esauriti e il mio punteggio di credito è sceso come un matto”, ha detto. “Ci vorrà molto tempo per tirarci fuori da questo buco.”

Gillian Friedman ha contribuito alla segnalazione.

#richieste #disoccupazione #aumentano #mentre #crescono #preoccupazioni #economiche

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *