Non c’è stato nessun knockout, quindi i Democratici e il GOP si riorganizzano per il prossimo round

Visualizzazioni: 16
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 2 Secondo

Altrettanto preoccupanti per il partito, i democratici hanno ceduto agli elettori di colore, in particolare nelle comunità ispaniche e asiatico-americane dove gli attacchi dei repubblicani ai democratici come partito di sinistra sembrano aver risuonato, negando al signor Biden una vittoria in Florida e costando il I seggi del Congresso dei Democratici in quello stato, così come in Texas e California. In effetti, gli unici seggi alla Camera raccolti dai repubblicani che non si trovavano nei distretti di Trump erano in regioni fortemente ispaniche o asiatiche.

In una teleconferenza democratica la scorsa settimana, il rappresentante Linda Sanchez, un ex membro della leadership della Camera, ha criticato la strategia di sensibilizzazione dei Democratici latinoamericani come un triste fallimento, secondo due persone che hanno partecipato alla chiamata. E la rappresentante Donna Shalala della Florida, che ha perso il suo seggio in un distretto fortemente ispanico, si è lamentata dell’appello che il suo partito non ha effettivamente confutato la rappresentazione dei Democratici come socialisti da parte dei Repubblicani.

“Defund polizia, frontiere aperte, socialismo – ci sta uccidendo”, ha detto il rappresentante Vicente Gonzalez, un democratico del sud del Texas che ha vinto poco più del 50 per cento dei voti due anni dopo aver quasi catturato il 60 per cento. “Ho dovuto lottare per spiegare tutto questo.”

La “persona bianca media”, ha aggiunto Gonzalez, può associare il socialismo ai paesi nordici, ma ai migranti asiatici e ispanici ricorda i “regimi di sinistra” dispotici.

Il rappresentante Harley Rouda della California, un democratico della contea di Orange che ha perso per un pelo la sua offerta per la rielezione, ha detto che il partito doveva trasmettere un messaggio più assertivo e moderato se voleva rivendicare distretti come il suo. Il signor Rouda, che ha in programma di candidarsi di nuovo nel 2022, ha detto di aver sofferto con gli elettori centristi e con i numerosi elettori vietnamiti-americani del suo distretto, molti dei quali si ritraggono dalla retorica del socialismo.

“Questa narrativa secondo cui il Partito Democratico è socialista al limite, dobbiamo reagire più duramente perché semplicemente non è vero”, ha detto. “Dovevamo essere più energici nel difendere la posizione moderata del Partito Democratico nel suo insieme”.

Chuck Rocha, un consulente democratico di lunga data, ha detto che troppi democratici bianchi “vedono le persone di colore come la stessa” invece di avvicinarsi agli ispanici come persone aperte a entrambi i partiti e ha bisogno di convincere.

#cè #stato #nessun #knockout #quindi #Democratici #GOP #riorganizzano #prossimo

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *