Opinione | Come trattare con persone che ignorano Covid Safety

Visualizzazioni: 18
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 34 Secondo

Prendere in considerazione il caso dei nightclub sudcoreani. Dopo che diverse persone infette hanno visitato cinque grandi discoteche in un breve periodo, i funzionari governativi hanno utilizzato i dati sulla posizione del cellulare, i registri delle carte di credito e gli elenchi dei visitatori per identificare circa 5.500 persone che potrebbero essere state contatti, di cui circa 1.200 sono state attentamente monitorate. Altre 57.000 persone che si trovavano nella zona sono state incoraggiate a sottoporsi a test per il coronavirus.

Questo potrebbe essere considerato un fallimento della salute pubblica (forse queste potenziali infezioni avrebbero potuto essere evitate se i locali notturni fossero stati chiusi), ma l’incidente non ha portato a una diffusione incontrollata. In focolai più recenti in Cina, il governo ha testato milioni di persone in un breve periodo per limitare la diffusione. Anche negli Stati Uniti, alcune istituzioni che ora sono considerate successi del Covid-19, come le università d’élite o le squadre di basket professionistiche, hanno ottenuto questo risultato utilizzando test, monitoraggio e isolamento completi.

Gli americani devono iniziare a pensare a come controllare la pandemia partendo dal presupposto che le persone lo siano non necessariamente andando ad ascoltare. I test sono una componente chiave di questo. E se, per il Ringraziamento, oltre a dire alle persone di non vedere le loro famiglie, avessimo anche enfatizzato il fatto di fare un test prima e dopo il viaggio e di isolarci fino a quando i risultati non fossero disponibili?

Dovremmo comunque chiedere alle persone di mantenere un numero limitato di raduni e rafforzare la raccomandazione di evitare di viaggiare, ma dobbiamo riconoscere che non tutti ascolteranno. Il test è un utile backup.

La nostra capacità di test rende questa strategia difficile in molti luoghi. Ma in alcuni stati è possibile eseguire test su entrambe le estremità del viaggio. I funzionari della sanità pubblica possono temere che i test debbano essere presentati solo come ultima risorsa, per paura che incoraggino le persone a viaggiare e abbassino la guardia. Ma il fatto è che la loro guardia è già abbassata.

Questa consapevolezza pone una rinnovata attenzione sulla necessità di un migliore sistema di test. Immagina come potrebbe essere il Ringraziamento se avessimo kit economici e rapidi per i test a casa. Le nostre famiglie potrebbero testare ogni giorno e catturare i casi velocemente. I test non sono perfetti (come il file L’epidemia di Rose Garden della Casa Bianca ha mostrato), ma test rapidi e ampiamente disponibili renderebbero le cose più sicure. Questa tecnologia dovrebbe essere parte della prima linea nella nostra risposta virale e necessita di maggiori investimenti.

Le alternative sono blocchi più estremi e misure punitive per fermare i grandi raduni.

Come per tanti altri comportamenti salutari, non possiamo aspettarci soluzioni basate esclusivamente sul cambiamento del comportamento individuale. La stanchezza pandemica è reale e dobbiamo trovare soluzioni più realistiche.

Emily Oster (@ProfEmilyOster), professore di economia alla Brown University, è l’autore di “Cribsheet: A Data-Driven Guide to Better, More Relaxed Parenting, From Birth to Preschool”.

Il Times si impegna a pubblicare una varietà di lettere all’editore. Ci piacerebbe sapere cosa ne pensate di questo o di uno qualsiasi dei nostri articoli. Eccotene alcune suggerimenti. Ed ecco la nostra email: letters@nytimes.com.

Segui la sezione The New York Times Opinion su Facebook, Twitter (@NYTopinion) e Instagram.



#Opinione #trattare #con #persone #che #ignorano #Covid #Safety

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *