Opinione | Padma Lakshmi: il vicepresidente eletto Kamala Harris mi ha commosso fino alle lacrime

Visualizzazioni: 11
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 51 Secondo

Stavo facendo un’escursione a Garrison, NY, quando ho sentito la notizia della vittoria di Kamala Harris e Joe Biden. Mi sono sentito euforico. Poi, all’improvviso, ho sentito questo calore salirmi dal petto in gola ed è esploso da me in lacrime che non riuscivo a controllare. All’inizio non sapevo nemmeno perché stavo singhiozzando.

Infine, Stavo pensando. Finalmente una donna, e una donna di colore, prende questo ufficio.

Mi sono sentito come un maratoneta che scoppia in lacrime alla fine di una gara. E quella maratona è stata una vita di lotte per farsi vedere e per avanzare, come immigrata e donna di colore con poche guide.

Ho pianto di nuovo mentre guardavo la signora Harris parlare alla nazione lo scorso fine settimana come vice presidente eletto. Il mondo ha finalmente visto una donna nera, i cui genitori provenivano dalla Giamaica e dall’India, vicino al culmine del potere americano. Quella visione, in un istante, sembrò evaporare alcuni degli ostacoli inutili che avevo affrontato, creando un percorso diverso per un bambino come me che cresce oggi.

Ora, giorni dopo, tutti parlano di nuovo del presidente Trump. Il suo rifiuto di concedere non dovrebbe rubare il momento del vicepresidente eletto Harris: il suo tempo è scaduto e il suo tempo, e il nostro, è appena iniziato.

Quando sono arrivato in questo paese per la prima volta all’età di 4 anni dall’India, passeggiando per New York City, ero entusiasta di vedere tutti i tipi di persone – con diversi colori di pelle, stili di abbigliamento e modi di muoversi nel mondo. Ma pian piano ho preso coscienza di un mondo diverso, attraverso riviste e tv, dove quasi tutti erano bianchi.

Ho guardato un sacco di televisione: “The Brady Bunch”, “The Partridge Family”, “One Day at a Time”, “Three’s Company”, “Happy Days”, “Fantasy Island”. Come ragazzino chiave negli anni ’80, questi spettacoli mi hanno cresciuto e mi hanno insegnato la vita americana.

I bambini sanno quando vengono smistati. Potevo vedere che l’America idealizzata sullo schermo della TV e sulle pagine delle riviste non apprezzava le persone di colore come me e molte di quelle che conoscevo.

Ho capito come navigare nel tempo in cui un ragazzo mi ha chiamato la parola N quando avevo 11 anni; e navigare le volte in cui ho fatto l’audizione per ruoli di recitazione quando avevo 20 anni, solo per sentirmi dire che non stavano “diventando etnici”; e naviga i tempi nei miei 30 anni in cui non sapevo di negoziare il pieno credito per il mio lavoro.

Le cose sarebbero potute andare diversamente se avessi visto più donne come me in posizioni di potere – modelli di ruolo per mostrarmi un percorso.

Spesso ora, sconosciuti – ragazze e donne di colore – si avvicinano a me per dire che vedere la mia faccia in televisione ha ampliato le loro aspirazioni. Sono solo un presentatore di spettacoli di cibo via cavo. Immagina quanto possono essere ampie le increspature dell’impatto quando una donna di colore è vicepresidente.

La signora Harris lo capisce. “Anche se posso essere la prima donna in questo ufficio, non sarò l’ultima”, ci ha assicurato. “Perché ogni bambina che guarda stasera vede che questo è un paese di possibilità.”

Durante l’estate, ho saputo che la famiglia della madre della signora Harris proviene dalla stessa città indiana della mia famiglia. Sua i nonni vivevano proprio dietro l’angolo dalla miniera nella zona Besant Nagar della città di Chennai. I nostri nonni avrebbero potuto passeggiare insieme nello stesso gruppo di pensionati ambulanti sulla spiaggia di Elliot. Entrambi abbiamo trascorso l’estate in visita lì e avremmo potuto essere mandati a fare commissioni nello stesso negozio all’angolo che vendeva caramelle e lenticchie da mezza rupia al chilo. Negli Stati Uniti siamo stati cresciuti da madri single che lavoravano entrambe nel settore sanitario: la mia come infermiera e la sua come scienziata biomedica.

Quando ha accettato la candidatura democratica alla vicepresidenza, lei ha ringraziato il suo “chitthis”, la parola per zie in tamil, una lingua dell’India meridionale, non in hindi, la lingua ufficiale del paese. Mai nella mia vita ho immaginato un vicepresidente di lingua tamil degli Stati Uniti.

I nostri sorprendenti punti in comune hanno reso la vittoria della signora Harris particolarmente toccante per me, ma penso che offra a molte ragazze e donne nere e marroni un senso di appartenenza.

Gli attacchi del presidente Trump alle donne, alle persone di colore e agli immigrati, ci sembrano personali. Mentre permette a una pandemia di dilagare nel nostro paese e minaccia persino la nostra democrazia, sembra un tradimento che così tanti americani persistano nel sostenerlo.

Il suo vetriolo incoraggia coloro che ci odiano. Nei commenti sotto i miei post su Instagram e Twitter, le persone spesso mi dicono: “Torna nel tuo paese”.

Io dico: questo è mio paese. Ho contribuito con le mie tasse, i miei scritti, i programmi televisivi e il mio attivismo. Sto lavorando per migliorare questa nazione, cosa che non fai per un posto che non ami.

Vorrei anche dire: tante donne nella mia famiglia e nelle nostre comunità sono state invisibili, anche se abbiamo contribuito a costruire questo paese con le nostre stesse mani. Abbiamo pulito i vostri bagni, vi abbiamo aspettato nei ristoranti, abbiamo fatto le vostre tasse, abbiamo assistito i vostri figli nello studio del pediatra, abbiamo programmato i vostri computer, abbiamo curato i vostri anziani, abbiamo persino guidato le vostre aziende . Ma ci hai eluso e ci hai fatto sentire meno importanti di te.

La signora Harris fa parte di una nuova generazione di donne di colore elette, che assumono la carica in questo momento assurdamente diviso in cui le persone di colore sono sia in ascesa che sotto attacco. E queste donne non sono solo al potere; si sono distinti, spesso proprio per le loro esperienze di vita. Il senatore Harris ha bloccato Brett Kavanaugh durante l’udienza di conferma per la Corte Suprema. Il rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez brillantemente rimproverato un collega membro del Congresso, Ted Yoho, quando ha usato un insulto sessista contro di lei. Il rappresentante Pramila Jayapal ha chiesto al procuratore generale William Barr la decisione di prendere un “approccio aggressivo“Contro i manifestanti Black Lives Matter, ma non contro i manifestanti armati che hanno affollato una capitale dello stato.

Ora la signora Harris avrà una nuova autorità e ricoprirà il ruolo di vice presidente. L’era Trump che sta terminando ha dato alle persone il potere di mostrare il loro razzismo in modo nudo, con insulti, scherni e atti di violenza. Per molte persone di colore e immigrati, il messaggio era chiaro: Non appartieni a questo posto e non sei ricercato.

Sarà un percorso difficile e lungo per riparare a quel danno. Ma per me e altre ragazze e donne di colore, la signora Harris incarna un messaggio opposto: Tu appartieni a questo posto, dice la sua vita, e ovviamente puoi ottenere assolutamente qualsiasi cosa.

Padma Lakshmi è l’ospite e il produttore esecutivo di “Assaggia la nazione“E” Top Chef “e un artista-ambasciatore per l’ACLU.

#Opinione #Padma #Lakshmi #vicepresidente #eletto #Kamala #Harris #commosso #fino #alle #lacrime

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *