Opinione | Questa ondata di coronavirus non deve essere così orribile

Visualizzazioni: 25
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 45 Secondo

In primavera, quando il coronavirus si stava diffondendo in tutto il pianeta, gli americani hanno preso provvedimenti – lenti e irregolari come avrebbero potuto essere – per tenere sotto controllo i primi focolai statunitensi. Chiuse i luoghi di culto e le attività commerciali non essenziali. La gente si rassegnava a indossare maschere in pubblico. Lavoravano da casa se potevano, per ridurre il rischio a chi non poteva.

Il governo federale ha distribuito risorse per aiutare le persone a restare a casa. Partite sospese di Major League Sports. Spettacoli sospesi a Broadway. Famiglie sospese vacanze. Scuole chiuse. Le case di cura e gli ospedali hanno vietato i visitatori. È stato doloroso e in alcuni casi devastante, e non era ancora abbastanza per eliminare il virus in America.

Tuttavia, quei passaggi erano molto importanti.

I conteggi dei casi sono diminuiti in luoghi in cui erano aumentati, come New York City e Seattle. I picchi che seguirono all’inizio dell’estate furono respinti, se non del tutto soppressi. Col tempo, anche le case di cura hanno visto qualche declino nei casi. Mentre l’economia è crollata gravemente, il fondo non è caduto. Nuove indennità di disoccupazione, combinate con alcune 500 miliardi di dollari in aiuti federali, ha consentito alle piccole imprese di chiudere o ridurre i loro libri paga senza provocare un aumento dei tassi di povertà. Anche il credito facile per le grandi imprese e i controlli di stimolo per quasi tutti gli altri hanno aiutato.

Si sarebbe potuto e dovuto fare molto di più. Un’enorme mancanza di leadership nazionale ha dato al virus un vantaggio troppo consistente e di conseguenza sono state ancora perse troppe vite e mezzi di sussistenza. Ma nonostante tutte quelle perdite evitabili, abbiamo anche acquisito una comprensione cruciale di come funziona questo virus e di come potrebbe essere sconfitto.

Al momento, quella lezione sembra dimenticata. La nazione sta entrando nella sua terza e potenzialmente più terribile ondata di coronavirus. All’inizio di questo mese, il conteggio giornaliero dei casi a livello nazionale ha raggiunto 100.000 per la prima volta. Giovedì ha superato la soglia dei 160.000. I ricoveri sono a loro punto più alto ancora. A differenza dei picchi precedenti, non esiste un epicentro. Il virus si sta diffondendo ovunque.

Anche le comunità che dovrebbero conoscere meglio stanno rispondendo con un misto di apatia e pensiero magico. A New York City, i funzionari si stanno preparando a chiudere ancora una volta le scuole, mentre lasciano bar e ristoranti aperti per il servizio al coperto (anche se a capacità ridotta). In Texas, il governatore ha esitato sulla chiusura o la limitazione delle attività, anche se il conteggio dei casi supera il milione.

Alcune persone si aggrappano al fatto che mentre il conteggio dei casi è in aumento, i tassi di mortalità sono rimasti finora bassi durante questo aumento. È vero. Ma non è così semplice: la morte non è l’unico risultato negativo della contrazione del coronavirus. I sintomi debilitanti possono durare mesi e alcuni medici temono che possano portare a una disabilità permanente. Inoltre, tassi di mortalità più bassi dipendono da un elevato standard di assistenza, che sarà difficile da mantenere in tutto il paese man mano che il conteggio dei casi cresce. In ogni caso, il bilancio delle vittime è un indicatore di ritardo. Tendono ad aumentare poche settimane dopo il conteggio dei casi, che è ciò che gli esperti avvertire accadrà a fine mese e il prossimo.

“È come se fossimo sopravvissuti al Titanic”, afferma il dottor Umair Shah, commissario sanitario nella contea di Harris, in Texas. “Ora stiamo guardando la punta di un iceberg e fingiamo che la punta sia tutto.”

Tali pii desideri e rassegnazione non sono difficili da capire. Sembra crudele chiudere le imprese e licenziare di nuovo le persone, soprattutto quando lo hanno fatto funzionari eletti di entrambi i partiti politici pianificato celebrazioni elettorali interne. Sembra inutile saltare il Ringraziamento, quando dopo un anno di tali sacrifici, il virus sembra ancora vincere. Perché credere che qualsiasi cosa possa sconfiggere la pandemia quando finora – almeno negli Stati Uniti – niente è successo?

Per la maggior parte dell’anno passato, l’amministrazione Trump ha incoraggiato questa mentalità, con un ritmo costante di dichiarazioni deliranti: che il virus se ne andrà da solo, che il cambiamento del tempo o l’immunità di gregge salveranno la nazione, che tuttavia le classifiche guarda, le cose non vanno poi così male. Non importa che 240.000 americani siano morti, con 1.000 in più muoiono ogni giorno, e il personale dell’amministrazione stessa è colpito da epidemie. Può essere difficile capire la fine di questa cosa.

Tuttavia, ci sono chiare ragioni per essere fiduciosi. Medici e scienziati sanno molto di più su come si diffonde questo coronavirus e su come trattare la malattia che provoca. Farmaci e vaccini annunciati da tempo stanno arrivando attraverso l’oleodotto, e tra due mesi la nazione avrà un nuovo presidente – uno che ha fatto una campagna sulla promessa di non sprecare i sacrifici che sono stati fatti e invece di dare la priorità alla lotta contro la pandemia. Il presidente eletto Joe Biden ha già presentato un piano, pieno zeppo di iniziative basate sull’evidenza. Ha anche assemblato un file team di professionisti che possiedono l’esperienza e la competenza che potrebbero aiutare a ripulire questo casino.

Se gli americani vogliono tenere sotto controllo l’attuale ondata durante questo lungo e buio inverno, devono saltare le riunioni al chiuso, anche per le vacanze. Devono evitare viaggi non essenziali. Devono indossare maschere facciali in tutti i luoghi pubblici. Tutti hanno bisogno di praticare l’allontanamento sociale. Devono mettere in quarantena quando pensano di essere stati esposti al virus e isolato se ottengono un risultato positivo del test, anche se non emergono sintomi.

È anche chiaro cosa devono fare i leader statali e locali: promuovere l’allontanamento sociale e l’uso di maschere e prendere in considerazione mandante maschere nelle comunità in cui il conteggio dei casi è in aumento. Non aspettare per ottenere i programmi di tracciamento dei contatti e quarantena attivi e funzionanti. Anche se i focolai sono troppo diffusi per trovare ogni caso ora, questi programmi possono comunque aiutare a tenere sotto controllo i cluster localizzati e saranno cruciali per tenere le cose sotto controllo una volta che l’attuale crisi si sarà placata. Esso rende poco senso chiudere le scuole, soprattutto quando bar e ristoranti rimangono aperti al chiuso. Questi ultimi sono stati costantemente collegati a gruppi di casi in tutto il paese, mentre i primi no.

Le chiusure saranno dolorose. Saranno decisamente catastrofici senza il giusto supporto economico. Il Congresso deve mettere da parte i suoi litigi di parte e approvare immediatamente un nuovo disegno di legge di stimolo per il bene del paese e per il bene dei suoi elettori più vulnerabili.

Queste non sono nuove rivelazioni. Derivano da mesi di dure lezioni supportate da prove concrete e quelle sono le uniche cose che possono salvarci ora.

#Opinione #Questa #ondata #coronavirus #deve #essere #così #orribile

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *