Opinione | Scegli un regalo che cambi la vita

Visualizzazioni: 25
0 0
Tempo per leggere:8 Minuto, 24 Secondo

Questo sarà un periodo di festa doloroso in molte famiglie, con meno persone che si abbracciano e distribuiscono regali. Ma se senti che le vacanze sono state “cancellate” e stai lottando per trovare speranza e significato in questa stagione, ho alcune idee edificanti per te!

Ogni anno in questo periodo offro una guida per le vacanze che suggerisce “regali con significato” piuttosto che un’altra sciarpa o cravatta che si troverà in fondo a un cassetto. Quest’anno consiglio tre organizzazioni stimolanti che possono aiutarti a trasformare una vita – e scommetto che tua zia Mabel preferirebbe un regalo del genere a suo nome a più profumo.

UN il lettore ha promesso $ 1 milione in modo che per ciascuno di 10 anni, il mio principale ente di beneficenza in questa guida riceverà $ 100.000. Altri due lettori stanno fornendo $ 50.000 anche quest’anno da dividere tra i due secondi classificati. E altri lettori contribuiranno sicuramente molto di più (hai donato 3 milioni di dollari l’anno scorso). Puoi facilmente fare donazioni tramite Sito web del Kristof Holiday Impact Prize, ed ecco cosa realizzeranno:

Educa una ragazza. Il mio vincitore del primo premio è Cento (originariamente chiamata Campagna per l’istruzione femminile), che aiuta le ragazze nei paesi africani a ottenere un’istruzione. Una delle migliori occasioni al mondo è la possibilità di aiutare una ragazza ad andare a scuola in un paese come il Ghana, il Malawi o lo Zimbabwe: un anno al liceo costa $ 150, la scuola elementare circa $ 30.

Per comprendere il potere di trasformazione dell’istruzione, considera una brillante ragazza dello Zimbabwe di nome Angeline. Altri studenti hanno riso di Angeline per aver frequentato la scuola a piedi nudi e indossando un vestito strappato con niente sotto.

I funzionari hanno gridato il suo nome alle assemblee scolastiche quando la sua famiglia era in ritardo nel pagamento delle tasse scolastiche. “È stata un’umiliazione epica”, ricorda. Ma quello che Angeline mancava di risorse e guardaroba, lo compensava con il potere del cervello: negli esami di settima media a livello nazionale, il suo era il numero 1 nel suo distretto e aveva uno dei migliori punteggi dell’intero paese.

Eppure ancora non poteva permettersi il liceo – finché Camfed non le ha dato una borsa di studio, e poi Angeline si è esibita in modo brillante. Oggi, Angeline Murimirwa, 40 anni, è direttrice esecutiva dei programmi di Camfed in Africa, aiutando 123.000 ragazze all’anno a ottenere un’istruzione.

Seguo Camfed da più di una dozzina di anni e uno dei motivi per cui l’ho scelto come vincitore del primo premio è che è vicino a una macchina a moto perpetuo. Circa 157.000 diplomati Camfed lo pagano facendo da mentore alle ragazze e pagando le loro tasse (ogni laureato sostiene finanziariamente cinque studenti in media, senza contare quelli della propria famiglia). Gli ex alunni di Camfed sostengono effettivamente più studenti di Camfed stesso, un circolo virtuoso che cresce nel tempo.

Il sostegno all’istruzione è particolarmente importante quest’anno perché la pandemia di coronavirus sta portando milioni di ragazze ad abbandonare la scuola e le Nazioni Unite stimano che la pandemia potrebbe spingere 13 milioni di ragazze in matrimoni precoci. Chi non preferirebbe dare un’istruzione a una ragazza piuttosto che mettere un regalo in più sotto un albero?

Manda un giovane al college. Un altro vincitore del premio è Un goal, che fa da mentore agli studenti a basso reddito negli Stati Uniti, aiutandoli a diplomarsi alle superiori e ad avere successo al college. OneGoal garantisce che le vite dei neri contano: il 96% dei partecipanti sono studenti di colore e fornisce loro un ponte per completare la scuola superiore e ottenere un buon inizio al college.

OneGoal supporta 12.500 studenti e il 99% di loro si diplomano alle superiori e l’86% va all’università. Poiché gli studenti universitari di prima generazione a volte falliscono nel loro primo anno e se ne vanno senza una laurea, OneGoal li supporta durante quel primo anno critico.

Melissa Connelly, 36 anni, amministratore delegato dell’organizzazione, esemplifica le sfide che alcuni studenti devono affrontare e quanta differenza può fare una mano. Melissa, una dei sei bambini in una casa disfunzionale con una madre alle prese con la dipendenza, saltava regolarmente la scuola e spesso scappava di casa o veniva espulsa; ha trascorso gran parte del liceo senza casa.

Come una ragazza nera che guadagnava D’s a scuola, è stata giudicata senza speranza e inserita in un corso di assenteismo, un programma di babysitter per bambini problematici fino a quando non hanno abbandonato. “Ero quel ragazzo che è stato cancellato come una causa persa”, ricorda.

Ma il fidanzato bianco di Melissa frequentava le classi di tirocinio avanzato e lei protestò per la differenza di istruzione che stavano ottenendo nella stessa scuola. Aveva anche un eccellente assistente sociale che la guidava, e Melissa è stata in grado di parlare fino alle lezioni di AP – e da quel momento in poi ha guadagnato una A dritta.

Ci sono voluti cinque anni per frequentare quattro college, destreggiarsi tra le bollette delle tasse scolastiche per tutto il percorso, per guadagnare un BA. Poi ha conseguito due lauree.

I programmi di mentoring come OneGoal sono particolarmente importanti ora perché l’apprendimento remoto è stato una catastrofe per i bambini in case caotiche senza accesso a Internet. McKinsey & Company ha avvertito che un ulteriore un milione di bambini potrebbe abbandonare la scuola durante questa pandemia. OneGoal sta lavorando duramente per mantenere questi ragazzi sulla buona strada e costa solo circa $ 1.600 aggiungere uno studente a OneGoal per un anno.

Ripristina la vista di una persona. Il mio vincitore finale del premio è il Progetto cataratta himalayana, noto anche come Cure Blindness, che combatte la cecità in Asia e Africa. Anche questo è un vero affare: l’intervento chirurgico può costare fino a $ 25 a persona o $ 50 per entrambi gli occhi.

L’Himalayan Cataract Project è stato fondato dal Dr. Sanduk Ruit, un oftalmologo nepalese che ha contribuito a sviluppare una tecnica di microchirurgia della cataratta (il “metodo Nepal”), e dal Dr. Geoff Tabin della Stanford University Medical School. ho viaggiato nella remota città di Hetauda, ​​in Nepal, per vedere i medici eseguire gli interventi chirurgici – e raramente ho visto qualcosa di così esilarante.

Dopo anni di cecità, una donna di 50 anni, Thuli Maya Thing, era tra quelle in fila per l’operazione. “Non posso andare a prendere legna o acqua”, mi ha detto. “Cado molte volte. Sono stato bruciato dal fuoco. “

Un giorno dopo l’intervento, ho guardato mentre le venivano rimosse le bende. Rimase a sbattere le palpebre, poi sorrise stordita vedendo l’ambiente circostante per la prima volta da anni. I medici hanno testato la sua vista e hanno scoperto che era 20/20.

“Andavo in giro strisciando”, ha detto, “e ora posso alzarmi e camminare”.

Ho visto molti interventi umanitari in tutto il mondo e non c’è quasi nulla di così economico, rapido e trasformativo come la chirurgia della cataratta. Sembra biblico, come i ciechi vedono di nuovo e recuperano le loro vite.

La pagina web KristofImpact.org dovrebbe rendere facile per te supportare queste tre organizzazioni e saperne di più su di loro. Focusing Philanthropy, un’organizzazione senza scopo di lucro con cui ho collaborato, elaborerà i contributi dei lettori attraverso la pagina web e ti riferirà sui risultati.

Focusing Philanthropy pagherà anche i costi di transazione con carta di credito della tua donazione, in modo che 100 centesimi sul dollaro andranno all’ente di beneficenza designato.

Naturalmente, quest’anno molte persone sono finanziariamente limitate, quindi consiglio anche due opzioni per coloro che preferirebbero fare volontariato.

Uno è Partner di lettura, che impiega volontari adulti che istruiscono i bambini svantaggiati nella lettura (durante la pandemia, questo è in genere fatto da Zoom). Più del 90% dei bambini dei Reading Partners sono bambini di colore, quasi tutti si qualificano per pranzi gratuiti oa prezzo ridotto.

Solo il 22% degli alunni di terza elementare a livello nazionale che ricevono pranzi gratuiti oa prezzo ridotto legge a livello scolastico, ma il tutoraggio fa un’enorme differenza. Circa tre quarti degli alunni di terza e quarta elementare in Reading Partners sono in grado di colmare il divario con i loro coetanei.

La lettura è uno degli strumenti più importanti di cui un bambino ha bisogno, a scuola e nella vita, e un volontario può fornire quel dono.

La mia altra raccomandazione volontaria è Avvocati speciali nominati dal tribunale, o CASA, che sostiene i giovani in affido in quasi tutte le contee del paese. Consiglio CASA perché il sistema di affidamento americano è guasto e i nostri 400.000 bambini adottivi hanno bisogno di aiuto.

Solo il 58% dei bambini in affidamento si diploma alla scuola superiore all’età di 19 anni e un quinto è senzatetto entro un anno e mezzo dal compimento dei 18 anni e dall’invecchiamento fuori dal sistema. All’età di 26 anni, la maggioranza di queste giovani donne e uomini è stata arrestata.

Non possiamo aggiustare l’affido dall’oggi al domani, ma possiamo aiutare questi bambini trascurati a negoziare un sistema a volte indifferente – ed è quello che fa CASA. I volontari forniscono sostegno e sostegno ai bambini che a volte non hanno nessun altro di cui fidarsi, aiutandoli a navigare nella burocrazia.

Puoi fare volontariato per Reading Partners o CASA attraverso lo stesso sito web, KristofImpact.org.

Quando ho iniziato a dare queste guide nel 2009, hanno alzato le sopracciglia. I miei colleghi e io ci siamo chiesti: è appropriato che un giornalista faccia tali raccomandazioni? Tuttavia i suggerimenti hanno riempito un bisogno. Molti lettori vorrebbero essere più generosi ma non sanno a chi dare, mentre le grandi organizzazioni non profit hanno un disperato bisogno di supporto per cambiare la vita.

Quindi sto di nuovo giocando a matchmaker, in un momento in cui la pandemia rende i bisogni più urgenti. Spero che tu trovi che la possibilità di aiutare gli altri ti porti un po ‘di allegria natalizia.

Il Times si impegna a pubblicare una varietà di lettere all’editore. Ci piacerebbe sapere cosa ne pensate di questo o di uno qualsiasi dei nostri articoli. Eccotene alcune suggerimenti. Ed ecco la nostra email: letters@nytimes.com.

#Opinione #Scegli #regalo #che #cambi #vita

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *