Opinione | Trump sta cercando di portare giù l’economia con sé?

Visualizzazioni: 13
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 6 Secondo

Solo due prestiti sono stati effettuati: uno allo Stato dell’Illinois e un altro alla Metropolitan Transportation Authority di New York per un totale di $ 1,7 miliardi, che è lo 0,3 per cento dei $ 500 miliardi autorizzati dal Congresso per facilitare tali prestiti nel CARES Act. E per l’MTA, quei prestiti rimangono inadeguati, come ancora New York City piani licenziare i lavoratori della metropolitana e tagliare drasticamente il servizio.

Il signor Powell è spesso sembrato esasperato quando è stato sollecitato sul programma questo autunno. Spiega che gli attori privati ​​nei mercati obbligazionari municipali sono lì per fare la stragrande maggioranza dei prestiti, “quindi noi”, la Fed, “dobbiamo solo fare un backstop”, che stabilizza i tassi privati ​​offerti.

Quindi elude i follow-up, come quelli della deputata Rashida Tlaib, che sostengono che quei termini di prestito privato sono ancora visti come onerosi dai leader statali e locali dalla Louisiana alla California. Se è ancora pressato, ripete, più e più volte, i limiti dell’autorità della Fed di concedere prestiti di emergenza (nascosto sotto sezione 13 (3) del Federal Reserve Act).

Questa notizia più recente – che il segretario Mnuchin non solo ha represso ogni considerazione sull’uso più audace della Fed, ma ora ha anche intenzione di chiuderla – ha dimostrato che il presidente Powell ha ragione. Se ti lasci coinvolgere dal CARES Act, vedrai che il Congresso ha incaricato la Fed di collaborare con il Tesoro sui dettagli delle facilitazioni di prestito di emergenza e che il Tesoro ha l’ultima parola.

Nessun economista responsabile vuole che la Fed spinga oltre la sua autorità legale. L’ultima cosa di cui l’America ha bisogno ora è un altro assalto alle nostre istituzioni democratiche. Ma nel frattempo la Fed può ancora fare e preparare molto, anche sotto la pressione del Tesoro.

La scelta del presidente eletto Biden per il segretario al Tesoro sarà molto più probabile che lavori con, non contro, la Fed nel sostenere più generosamente i governi statali e locali. Molti dei più importanti nomi in fase di galleggiamento hanno già lavorato a stretto contatto con il presidente Powell e espresso simpatia per un uso più aggressivo degli strumenti di recupero.

Anche nel suo comunicato stampa che annunciava la chiusura di questi programmi di emergenza cruciali, il segretario Mnuchin ha riconosciuto che se “in futuro sarà necessario ristabilire una di queste strutture, la Federal Reserve può richiedere l’approvazione del segretario del Tesoro”. Le squadre all’interno della Fed potrebbero ora elaborare piani per un ambizioso riavvio delle strutture.

#Opinione #Trump #sta #cercando #portare #giù #leconomia #con #sé

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *