Ottieni un look hippie, Etsy questo autunno, con i piumini

Visualizzazioni: 11
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 31 Secondo

Dopo la morte della madre di Cassandra Siegenthaler nel giugno 2019, la signora Siegenthaler, esaminando le sue cose, ha trovato una trapunta per fedi nuziali logora e logora degli anni ’30 nascosta all’interno di un antico baule di cedro. “La famiglia di mia madre si era allontanata, quindi non so molto sulle origini della trapunta, ma so che era una delle uniche cose di sua madre che aveva salvato”, ha detto.

Dopo aver visto Lydia Morrow, un’influencer e designer di lingerie per taglie forti, modellare un completo di giacca e pantaloncini cucito da una vecchia trapunta su Instagram, la signora Siegenthaler ha deciso di inviare la sua trapunta di famiglia a una sarta del North Carolina che lavora sotto il nome Emmy Ruth per essere riproposto in un cappotto. “Volevo qualcosa che sembrasse un abbraccio permanente da parte di mia madre tutto il tempo”, ha detto.

La signora Siegenthaler fa parte di un numero crescente di persone che ricicla trapunte vecchie di generazioni in indumenti indossabili. Emily Bode, una designer di abbigliamento da uomo, è stata una delle prime fautrici quando ha inaugurato una rinascita per i tessuti antichi con le sue giacche patchwork fatte in casa e le camicie oxford da uomo intorno al 2018.

Stilisti come Loewe e Calvin Klein li hanno seguiti rapidamente, anche se l’alta moda è stata in gran parte riluttante ad abbracciare completamente il fatto di casa. Questo, a sua volta, ha incoraggiato molti designer indipendenti a riciclare trapunte cimelio in cappotti allegri e unici.

Marchi come Psychic Outlaw e Farewell Frances offrono “quilt drop” che si esauriscono in pochi minuti e consentono ai clienti la possibilità di inviare le proprie trapunte per una giacca personalizzata. Alcuni vendono cappotti una tantum e prendono commissioni, come Taylor Randal di Softpaw Vintage, a Portland, Oregon, ed Emmy Ruth, sebbene la signora Ruth non stia attualmente prendendo commissioni, al fine di tenere il passo con la domanda.

Altri, come Julie O’Rourke di Rudy Jude, hanno iniziato a sperimentare con i piumini, documentando il processo su Instagram.

“Ho iniziato a creare giacche per me stesso perché ne volevo uno di Bode ma non potevo permettermelo”, ha detto Rebecca Wright, la designer dietro Psychic Outlaw ad Austin, in Texas. La signora Wright ha cucito i suoi primi piumini nel 2019, ma non è stato fino a gennaio 2020 che gli ordini sono aumentati abbastanza in modo significativo da consentirle di lasciare il suo lavoro a tempo pieno come fogna presso Eli & Barry.

Da gennaio, Psychic Outlaw ha assunto 13 dipendenti, di cui sei fogne a tempo pieno, per sfornare cappotti caleidoscopici. Dopo essersi trasferita ad Austin a maggio (da Denver), la signora Wright ha già cambiato casa una volta, espandendo le attività da un appartamento con due camere da letto a una casa con garage.

Carly Scheck di Tappan, NY, ha fondato Farewell Frances nel gennaio 2020, dopo che sia sua nonna che sua suocera sono morte nello stesso mese. Per quanto riguarda la signora Wright, i piumini sono nati come un progetto personale per onorare la memoria di sua nonna, un’artista tessile, ma sono cresciuti rapidamente grazie alla richiesta dei clienti. “C’era qualcosa di veramente catartico” nel creare qualcosa che sembrava essere di nuovo con sua nonna, ha detto. “Quando li ho fatti e indossati, mi hanno riportato indietro a un tempo in cui ero un bambino.”

Per quanto caldi, invitanti e amichevoli possano sembrare questi cappotti, hanno una tensione sottostante. Le trapunte sono collegamenti diretti con il passato oltre che oggetti emotivi, intrisi dell’amore e della creatività della persona che ha lavorato per crearli. Dovrebbero davvero essere tagliati e trasformati in cappotti?

“Quando guardi una trapunta antica, stai toccando, sentendo e creando una connessione con le mani di un artista”, ha detto Lyric Kinard, artista ed educatore di trapunte a Cary, NC Se una trapunta si qualifica come un’opera d’arte, allora il taglio uno può essere una forma di sacrilegio, simile a portare una penna a sfera alla Gioconda.

“Se è fatto con amore, rispetto e onore, allora penso che sia favoloso”, ha detto la signora Kinard. Ma indossare una trapunta senza alcuna conoscenza delle sue origini contiene echi di appropriazione. (Anche se “quasi tutte le culture del mondo hanno una qualche forma di lavoro tessile tradizionale”, ha detto.) Parte di ciò che rende speciali le trapunte è la loro associazione storica con il lavoro e il lavoro manuale delle donne. La signora Kinard pensa che sia importante comprendere la storia e il valore di questi oggetti prima di brandire le cesoie.

“Controllo sempre due volte: ‘È una trapunta che dovrebbe essere in un museo anche se l’ho trovata in un negozio dell’usato?’ Una trapunta può essere molto danneggiata ed essere ancora molto preziosa “, ha detto Marty Ornish, un artista tessile a La Mesa, in California, che ha realizzato abiti con” trapunte morte “- un termine per trapunte che sono state scartate dai loro proprietari originali , anche se la signora Ornish preferisce il termine “abbandonato” – dal 2015.

Le trapunte sono una delle cose più profondamente emotive, confortanti, calde e vivaci del pianeta “, ha detto Becky Caulford, che disegna i piumini sotto l’etichetta Honeybea a Toronto. La signora Caulford ha l’abitudine di smettere di antropomorfizzare in conversazioni casuali perché crede che ognuna abbia un’anima e si riferisce al suo lavoro di recupero di vecchie trapunte come “un processo molto guidato dallo spirito”.

Pochi designer si degneranno di tagliare una trapunta alla menta, scegliendo invece di procurarsi trapunte danneggiate recuperate da impianti di riciclaggio e negozi dell’usato per realizzare le loro merci. “Io lo chiamo salvataggio trapunta”, ha detto la signora Wright. “Non compro trapunte che non siano pronte per essere qualcos’altro.” Per compensare, la signora Scheck ha persino iniziato a produrre trapunte di lino vintage cucito da donne ad Haiti per rimettere più trapunte sul pianeta.

Sebbene le giacche rustiche siano indiscutibilmente di rigore, c’è un soffio di paradosso in loro (insieme, a volte, un soffio di must). Le trapunte sono pensate per essere apprezzate per sempre, sopravvivendo a tendenze fugaci. E poiché ogni cappotto è realizzato con un oggetto d’antiquariato minuziosamente artigianale, per definizione non è riproducibile su scala di massa.

Marchi come Sea New York, Humphries & Beggs e Urban Outfitters che vendono nuove approssimazioni sembrano perdere il punto. Le trapunte riguardano il riciclaggio di oggetti già realizzati con scarti domestici e la creazione di nuova vita da vecchi ricordi.

“È incredibile vederli ovunque all’improvviso”, ha detto la signora Siegenthaler. “Ma penso che si stabilizzerà e poi il duro a morire, strano, cottagecore le persone continueranno a indossare le loro trapunte fino alla vecchiaia “.

#Ottieni #hippie #Etsy #questo #autunno #con #piumini

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *