SpaceX NASA Live Updates: Gli astronauti si preparano per il lancio

Visualizzazioni: 20
0 0
Tempo per leggere:8 Minuto, 20 Secondo

Quattro astronauti – tre della NASA, uno della JAXA, l’agenzia spaziale giapponese – saranno seduti all’interno di una capsula SpaceX Crew Dragon, spinta in orbita su un razzo Falcon 9. La missione è conosciuta come Crew-1 e gli astronauti hanno chiamato la loro capsula Resilience. Sono diretti alla Stazione Spaziale Internazionale per un soggiorno di sei mesi.

Questo è il primo di quelli che la NASA chiama voli “operativi” del Crew Dragon. A maggio, c’è stata una missione dimostrativa, con a bordo due astronauti della NASA, Robert Behnken e Douglas Hurley. Quel lancio, in una capsula chiamata Endeavour, è stata la prima volta che una missione con equipaggio è decollata dagli Stati Uniti in orbita dal ritiro delle navette spaziali della NASA nel 2011. Il suo ritorno è stato anche il primo atterraggio in acqua degli astronauti a bordo di un veicolo spaziale americano. da quando le capsule Apollo hanno smesso di volare negli anni ’70.

La NASA ha fatto affidamento sui razzi russi Soyuz per portare i suoi astronauti alla stazione spaziale. È diventato sempre più costoso, arrivando a un costo di oltre 90 milioni di dollari a posto.

Il lancio della missione Crew-1 è previsto domenica alle 19:27, ora orientale, dal Kennedy Space Center in Florida. Televisione della NASA trasmetterà la copertura a partire dalle 15:15 Oppure puoi guardarla nel video player qui sotto.

Nelle sue ultime previsioni meteorologiche emesse domenica mattina, il 45 ° squadrone meteorologico della US Space Force offre una probabilità del 50% di condizioni favorevoli alla piattaforma di lancio. L’amministratore della NASA, Jim Bridenstine, ha detto su Twitter domenica pomeriggio che l’agenzia stava monitorando le condizioni ma stava ancora pianificando un tentativo di lancio.

SpaceX e la NASA stanno anche sorvegliando più lontano nell’Oceano Atlantico. Il tempo e le acque devono essere abbastanza calmi nel caso in cui qualcosa vada storto durante l’ascesa in orbita e il drago dell’equipaggio deve fare uno splashdown di emergenza (condizioni meteorologiche avverse hanno portato a un rinvio della data di lancio di sabato precedente).

Come è consuetudine per i lanci di razzi Falcon 9, il primo stadio o booster è tornare sulla Terra e atterrare su una piattaforma galleggiante, e anche questo richiede che le acque dell’oceano non siano troppo agitate. Il booster Crew-1 sarà rinnovato e riutilizzato per il prossimo lancio degli astronauti, previsto per la prossima primavera.

Se il lancio di domenica è ritardato, mercoledì c’è un’opportunità di backup.

Credito…Joe Skipper / Reuters

Ci sono quattro astronauti nell’equipaggio-1:

Michael S. Hopkins, 51, un colonnello della United States Space Force, è il comandante del volo. (Coonel. Hopkins è anche il primo membro della neonata US Space Force ad andare nello spazio.) È stato uno dei nove astronauti selezionati dalla NASA nel 2009. Ha fatto un viaggio precedente alla Stazione Spaziale Internazionale, nel 2013 e 2014 , trascorrendo 166 giorni in orbita.

Shannon Walker, 55 anni, ha avuto un precedente incarico sulla stazione spaziale, nel 2010. La dottoressa Walker ha un dottorato in fisica spaziale presso la Rice University, dove ha studiato come il vento solare interagiva con l’atmosfera di Venere.

Soichi Noguchi, 55 anni, un astronauta della JAXA, l’agenzia spaziale giapponese, farà il suo terzo viaggio nello spazio. Era un membro dell’equipaggio dello space shuttle Discovery nel 2005 al primo lancio dello shuttle dopo la perdita della Columbia e dei suoi sette astronauti più di due anni prima.

Durante quella visita alla Stazione Spaziale Internazionale, il signor Noguchi ha fatto tre passeggiate spaziali. Ciò includeva uno per testare le tecniche sviluppate per riparare i danni alle piastrelle termiche sulla navetta simile a ciò che aveva condannato la Columbia quando era rientrata nell’atmosfera terrestre. Nel 2009 e nel 2010 ha trascorso cinque mesi in orbita come membro dell’equipaggio della stazione spaziale.

Victor Glover, 44 anni, selezionato dalla NASA nel 2013 come astronauta, effettuerà il suo primo volo spaziale. Sarà il primo astronauta nero della NASA a far parte dell’equipaggio di una stazione spaziale.

Credito…Cj Gunther / EPA, tramite Shutterstock

Nei 20 anni in cui le persone hanno vissuto a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, il suo equipaggio esteso non ha mai incluso un astronauta nero. Victor J. Glover, un comandante della Marina e pilota collaudatore entrato a far parte del corpo degli astronauti nel 2013, sarà il primo.

Dall’inizio della Stazione Spaziale Internazionale ha visto numerose altre pietre miliari: ospitare il primo turista spaziale al mondo, avere il suo primo comandante donna e sopportare la transizione dagli astronauti statunitensi trasportati attraverso il programma dello space shuttle della NASA all’utilizzo della navicella spaziale di SpaceX.

Ma il risultato di Mr. Glover è degno di nota per la NASA, che ha lavorato per mettere in luce il “figure nascoste”Nella sua storia, ma finora ha inviato solo 14 neri americani nello spazio su un totale di oltre 300 astronauti della NASA.

Non sarà il primo astronauta nero a bordo della stazione. Ma quelli che lo hanno preceduto dalla NASA erano membri degli equipaggi dello space shuttle durante la costruzione della stazione e hanno fatto solo brevi soggiorni sull’avamposto.

Il signor Glover e altri tre astronauti verranno lanciati domenica a bordo di una capsula SpaceX Crew Dragon chiamata Resilience e si prevede che trascorreranno circa sei mesi a bordo della stazione.

L’anno prossimo potrebbe essere seguito da Jeanette Epps, che sarebbe stata la prima donna nera a far parte di un equipaggio della ISS. Volerà a bordo del primo viaggio operativo con equipaggio della capsula Starliner della Boeing. (Nel 2018 era tirato da un volo alla stazione e sostituito con Serena Auñón-Cancelliere.)

Credito…NASA

La NASA ha coinvolto per la prima volta i neri americani nel programma degli astronauti negli anni ’60, quando Ed Dwight, un pilota collaudatore dell’Air Force, divenne un candidato astronauta. Ma non è mai andato nello spazio. Guion S. Bluford Jr. divenne il primo nero americano nello spazio nel 1983 a bordo dello space shuttle Challenger; Mae Jemison è stata la prima donna nera nel 1992.

Il lancio di domenica segue un’estate di disordini razziali e sociali all’indomani della morte di George Floyd, un uomo di colore, per mano della polizia di Minneapolis. Alla domanda durante una conferenza stampa di lunedì sui suoi pensieri su come fare la storia, il signor Glover ha annuito con modestia al significato.

“È qualcosa da celebrare una volta che lo avremo realizzato, e sono onorato di essere in questa posizione e di far parte di questo fantastico ed esperto equipaggio”, Egli ha detto. “E non vedo l’ora di salire lassù e fare del mio meglio per assicurarmi, sai, di essere degni di tutto il lavoro che è stato fatto per prepararci a questa missione. Sai, a differenza delle elezioni – che sono nel passato o che si stanno ritirando nel passato – questa missione è ancora davanti a me. Quindi, andiamo lì e ti parlerò dopo che sarò salito a bordo. “

Durante l’estate, il signor Glover ha risposto a una domanda sui social media sugli astronauti ‘ attenendosi strettamente allo spazio.

“In realtà no” ha detto su Twitter. “Ricorda chi sta facendo spazio. Le persone sono. Mentre affrontiamo condizioni meteorologiche estreme e malattie pandemiche, capiremo e supereremo il razzismo e il fanatismo in modo da poter fare lo spazio in sicurezza e insieme. Grazie per avermelo chiesto. “

Ha anche detto questa settimana in un’intervista con La cronaca cristiana, una pubblicazione delle Chiese di Cristo, che la pietra miliare era “agrodolce”.

“Ho avuto alcuni colleghi fantastici prima di me che avrebbero potuto davvero farlo, e ci sono alcune persone fantastiche che andranno dietro di me”, ha detto Glover. “Vorrei che fosse già stato fatto, ma cerco di non attirare troppa attenzione su di esso.”

Charles F. Bolden Jr., che ha servito come amministratore della NASA sotto il presidente Barack Obama, ha detto che mentre il signor Glover stava facendo la storia, non dovrebbe sentirsi oppresso.

“Molti di noi hanno avuto l’opportunità di provare a parlare con lui regolarmente e cercare di aiutarlo a metterlo a suo agio e aiutarlo a capire che non sta portando il peso del mondo sulle sue spalle”, ha detto il signor Bolden, che è anche nero e ha trascorso quasi 700 ore nello spazio come astronauta della NASA. “Non dovrebbe sentire una responsabilità insolita perché è nero. Dovrebbe semplicemente andare ed essere un altro membro dell’equipaggio e divertirsi. “

Il signor Glover è sposato con Dionna Odom e hanno quattro figli.

Originario di Pomona, in California, il signor Glover si è laureato in ingegneria generale presso la California Polytechnic State University nel 1999. Nel corso del 2007-2010, ha conseguito tre master: in ingegneria dei test di volo, ingegneria dei sistemi e operazioni militari arte e scienza.

Il signor Glover è spesso indicato dalle sue controparti come Ike, un cenno al segnale di chiamata che un ex comandante gli ha dato che sta per “So tutto”.

Se il lancio avverrà come programmato domenica, l’Equipaggio Dragon attraccherà alla Stazione Spaziale Internazionale lunedì intorno alle 23:00 ora orientale.

Il lancio avviene quando l’orbita della stazione spaziale passa sopra la piattaforma di lancio. Tuttavia, ci vogliono ore prima che la capsula raggiunga la stazione spaziale, che viaggia a più di 17.000 miglia all’ora. Una volta che la capsula si sarà avvicinata alla stazione, il suo computer di bordo completerà una serie di manovre per portarla in sicurezza in prossimità dell’avamposto. Quindi attraccherà con cura a uno dei porti della stazione che consentirà agli astronauti di entrare.

Anche dopo l’attracco, gli astronauti impiegano ore per assicurarsi che non ci siano perdite e per equalizzare la pressione tra i due veicoli spaziali prima che il portello venga aperto, e i nuovi residenti possono finalmente entrare nella stazione spaziale. Ciò avverrà intorno all’1: 40 di martedì, e gli astronauti terranno una breve cerimonia di imbarco con l’attuale equipaggio della stazione.



#SpaceX #NASA #Live #Updates #Gli #astronauti #preparano #lancio

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *