Tiny Love Stories: “Mi rassicura conoscere qualcuno così gentile”

Visualizzazioni: 24
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 19 Secondo

A 5 anni credevo che mio padre potesse eseguire la magia. Nel caldo umido di Manila, ha guidato nel traffico stop and go con cinque bambini urlanti e un condizionatore rotto. Se fossimo stati molto silenziosi, ha detto, avrebbe usato i suoi poteri per creare schermi ribaltabili. Ci siamo calmati e lui ha cantato un incantesimo, ha agitato la mano, poi ha fatto scattare le dita in perfetta sincronia con il cambio del cartellone. La pelle d’oca mi punteggiava le braccia. Nessuno ha parlato finché non l’ho pregato di farlo di nuovo. Morì quando avevo 10 anni. Fino ad oggi, la magia è intrecciata con i miei ricordi di lui. – Rowena Leong Singer

Carlos mi strofina i piedi e mi bacia le dita dei piedi quando siamo sdraiati al sole vicino al fiume Hudson. Mi piace guardarlo. Mi dà sollievo sapere che qualcuno così gentile si muove in questo mondo e ha scelto di attraversarlo con me. Quando ride i suoi occhi si increspano e si copre la bocca perché pensa che i suoi denti siano un disastro. Penso che i suoi denti siano bellissimi. Quando è nuvoloso, mi dice di non preoccuparmi, la sua danza vorrà allontanare la pioggia. Quello che non sa è che importa poco: Carlos è il sole. – Madhuri Pavamani


Da un campo profughi in Uganda, mia madre, Safiya, chiama per chiedermi come sto in Canada. Ha ascoltato la BBC e ha sentito che il costo della vita sta aumentando in Nord America. “Per favore, non mandarmi soldi finché le cose non migliorano per te”, dice. Sono sopraffatto dall’emozione, realizzando che la mia vecchia madre, fuggita dalla guerra civile in Somalia, è più preoccupata per me nonostante le sue vulnerabilità. Mentre navigo nella pandemia, sono confortato dal suo amore, che significa molto di più dei 150 dollari mensili Io la mando. – Muno Osman


Il vortice polare del 2019 è arrivato in Montana, portando neve, neve, neve e freddo paralizzante. Una madre single e allevatrice di bestiame, ho guidato i miei ragazzi per 80 chilometri a scuola, sono tornata a nutrire i miei 200 capi di bestiame a mezzogiorno, poi ho recuperato i ragazzi attraverso un bianco accecante e ghiaccio, ghiaccio, ghiaccio. Nessun aiuto disponibile, sono andato avanti da solo. Le catene dei pneumatici del mio camion sono scomparse nella neve, il bestiame gelido ha pianto, i vitelli appena nati del vicino non sono riusciti a sopravvivere. Sabato, mio ​​figlio di 18 anni, Riley, ha visto la mia stanchezza. “Ti aiuterò ad arare.” Quattro ore dopo, a -10 gradi, è sceso dal trattore. La strada era aperta. Jenny Kahrl

#Tiny #Love #Stories #rassicura #conoscere #qualcuno #così #gentile

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *