Trump fa galleggiare improbabili scenari di sopravvivenza mentre medita sul suo futuro

Visualizzazioni: 30
0 0
Tempo per leggere:7 Minuto, 1 Secondo

In una riunione di mercoledì alla Casa Bianca, il presidente Trump aveva qualcosa di cui voleva discutere con i suoi consiglieri, molti dei quali gli hanno detto che le sue possibilità di riuscire a cambiare i risultati delle elezioni del 2020 sono sottili come una canna.

Ha poi continuato a insistere sul fatto che le legislature repubblicane potessero scegliere elettori pro-Trump in una manciata di stati chiave e consegnargli i voti elettorali di cui ha bisogno per cambiare i conti e dargli un secondo mandato, secondo le persone informate sulla discussione.

Non è stata una conversazione dettagliata, o davvero seria, hanno detto le persone informate. Né rifletteva alcun desiderio ossessivo del signor Trump di rimanere alla Casa Bianca.

“Sa che è finita”, ha detto un consigliere. Ma invece di concedere, hanno detto, sta facendo fluttuare uno scenario improbabile dopo l’altro per rimanere in carica mentre contempla il suo incerto futuro post-presidenza.

Non c’è una grande strategia in gioco, secondo le interviste con una mezza dozzina di consiglieri e persone vicine al presidente. Il signor Trump sta semplicemente cercando di sopravvivere da un ciclo di notizie all’altro, vedendo fino a che punto può spingere la sua causa contro la sua sconfitta e garantire il supporto continuo della sua base repubblicana.

Dominando la storia della sua uscita dalla Casa Bianca, spera di mantenere i suoi milioni di sostenitori energizzati e impegnati per qualsiasi cosa accada.

Il presidente ha insistito con gli assistenti dicendo di aver davvero sconfitto Joseph R. Biden Jr. il 3 novembre, ma non è chiaro se ci creda davvero. E invece di condurre richieste discrete di riconteggio, il signor Trump ha fatto una serie di affermazioni spurie, cogliendo cospirazioni diffuse su Internet.

L’ultima è stata giovedì, quando lui falsamente rivendicato su Twitter che le macchine per il voto di Dominion hanno trasferito centinaia di migliaia di voti al signor Biden, citando un rapporto che aveva visto sulla rete marginale OANN, qualcosa che persino i suoi sostenitori definivano ridicolo e un’agenzia federale che sovrintendeva alla sicurezza informatica rinnegata in una dichiarazione.

I consiglieri hanno detto che i suoi sforzi erano in linea con uno dei suoi passatempi preferiti: creare una controversia e guardare per vedere come andrà a finire.

Come passo successivo, Trump sta parlando seriamente di annunciare che ha in programma di candidarsi di nuovo nel 2024, consapevole che, indipendentemente dal fatto che lo faccia effettivamente o meno, congelerà un campo già affollato di possibili candidati repubblicani. E, dicono i repubblicani, manterrà l’ampio sostegno che ha mostrato anche nella sconfitta e potrebbe garantire un lucroso affare di libri o parcelle di parola.

Nel frattempo, Trump ha passato le sue giornate alternando tra la sua residenza della Casa Bianca e lo Studio Ovale, guardando la copertura televisiva sulle ultime settimane della sua presidenza. Il suo umore è spesso cupo, dicono i consiglieri, anche se non alza la voce con rabbia, nonostante l’impressione lasciata dai suoi tweet, spesso in maiuscolo.

Ma il lavoro del governo è stato ridotto a qualcosa di secondario per il presidente. Non ha fatto alcuna apparizione pubblica ad eccezione di una visita al Cimitero Nazionale di Arlington il Veterans Day da una dichiarazione arrabbiata una settimana fa.

E non ha parlato della pandemia di coronavirus né ne ha parlato su Twitter nonostante il crescita impressionante nei casi positivi e il numero di assistenti di West Wing e consulenti esterni a cui è stato diagnosticato il virus nell’ultima settimana.

Diversi consiglieri hanno detto senza mezzi termini al signor Trump che le possibilità di cambiare l’esito delle elezioni sono quasi inesistenti, anche in un incontro con lui sabato alla Casa Bianca al quale il genero del presidente, Jared Kushner, ha inviato assistenti, anche se ha generalmente sostenuto il desiderio del signor Trump di continuare a combattere.

Mentre la maggior parte dei repubblicani ha rifiutato di opporsi pubblicamente al presidente, altri si sono fatti sentire sul fatto che sia giunto il momento, in mezzo alla crescente pandemia, di consentire una transizione.

“Senti, sono preoccupato per questo virus. Non sto esaminando quali siano i meriti del caso “, ha detto il governatore Mike DeWine, repubblicano dell’Ohio, sulle cause legali del signor Trump in un’apparizione giovedì alla CNN. “Sembra che Joe Biden sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti”.

Karl Rove, l’architetto della presidenza del presidente George W. Bush e consigliere informale di Trump, ha scritto mercoledì sul Wall Street Journal che “chiudere queste elezioni sarà un passo duro ma necessario verso il ripristino di una certa unità ed equilibrio politico”.

Ha aggiunto che dopo “i giorni in tribunale del signor Trump sono finiti, il presidente dovrebbe fare la sua parte per unire il paese guidando una transizione pacifica e lasciando andare le lamentele”.

Una transizione pacifica non è tanto nella mente del signor Trump in questo momento quanto nel regolare i conti sia all’interno che all’esterno dell’amministrazione.

I consiglieri della Casa Bianca hanno inviato avvertimenti a tutti i dipendenti governativi che potrebbero essere alla ricerca di altri lavori, hanno collocato i lealisti nei ranghi più alti del Pentagono e sono stati aperti alle richieste di funzionari dell’intelligence per declassificare i documenti relativi alle indagini su una possibile cospirazione tra la campagna Trump nel 2016 e funzionari russi.

E il presidente sta valutando la possibilità di licenziare il direttore della CIA, Gina Haspel, anche se alcuni funzionari dell’amministrazione hanno detto che potrebbe non andare fino in fondo.

Il presidente ha nutrito una rabbia ardente contro Fox News per aver chiamato l’Arizona per il signor Biden la notte delle elezioni e ha ricevuto suggerimenti dagli alleati per avviare una sorta di rete di notizie di tendenza conservatrice in competizione, sia cercando di unire le forze con una proprietà esistente come OANN o Newsmax, o formare una propria rete digitale, come Ha riferito Axios. (Il New York Times ha chiamato l’Arizona per il signor Biden giovedì tardo.)

In un tweet giovedì, signor Trump ha continuato i suoi attacchi sui suoi fedeli sostenitori, dichiarando che le “valutazioni diurne di Fox News sono completamente crollate”.

“Il giorno del fine settimana è persino PEGGIORE”, ha aggiunto. “È molto triste vederlo accadere, ma hanno dimenticato cosa li ha portati al successo, cosa li ha portati lì. Si sono dimenticati della Golden Goose. La più grande differenza tra le elezioni del 2016 e il 2020 è stata @Fox News! “

Giovedì diversi repubblicani hanno espresso dubbi sul fatto che Trump sarebbe mai stato in grado di mettere insieme qualcosa che potesse superare Fox.

E gli alleati riconoscono che non potrebbe fare sia una campagna presidenziale che creare una rete di notizie allo stesso tempo, e si sono chiesti se avrebbe mantenuto il suo animus nei confronti della Fox se gli avesse offerto un lucroso affare di contributore una volta che è fuori sede. .

Alcuni consiglieri avevano sperato che il signor Trump avrebbe accettato lo stato della gara entro la fine di questa settimana, ma un imminente riconteggio in Georgia potrebbe ritardarlo. Il presidente ha detto ad alcuni consiglieri che se la gara è certificata per il signor Biden, annuncerà una campagna 2024 poco dopo.

L’obiettivo del presidente per ora è di ritardare la certificazione dei risultati elettorali, un processo avviato in alcuni stati. Ma il suo approccio alle cause legali volte a ritardare quella certificazione è stato sparso quanto il suo pensiero sul futuro.

I consulenti dicono che potrebbero essere intentate ulteriori azioni legali, ma non è del tutto chiaro quando. Inoltre non è chiaro chi stia guidando gli sforzi legali.

Rudolph W. Giuliani, l’avvocato personale di Trump, è stato fonte di enorme frustrazione per i consiglieri di Trump. I consulenti hanno cercato di dire al signor Trump che la frode che Giuliani sta offrendo speranza di dimostrare semplicemente non esiste.

Il signor Trump sta ricevendo suggerimenti anche da una serie di altri avvocati. Includono Sidney Powell, l’avvocato del suo ex consigliere per la sicurezza nazionale, il tenente generale Michael T. Flynn, che era presso la sede della campagna di Trump durante il fine settimana.

I consiglieri hanno spinto il presidente a smetterla di parlare di “frode” perché ciò ha implicazioni legali che il suo team non è stato in grado di sostenere. Quindi il signor Trump ha iniziato a pronunciare le elezioni “truccate”, una delle sue parole preferite ma con implicazioni pericolose in termini di come i suoi stessi sostenitori vedono il risultato finale delle elezioni.



#Trump #galleggiare #improbabili #scenari #sopravvivenza #mentre #medita #sul #suo #futuro

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *