Vuoi un’anteprima del presidente Biden? Guarda il Sentiero della campagna

Visualizzazioni: 17
0 0
Tempo per leggere:8 Minuto, 40 Secondo

Come il presidente Bill Clinton, Joseph R. Biden Jr. è un estroverso empatico con una vasta rete di amici. Come il presidente George W. Bush, mantiene una rigida disciplina personale (per Biden, questo significava Cavalcate Peloton e frullati di proteine quest’anno, per compensare un’abitudine al gelato).

Come il presidente George HW Bush, rispetta le tradizioni politiche americane e con il presidente Barack Obama condivide otto anni di storia, esperienze e alcune cicatrici della battaglia di Washington.

Ma quando Biden entrerà alla Casa Bianca a gennaio, dopo quattro turbolenti anni di presidenza Trump e un periodo di transizione caotico, porterà con sé il suo insieme di istinti.

Ha affinato il modo in cui opera a Washington in 36 anni come senatore e otto anni come vicepresidente. Sulla base delle sue azioni e atteggiamenti durante i suoi ultimi 18 mesi come candidato alla presidenza, ecco quattro elementi chiave di come Biden potrebbe avvicinarsi al governo a gennaio, 48 anni dopo il suo primo arrivo a Washington.

Il signor Biden si è basato quest’anno su una miscela di opinioni di esperti e conversazioni con funzionari eletti in tutto il paese mentre formulava i suoi piani per affrontare la straordinaria salute pubblica e le crisi economiche in atto, offrendo un assaggio dei tipi di input che possono influenzare la sua decisione -facendo come presidente.

Quando la pandemia ha colpito, l’istinto del signor Biden era di farlo vai al telefono.

Anche se non aveva il potere di attuare la politica, Biden ha tenuto a mantenere i rapporti con sindaci, senatori e governatori, chiamandoli spesso e cospargendo le sue osservazioni pubbliche con riferimenti a ciò che aveva appreso delle loro esperienze. Era in linea con il ruolo che ha svolto come vice presidente, dove spesso è stato il migliore dell’amministrazione Obama collegamento con Capitol Hill, e rifletteva il rispetto che il senatore di lunga data del Delaware ha per altri funzionari eletti.

Allo stesso tempo, una parte centrale del messaggio del signor Biden durante le elezioni generali era che, in qualità di presidente, avrebbe ascoltato gli esperti quando si trattava di affrontare le maggiori sfide della nazione.

Alcuni alleati pensavano che avesse fatto troppo di questo durante la campagna, credendo che avrebbe potuto dedicare più tempo, di persona o virtualmente, a stati chiave del campo di battaglia piuttosto che alle ore trascorse a ricevere informazioni sul virus e sull’economia anche in gli ultimi giorni di gara.

Ma ora entrerà alla Casa Bianca con un quadro consolidato di consiglieri su questi argomenti chiave.

Tuttavia, nonostante tutti i consigli degli esperti che il signor Biden avrà a disposizione dalla Casa Bianca, il suo punto di vista è anche influenzato, in termini generali, da una cerchia ristretta di aiutanti, consulenti e alcuni membri della famiglia – vale a dire, sua moglie e sua sorella, che gli ha offerto consigli per decenni.

La scorsa settimana ha nominato Ron Klain, un agente che ha iniziato a lavorare per il signor Biden negli anni ’80, essere il suo capo del personale. Ma ha anche promesso di riunire un’amministrazione diversificata, ed è particolarmente concentrato sulla costruzione dei ranghi del governo federale che hanno stato esaurito sotto il signor Trump.

“Vuoi la fermezza, l’esperienza e la fiducia di quelle persone anziane che sono state in giro”, ha detto l’ex segretario alla Difesa Chuck Hagel dei calcoli del signor Biden sulla sua amministrazione. “Ma vuoi anche nuova energia, nuove idee, volti nuovi, per tirarli fuori. Sono la prossima generazione. Penso che sia il modo in cui Joe la vedrà “.

Nei punti chiave di svolta durante la campagna, il signor Biden ha voluto raccogliere quante più informazioni possibili.

E poi, ha aspettato.

Il signor Biden alla fine è decisivo, sostengono i suoi alleati, dicendo che non è il tipo di persona che indovina o che rispetta una promessa una volta raggiunto un accordo in una trattativa. Ma almeno su importanti decisioni politiche e di personale ha dimostrato di non poter essere affrettato.

Da nessuna parte questo era più chiaro che durante il processo di ricerca del vicepresidente, quando il signor Biden mancato una scadenza autoimposta dopo la successiva per nominare il suo compagno di corsa, prima di decidere definitivamente sul senatore Kamala Harris. In lei, ha trovato qualcuno di cui si fidava come un leale alleato, chi ha condiviso la sua visione sul governo e che possedeva anche forze politiche che gli mancavano.

Quella dinamica può essere istruttiva per come si svolgeranno gli annunci dei membri del suo gabinetto e altre scelte di personale nelle prossime settimane, poiché Biden valuta accuratamente le sue opzioni e deve anche confrontarsi con i vincoli politici di un Senato potenzialmente controllato dai repubblicani.

Le persone che hanno lavorato con il signor Biden o lo conoscono personalmente lo descrivono in qualche modo come un politico istintivo, ma il cui istinto è plasmato da conversazioni con stretti consiglieri e alleati, infarcendo gli assistenti con domande e sollecitando una serie di opinioni, sia da esperti in un campo particolare o da amici e sostenitori fidati in tutto il paese.

“Penso che cerchi veramente di ottenere input, ottenere tutte le prospettive, capire i pro ei contro”, ha detto il rappresentante Debbie Dingell, democratico del Michigan, delle sue abitudini decisionali in generale. “Aveva persone che gli davano le prospettive di persone diverse, e poi avrebbe preso la sua decisione”.

Il signor Biden ha suggerito che potrebbe nominare una manciata di scelte dei membri del governo intorno al Ringraziamento, stabilendo un primo test per verificare se le sue scadenze autoimposte sono più accurate come presidente eletto di quanto non fossero quando era un candidato.

Il signor Biden è stato vicepresidente degli Stati Uniti, un anziano statista del suo partito e ora presidente eletto.

Ma per molti versi è, in fondo, ancora un senatore del Delaware, che a volte è scivolato nel gergo dei discorsi in aula (ha fatto riferimento alla senatrice Elizabeth Warren sul palco del dibattito l’anno scorso come sua “illustre amico“) E ha citato i mentori del Senato di decenni fa durante la campagna elettorale durante la gara del 2020.

La sua esperienza al Senato ha definito la sua visione politica – quella che premia il consenso, la civiltà e il bipartitismo come essenziali almeno per qualche progresso – e aiuta a spiegare perché entrerà alla Casa Bianca con grande rispetto per il Congresso. La sua insistenza che poteva “abbassare la temperatura“Politicamente è stata una parte centrale del suo discorso per tutta la gara, e ha apprezzato il licenziamento dei Democratici che hanno definito una tale prospettiva ingenua.

La domanda è se le opinioni di Biden saranno ricambiate dai repubblicani a Capitol Hill, alcuni dei quali si stanno attualmente rifiutando di riconoscere la legittimità della sua elezione.

“Conosce il Senato – questi sono suoi amici personali, a differenza di altri presidenti che non avevano quel tipo di relazione”, ha detto l’ex senatore John Breaux, democratico della Louisiana. “In una certa misura, neanche Obama l’ha fatto. Joe è lì da oltre 30 anni. Conosce i leader della parte repubblicana. Penso che si metterà in contatto con loro, così come con la leadership democratica “.

Quando il signor Biden vittoria dichiarata lo scorso fine settimana, ha affermato che “parte del mandato” che aveva ricevuto dal popolo americano era di facilitare la ricerca di un terreno comune.

“Vogliono che cooperiamo nel loro interesse, e questa è la scelta che farò”, ha detto. “E chiederò al Congresso, ai Democratici e ai Repubblicani, di fare questa scelta con me”.

Qualunque sia la risposta, il signor Biden ha anche offerto a lunga lista delle azioni esecutive che intende intraprendere nel suo primo giorno in carica.

Dopo quattro anni con il presidente Trump alla Casa Bianca, Biden promette, sotto molti aspetti, un ritorno alle norme e alle tradizioni del passato che hanno tipicamente definito l’ufficio.

Non aspettatevi di vedere il signor Biden usare il suo account Twitter per licenziare membri del suo gabinetto, intervenire nei notiziari televisivi o fare improvvise dichiarazioni politiche. In effetti, il suo team di campagna ha affermato di disdegnare Twitter, sostenendo che era una misura scarsa delle opinioni della maggior parte degli americani.

Aspettatevi di vedere un presidente che abbraccia il ruolo tradizionale di servire come consolatore in capo in tempi di tragedia. La capacità di Biden di entrare in contatto con le persone che soffrono è uno dei suoi attributi più distintivi come politico, a seguito di un incidente automobilistico che ha ucciso la sua prima moglie e una figlia nel 1972 e la morte del figlio maggiore, Beau Biden, nel 2015 .

Durante il Veterans Day la scorsa settimana, ha visitato il Philadelphia Korean War Memorial e si preoccupa di mostrare rispetto per coloro che prestano servizio in uniforme.

Raramente il signor Biden crescere visibilmente arrabbiato durante la campagna elettorale come quando ha citato i commenti riportati da Trump sui soldati caduti. Il signor Biden porta nella sua giacca una carta che elenca, tra le altre cose, il numero preciso di truppe statunitensi che sono morte in Iraq e in Afghanistan, e regolarmente conclude le sue osservazioni dicendo: “Possa Dio proteggere le nostre truppe”.

Ma nonostante tutto il rispetto del signor Biden per le istituzioni americane – i tribunali, il Congresso, i militari – è anche una figura colorata nella politica americana con una forte personalità che gli americani ei leader mondiali vedranno ora da vicino.

È noto per la sua empatia ma è anche capace di crescere così sulla difensiva che durante uno scambio ostile, una volta è apparso chiama un elettore “grasso” (che la sua campagna ha contestato) e ha lanciato una sfida per fare flessioni. Trabocca di “Bidenismo”E con una saggezza assortita che attribuisce a vari parenti e colleghi morti da tempo, ed è profondamente orgoglioso delle sue radici cattoliche irlandesi a Scranton, in Pennsylvania.

“Guardami”, ha esortato il signor Biden agli elettori nel corso degli anni. “Se ti piace quello che vedi, dai una mano. In caso contrario, vota per l’altro ragazzo. “

Questa volta, a un numero sufficiente di elettori americani è piaciuto quello che hanno visto. Ora loro e il mondo stanno per dare un’occhiata molto più da vicino.

#Vuoi #unanteprima #del #presidente #Biden #Guarda #Sentiero #della #campagna

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *