$ 1,944 per un test per il coronavirus? In che modo i lettori ci hanno aiutato a individuare una tendenza insolita

Visualizzazioni: 19
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 16 Secondo

Times Insider spiega chi siamo e cosa facciamo e fornisce approfondimenti dietro le quinte su come si fonda il nostro giornalismo.

Negli ultimi mesi ho iniziato la mia mattinata con la stessa routine: rivedere le spese mediche dei lettori del New York Times davanti a un caffè.

I documenti fanno parte di un progetto Ho iniziato ad agosto, chiedendo ai lettori di inviare le accuse che hanno dovuto affrontare per i test e il trattamento del coronavirus. Le bollette possono rivelare informazioni importanti che ospedali e medici spesso tengono segrete, come il vero costo di una degenza ospedaliera o quanto variano le tariffe da un paziente all’altro. Qualche rivolo ogni giorno e io le guardo tutte.

Se leggi abbastanza – sono 400 e sto contando in questo momento – possono anche mostrare schemi nel modo in cui i fornitori fatturano i pazienti. È così che sono arrivato al mio ultimo storia, che guarda un medico con sede a Greenwich, Connecticut, di nome Steven Murphy. I pazienti sostengono che abbia utilizzato siti di test pubblici per eseguire test non necessari e costosi. Il dottor Murphy ha difeso le sue pratiche di fatturazione e ha detto che stava fornendo un servizio vitale alla comunità.

La storia ha attirato la mia attenzione solo per l’elevato numero di pazienti che inviano fatture dai suoi siti di test nella periferia settentrionale di New York City. Senza quell’ondata di contributi dei lettori, non avrei mai saputo che qualcosa non andava.

La prima fattura con questo fornitore mi è stata inviata il 3 agosto, lo stesso giorno in cui ho iniziato il progetto di riscossione. Una donna fuori New York City ha detto di essere rimasta “scioccata” nel vedere un sito di test del coronavirus drive-through fatturare la sua assicurazione $ 1.944. “Come può questo provider fatturare $ 480 per una telefonata di 3 minuti fornendo i risultati del test?” ha chiesto nella sua sottomissione.

Il giorno successivo, è arrivata un’altra presentazione da parte di un paziente del dottor Murphy. “Posso pagare il mio conto, ma sono sbalordito dal costo che il fornitore addebita per il test”, ha scritto il paziente. Quattro giorni dopo, c’era un altro paziente che riferiva i “tassi esorbitanti” che aveva dovuto affrontare, anche lui dal dottor Murphy.

Quando è arrivato il primo conto, ho pensato che fosse interessante ma non ho visto una storia completa. Le alte cariche del paziente potrebbero essere un’anomalia. Alla fine dell’estate avevo sei fatture separate e avevo la sensazione che qualcosa non andasse. Avevo lentamente accumulato un set di dati che mostrava che un medico che lavorava in siti di test pubblici stava ripetutamente fatturando agli assicuratori più di $ 1.000 per i test del coronavirus.

Si tratta di informazioni che le potenti lobby dell’assistenza sanitaria in genere cercano di mantenere segrete. L’American Hospital Association recentemente citato in giudizio l’amministrazione Trump su nuove regole che renderebbero pubblici i prezzi dell’assistenza sanitaria (hanno perso quella sfida ma hanno detto che intendono fare appello a un tribunale superiore). Ciò rende frustrantemente difficile per giornalisti e pazienti rispondere a domande apparentemente basilari, come quanto costa un test del coronavirus negli Stati Uniti.

I pazienti che si sono recati in uno di questi siti di test drive-through non avevano alcuna possibilità di sapere in anticipo quali costi avrebbero dovuto affrontare. Le loro bollette, tuttavia, possono aiutare a far luce sulla questione. Mettono in bella vista prezzi segreti.

Contengono anche codici di fatturazione a cinque cifre, che ho dovuto diventare più abile nella lettura più a lungo ho coperto il sistema sanitario. Quei codici mostrano esattamente quale servizio ha fornito il medico. In questo caso, quei codici mi hanno fatto capire che il dottor Murphy non stava solo fatturando i test del coronavirus, come pensavano i suoi pazienti. Stava fatturando anche altri 20 patogeni respiratori.

Le bollette sono importanti, ma non sono mai l’intera storia. Dopo aver accumulato abbastanza fatture per iniziare a vedere uno schema, ho iniziato a intervistare i pazienti sulle loro esperienze. Ho parlato con il dottor Murphy delle sue pratiche di fatturazione. Ha detto che l’uso del test più ampio era appropriato perché poteva catturare una gamma più ampia di malattie, in particolare per coloro che erano sintomatici.

Ho parlato con esperti di fatturazione medica per ottenere le loro intuizioni e con i funzionari eletti che avevano istituito i siti di test. Ho presentato richieste di documenti pubblici e, quando sono tornati, ho setacciato migliaia di pagine di e-mail tra il dottor Murphy e gli impiegati del governo della città.

Nella maggior parte dei casi, le fatture del paziente che ricevo non si trasformano in storie. Alcuni non rivelano nuove informazioni. Di quelli che lo fanno, spesso non abbiamo abbastanza contributi per mostrare uno schema o la capacità di esaminare ciascuno di essi.

In questo caso, però, siamo stati fortunati: una massa critica di lettori ha deciso di impiegare alcuni minuti per inviarci una fattura medica che trovavano strana. Le loro decisioni mi hanno permesso di fare meglio il mio lavoro e di raccontare una storia che altrimenti non sarebbe stata raccontata.

#test #coronavirus #che #modo #lettori #hanno #aiutato #individuare #una #tendenza #insolita

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *