Avevano un lieve Covid. Poi i loro gravi sintomi si sono manifestati.

Visualizzazioni: 13
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 58 Secondo

La dottoressa Allison P. Navis, specialista in malattie neuro-infettive presso il Mount Sinai Health System di New York City che non è stata coinvolta nello studio, ha affermato che circa il 75% dei suoi 200 pazienti post-Covid soffriva di problemi come “depressione, ansia , irritabilità o alcuni sintomi dell’umore. “

I partecipanti allo studio erano prevalentemente bianchi e il 70% erano donne. Il dottor Navis e altri hanno affermato che la mancanza di diversità riflette molto probabilmente i dati demografici delle persone in grado di cercare cure relativamente presto durante la pandemia piuttosto che l’intero spettro di persone affette da sintomi neurologici post-Covid.

“Soprattutto a New York City, la maggior parte dei pazienti che si sono ammalati di Covid sono persone di colore e pazienti Medicaid, e non sono assolutamente i pazienti che si vedono al centro post-Covid”, ha detto il dottor Navis. “La maggior parte dei pazienti è bianca, spesso ha un’assicurazione privata, e penso che dobbiamo capire un po ‘di più cosa sta succedendo con queste disparità – se è solo una mancanza di accesso o se i sintomi vengono eliminati nelle persone di colore o se è qualcos’altro. “

Nello studio Northwestern, il dottor Koralnik ha affermato che poiché il test del coronavirus era difficile da ottenere all’inizio della pandemia, solo la metà dei partecipanti era risultata positiva al coronavirus, ma tutti avevano i sintomi fisici iniziali del Covid-19. Lo studio ha trovato pochissime differenze tra coloro che erano risultati positivi e quelli che non lo avevano fatto. Il dottor Koralnik ha detto che coloro che sono risultati negativi tendevano a contattare la clinica circa un mese dopo nel corso della malattia rispetto a coloro che sono risultati positivi, probabilmente perché alcuni avevano trascorso settimane a essere valutati o cercando di far affrontare i loro problemi da altri medici.

La signora Khan era tra i partecipanti che avevano un test negativo per il virus, ma ha detto che in seguito è risultata positiva agli anticorpi del coronavirus, prova che era stata infettata.

Un altro partecipante allo studio, Eddie Palacios, 50 anni, un agente immobiliare commerciale che vive a Naperville, un sobborgo di Chicago, è risultato positivo al coronavirus in autunno, sperimentando solo mal di testa e perdita di gusto e olfatto. Ma “un mese dopo, le cose sono cambiate”, ha detto.

#Avevano #lieve #Covid #Poi #loro #gravi #sintomi #sono #manifestati

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *