Bernard Lown, medico inventivo e attivista contro la guerra, muore a 99 anni

Visualizzazioni: 4
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 45 Secondo

In un libro di memorie del 2008, “Prescription for Survival: A Doctor’s Journey to End Nuclear Madness”, il dottor Lown ha raccontato la storia del suo gruppo antinucleare e ha osservato che la fine della Guerra Fredda non aveva risolto la minaccia di annientamento. “Eliminare la minaccia nucleare”, ha scritto, “è una sfida storica chiedersi se noi umani abbiamo un futuro sul pianeta terra”.

Bernard Lown è nato a Utena, in Lituania, il 7 giugno 1921, da Nisson e Bella (Grossbard) Lown. Un suo nonno era stato un rabbino in Lituania.

La famiglia emigrò nel Maine nel 1935 e suo padre gestiva una fabbrica di scarpe lì, a Pittsfield. Bernard si è laureato alla Lewiston High School nel 1938. Ha conseguito una laurea in zoologia presso l’Università del Maine nel 1942 e la laurea in medicina presso la Johns Hopkins University nel 1945.

Nel 1946 sposò Louise Lown, una cugina. È morta nel 2019. La coppia aveva precedentemente vissuto a Newton, Mass. Oltre alla nipote Ariel, gli hanno lasciato tre figli, Anne, Fredric e Naomi Lown; altri quattro nipoti; e un pronipote

Dopo uno stage e una residenza a New York City, il dottor Lown si stabilì a Boston nel 1950 e nel decennio successivo insegnò e condusse ricerche cardiovascolari al Peter Bent Brigham Hospital e alla Harvard Medical School.

Nel 1952, lui e il dottor Samuel A. Levine raccomandarono in Il Journal of the American Medical Association che i pazienti con cardiopatia congestizia guariscono in poltrona, non a letto, perché i liquidi si accumulano nella cavità toracica quando sono sdraiati, costringendo il cuore a lavorare di più. Il consiglio è ora ampiamente accettato.

Dopo aver ascoltato una conferenza sulla medicina e la guerra nucleare, il Dr. Lown divenne il presidente fondatore di Physicians for Social Responsibility nel 1961. Nel 1962, studiò gli effetti medici di un ipotetico attacco nucleare a Boston. Le sue conclusioni – che l’attacco a una città avrebbe esaurito tutte le risorse mediche della nazione solo per curare le vittime di ustioni – sono state pubblicate sul New England Journal of Medicine.

#Bernard #Lown #medico #inventivo #attivista #contro #guerra #muore #anni

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *