Biden annulla la visita alla struttura emergente dopo il rapporto Times sulle sue tattiche

Visualizzazioni: 12
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 59 Secondo

WASHINGTON – Il presidente Biden lunedì ha annullato una visita a un impianto di vaccino contro il coronavirus gestito da Emergent BioSolutions dopo Il New York Times ha pubblicato una lunga inchiesta sul modo in cui l’azienda ha acquisito un’influenza enorme sulla riserva medica di emergenza della nazione.

Invece di visitare la struttura di Emergent a Baltimora mercoledì, il presidente convocherà un incontro alla Casa Bianca con i dirigenti dei giganti farmaceutici Merck & Co. e Johnson & Johnson, che avrebbero dovuto partecipare anche alla sessione a Baltimora, hanno detto i funzionari della Casa Bianca. Merck ed Emergent stanno collaborando separatamente con Johnson & Johnson per produrre il vaccino contro il coronavirus di tale azienda.

“Abbiamo solo pensato che fosse un luogo più appropriato per la riunione”, ha detto ai giornalisti Jen Psaki, addetto stampa della Casa Bianca.

Emergent ha più di 600 milioni di dollari in contratti con il governo federale per la produzione di vaccini contro il coronavirus e per espandere la sua capacità di “riempimento e finitura” per completare il processo di produzione di vaccini e terapie. Un alto funzionario dell’amministrazione ha detto che solo i dirigenti di Merck e Johnson & Johnson avrebbero partecipato alla sessione della Casa Bianca mercoledì.

Una portavoce di Emergent non ha risposto immediatamente lunedì alle domande sulla cancellazione. La portavoce, Nina DeLorenzo, aveva precedentemente difeso gli affari dell’azienda con il governo in risposte scritte alle domande, dicendo: “Quando quasi nessun altro avrebbe investito nella preparazione per proteggere il pubblico americano da gravi minacce, Emergent lo ha fatto, e il paese è migliore preparato oggi per questo motivo. “

L’indagine del Times si è concentrata sulla riserva di emergenza, la Strategic National Stockpile, diventata famigerata durante la pandemia di coronavirus per la sua mancanza di forniture critiche come maschere N95 e altri dispositivi di protezione individuale.

Le decisioni su come spendere il budget limitato del deposito dovrebbero essere basate su attente valutazioni da parte di funzionari governativi del modo migliore per salvare vite, ma il Times ha scoperto che erano in gran parte guidate dalle richieste e dagli interessi finanziari di una manciata di società biotecnologiche che hanno specializzato in prodotti che affrontano minacce terroristiche piuttosto che malattie infettive.

Il principale tra loro è Emergent. Durante la maggior parte dell’ultimo decennio, il governo ha speso quasi la metà del budget annuale di mezzo miliardo di dollari delle scorte per i vaccini contro l’antrace di Emergent, ha scoperto il Times.

Nella competizione per il finanziamento, i prodotti per la preparazione alla pandemia – inclusi gli N95 – hanno ripetutamente perso, secondo l’indagine del Times, che si basava su più di 40.000 pagine di documenti e interviste con più di 60 persone con una conoscenza approfondita delle scorte.

Il Immagine di alcuni operatori sanitari che indossano sacchi della spazzatura per la protezione personale è diventato un simbolo duraturo della risposta fallita del governo. Eppure il governo ha pagato Emergent 626 milioni di dollari nel 2020 per prodotti che includevano vaccini per proteggersi da un attacco terroristico con antrace.

Per gran parte della storia ventennale di Emergent, il suo prodotto principale è stato un vaccino contro l’antrace, concesso in licenza per la prima volta nel 1970, che l’azienda ha acquistato nel 1998 dallo Stato del Michigan. Nel tempo, il prezzo per dose che il governo ha accettato di pagare ad Emergent è aumentato di quasi sei volte, tenendo conto dell’inflazione.

La signora DeLorenzo in precedenza ha difeso i prezzi dell’azienda come equi. “Non puoi proteggere le persone dall’antrace per meno del costo di un latte”, ha scritto in una e-mail.

Le vendite di Emergent al governo nel 2020 includevano anche un nuovo vaccino contro l’antrace che deve ancora essere approvato come sicuro e necessitava di un’autorizzazione speciale per essere accumulato. Nei mesi precedenti la pandemia di coronavirus, l’amministrazione Trump ha assegnato all’azienda circa 3 miliardi di dollari in contratti a lungo termine; L’anno scorso, il governo ha accettato di pagare all’azienda più di 600 milioni di dollari per la produzione di vaccini contro il coronavirus di altre aziende nella sua struttura di Baltimora. Emergent sta ora producendo vaccini contro il coronavirus per AstraZeneca e per Johnson & Johnson.

Emergente, di cui consiglio è fornito con ex funzionari federali, ha schierato un budget per lobbying più tipico di alcune grandi aziende farmaceutiche, ha rilevato il Times. A volte si è fatto ricorso a tattiche considerate subdole anche a Washington. Gli sforzi in competizione per sviluppare un vaccino contro l’antrace migliore e più economico, ad esempio, sono falliti dopo che Emergent ha superato i suoi rivali, come dimostrano i documenti e le interviste.

La signora DeLorenzo ha definito l’attività di lobbying dell’azienda “incentrata sull’istruzione” e “appropriata e necessaria”.



#Biden #annulla #visita #alla #struttura #emergente #dopo #rapporto #Times #sulle #sue #tattiche

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *