Come la riapertura degli Stati Uniti potrebbe influenzare i pazienti ansiosi

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 40 Secondo

Ora, dice, “tutte le mie interazioni sono virtuali, quindi non mi preoccupo della stretta di mano e dell’imbarazzo della persona”.

“Quando vado a letto la sera, so cosa faccio il giorno dopo e non me ne preoccupo”, ha detto Bernoff. Ama la prevedibilità della vita, come a che ora pranza e cena e da dove viene. “Odio sembrare paranoico su questo, ma mi piace stare nello stesso posto del mio frigorifero.”

Il signor Bernoff si è affrettato a dire che non vede l’ora che la pandemia finisca – “e va a cena con mia moglie”.

“Non voglio che questo vada avanti per sempre”, ha aggiunto, “ma solo per quest’anno, questo periodo, è stata una piccola isola di stabilità”.

Il signor Bernoff è fortunato ad avere un lavoro coerente; la ricerca mostra che l’ansia e la depressione innescate dalla pandemia possono avere un impatto sproporzionato su coloro che hanno prospettive economiche più instabili. Uno studio su larga scala di 36.000 soggetti nel Regno Unito, pubblicato nel numero di dicembre 2020 di The Lancet, ha scoperto che i problemi di salute mentale erano aumentati per alcune persone all’inizio del blocco e poi attenuati in generale con l’allentamento del blocco, con alcuni gruppi più suscettibili di altri.

“Essere donne o giovani, avere un livello di istruzione inferiore, un reddito inferiore o condizioni di salute mentale preesistenti e vivere da soli o con i bambini erano tutti fattori di rischio per livelli più elevati di ansia e sintomi depressivi all’inizio del blocco”, ha rilevato lo studio . Ciò ha iniziato a diminuire, hanno scoperto i ricercatori, mentre le persone si sono acclimatate e i blocchi si sono allentati.

Al contrario, le persone ansiose che hanno provato sollievo durante la pandemia probabilmente si trovano in fasce di reddito più elevate, ha detto la signora Maikovich-Fong, la terapista di Denver. È più probabile che abbiano un lavoro che possono svolgere a distanza, consentendo loro di rimanere occupati ma con meno stress rispetto a prima.

#riapertura #degli #Stati #Uniti #potrebbe #influenzare #pazienti #ansiosi

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *