Covid Surge nel Michigan allarmi esperti di salute

Visualizzazioni: 12
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 44 Secondo

Il Paese è uno studio di contrasti. Il New Jersey, New York, il Connecticut e altri stati del nord-est continuano a segnalare alti livelli di casi e sono emersi problemi preoccupanti nell’Illinois, nel Minnesota e in alcuni altri stati del Midwest. Ma in gran parte del sud e dell’ovest, il numero di casi rimane relativamente basso.

La California segnala continui cali, con circa 2.600 casi al giorno, rispetto a oltre 40.000 al giorno durante gran parte di gennaio. L’Arizona ha una media di circa 550 casi al giorno, in calo da oltre 10.000. E in Arkansas vengono annunciati meno di 200 casi quasi tutti i giorni, in calo del 40% nelle ultime due settimane.

Ma se un posto offre uno sguardo alla minaccia di una nuova ondata, è il Michigan.

I funzionari sanitari hanno in parte attribuito il rapido aumento dei casi alla variante B.1.1.7 originariamente identificata in Gran Bretagna ed è diffusa nel Michigan. Ma hanno anche osservato un ritorno più ampio alla vita prepandemica visto in un rilassamento di indossare la maschera, allontanamento sociale e altre strategie volte a rallentare la diffusione del virus – molte settimane prima che una parte sostanziale della popolazione venga vaccinata.

Più di 2.200 pazienti affetti da coronavirus in tutto lo stato sono ricoverati in ospedale, una cifra che è più che raddoppiata dall’inizio di marzo. Cinque ospedali del sistema Henry Ford nell’area di Detroit avevano un totale di 75 pazienti affetti da coronavirus durante la settimana dell’8 marzo; a partire da martedì, gli ospedali erano fino a 267 pazienti. Lunedì, il sistema sanitario ha annunciato che ripristinerà una politica che limita i visitatori in diversi ospedali, in risposta all’ultima ondata.

Il dottor Adnan Munkarah, direttore clinico dell’Henry Ford Health System, ha affermato che più pazienti affetti da coronavirus sopravvivono alla malattia ora rispetto al 2020, in parte perché sono più giovani.

Ma è frustrato, ha detto, e il suo staff è esausto. “Speravamo che, ormai, avremmo avuto le cose sotto un migliore controllo”, ha detto.

#Covid #Surge #nel #Michigan #allarmi #esperti #salute

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *