Dopo un osso rotto, il rischio di una seconda frattura

Visualizzazioni: 24
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 3 Secondo

In altri paesi e all’interno di alcune reti mediche negli Stati Uniti, incluso il sistema Kaiser Permanente in California, esistono servizi coordinati per assicurare un adeguato follow-up post-frattura. Nel 2013, la International Osteoporosis Foundation ha introdotto una campagna chiamata Cattura la frattura per assicurare che “chi soffre di fratture da fragilità riceva una valutazione e un intervento adeguati per ridurre il rischio di fratture future”, ma tali misure preventive organizzate sono rimaste rare negli Stati Uniti.

L’istituzione di servizi di collegamento per le fratture, come vengono chiamati, deve affrontare un grave ostacolo in questo paese. Non esiste alcun meccanismo per pagare la persona che coordina l’assistenza tra il chirurgo ortopedico e il medico praticante. Medicare non copre i costi di un coordinatore, ha detto il dottor Siris, “quindi non c’è alcun incentivo a portare un paziente post-frattura in mani mediche. Molti medici di base non sanno nemmeno che i loro pazienti si sono fratturati un’anca “.

Dati i costi astronomici per Medicare delle fratture dell’anca, il dottor Khosla ha definito l’incapacità di coprire il costo dei servizi di coordinamento per prevenire una seconda frattura “al centesimo e alla follia”. (Naturalmente, questo è solo uno dei tanti limiti economicamente discutibili di Medicare. Considera, ad esempio, la sua incapacità di coprire gli apparecchi acustici, la cui mancanza aumenta il rischio di demenza, cadute e una miriade di altri costosi problemi medici che Medicare fa pagare per.)

Le 13 raccomandazioni del gruppo di consenso per prevenire le fratture includono il consiglio di non fumare o usare tabacco, di limitare il consumo di alcol a due drink al giorno per gli uomini e uno per le donne, e di fare esercizio regolarmente, almeno tre volte a settimana, incluso il carico di peso, rafforzamento muscolare, equilibrio e esercizi posturali. I medici sono invitati a discutere sia i benefici che i possibili rischi dei farmaci che possono aiutare a prevenire le fratture.

Molti pazienti sono stati indebitamente spaventati, ha detto il dottor Khosla, dalla quantità di attenzione prestata ai rari rischi di una frattura atipica del femore o di carie mascellare durante l’assunzione di bifosfonati come Fosamax che possono aiutare a mantenere la forza ossea.

“Quando i farmaci vengono usati correttamente per tre o cinque anni, seguiti da una vacanza farmacologica e si presta attenzione ai sintomi premonitori come il dolore alle gambe o ai denti, i benefici del trattamento superano di gran lunga i rischi”, ha detto.

#Dopo #osso #rotto #rischio #una #seconda #frattura

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *