Ecco cosa sappiamo sull’introduzione del vaccino Johnson & Johnson.

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 45 Secondo

quando Vaccino contro il coronavirus di Johnson & Johnson ha ottenuto l’autorizzazione all’uso di emergenza sabato dalla Food and Drug Administration, la mossa ha aumentato lo sforzo di vaccinazione della nazione con un terzo strumento importante – uno che differisce notevolmente dai primi due vaccini autorizzati, realizzati da Pfizer-BioNTech e Moderna.

In particolare, viene somministrato in una singola dose invece di due e può essere tenuto scongelato in un normale frigorifero per un massimo di tre mesi, caratteristiche che promettono una maggiore flessibilità in quanto i funzionari della sanità pubblica cercano di immunizzare gli americani il più rapidamente possibile.

Molto resta ancora da determinare su come verrà utilizzato questo nuovo strumento. Ecco cosa sappiamo finora.

Entro i prossimi giorni. Johnson & Johnson ha iniziato a spedire le dosi lunedì e possono essere utilizzate non appena raggiungono i siti di vaccinazione a partire da martedì.

In un primo momento, l’aumento della disponibilità sarà limitato. La società aveva a disposizione circa 3,9 milioni di dosi da spedire subito, ma successivamente le consegne potrebbe essere irregolare per poche settimane. (Per fare un confronto, la nazione sta consumando così tante dosi dei vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna in poco più di due giorni.)

Entro la fine di marzo, Johnson & Johnson afferma che spedirà circa 16 milioni di dosi in più. Anche così, i vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna continueranno a costituire la maggior parte della fornitura della nazione.

Allo stesso modo i due vaccini precedenti sono: in proporzione alla popolazione di ogni stato o territorio.

È ancora in discussione. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno affermato che il vaccino può essere somministrato a persone di età pari o superiore a 18 anni e che i funzionari statali stanno elaborando quali saranno le loro politiche.

Poiché il nuovo vaccino viene somministrato in una singola iniezione e non richiede la conservazione a freddo, alcuni esperti e funzionari hanno suggerito di indirizzarlo verso segmenti della popolazione difficili da raggiungere (come i residenti rurali oi senzatetto) o le persone che potrebbero non tenere un appuntamento per un secondo colpo (come studenti universitari o con problemi di mobilità).

Ma c’è preoccupazione che sembri favorire o sfavorire alcuni gruppi, e l’amministrazione Biden ha detto che insisterà affinché il nuovo vaccino sia distribuito equamente.

Non è chiaro. In questo momento, le persone stanno ricevendo qualsiasi vaccino che il sito abbia a portata di mano quando arriva il loro turno, e i sistemi di pianificazione degli appuntamenti generalmente non dicono agli utenti in anticipo quale sarà. A seconda di come gli stati decidono di distribuire il vaccino Johnson & Johnson, tuttavia, potrebbe essere possibile scegliere in modo efficace ciò che si ottiene scegliendo dove registrarsi per ottenerlo.

Gli esperti di salute dicono che lo scatto migliore è quello che puoi ottenere il prima possibile, qualunque sia. Tutti e tre i vaccini autorizzati sono altamente protettivi e le differenze tra loro impallidiscono rispetto, dicono, con il rischio che correresti essendo pignolo e perdendo la possibilità di ottenere un colpo perché non era la tua prima scelta.

#Ecco #cosa #sappiamo #sullintroduzione #del #vaccino #Johnson #Johnson

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *