Emergendo dalla pandemia con acne, peli sul viso e odore corporeo

Visualizzazioni: 12
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 56 Secondo

Alcuni bambini saranno più alti, altri più sviluppati, alcuni ragazzi cambieranno voce mentre altri no. “Questa è una parte normale dell’adolescenza, ma potrebbe sembrare un po ‘più improvvisa”, ha detto il dottor Josefson.

Le famiglie dovrebbero parlare con i bambini di come questi cambiamenti siano normali, di come cambia il corpo di tutti, ma non all’unisono. Il dottor Coble ha suggerito: “Inizia con le basi, come stai mangiando, come stai dormendo?”

Se i tuoi figli sono stati veramente isolati, pensa ad aiutarli a tornare a casa, magari incoraggiandoli a trascorrere del tempo socialmente lontano fuori con un buon amico. Pandemia o nessuna pandemia, i bambini e le famiglie hanno bisogno di informazioni affidabili sulla pubertà. La dottoressa Adiaha Spinks-Franklin, pediatra comportamentale dello sviluppo presso il Texas Children’s Hospital e professore associato presso il Baylor College of Medicine, invia le famiglie a Amaze.org, che contiene video rivolti ai bambini e a Kit di strumenti per corpi sani sito sviluppato dalla Vanderbilt University.

Anche in tempi non pandemici, la vita è spesso più difficile per i primi sviluppatori, che rimangono emotivamente e intellettualmente della stessa età dei loro coetanei, ma che possono sembrare significativamente più anziani. La dottoressa Carol Ford, professoressa di pediatria e capo divisione di medicina dell’adolescenza presso il Children’s Hospital di Filadelfia, ha affermato che i bambini che si sviluppano precocemente hanno sempre bisogno di più sostegno, e questo può essere particolarmente vero ora, quando i cambiamenti possono essere più netti dopo un intervallo di distanza. I genitori devono essere pronti ad avere conversazioni concrete e dettagliate su questioni come l’igiene personale (sì, il tuo sudore inizia ad avere un odore diverso) e gli sviluppi ancora a venire (mestruazioni, sogni bagnati).

Alcuni specialisti adolescenti hanno sollevato dubbi sul fatto che l’intensità emotiva del blocco e l’anno della pandemia possano aver effettivamente contribuito alla pubertà precoce; Il dottor Spinks-Franklin ha detto: “Ho avuto molte delle mie ragazze che hanno iniziato il ciclo durante la pandemia”. Si è chiesta se lo stress abbia avuto qualcosa a che fare con questo, o se si tratta solo di uno sviluppo regolare.

Uno analisi preliminare dall’Italia che è stato pubblicato a marzo ha suggerito che i rinvii per la pubertà precoce nelle ragazze sono stati significativamente aumentati durante i primi sei mesi della pandemia, rispetto allo stesso periodo di sei mesi del 2019. Da marzo a settembre del 2020, 246 bambini, quasi tutte le ragazze, sono state inviate all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma per essere valutate per sospetta pubertà precoce, rispetto alle 118 degli stessi mesi del 2019. Gli autori hanno sollevato dubbi sui possibili collegamenti con stress, maggiore apporto calorico e aumento dell’uso di schermi, a essere affrontato con ulteriori ricerche.

Se pensi che tuo figlio si stia sviluppando troppo presto, fissa un appuntamento per un controllo di persona e chiedi al pediatra di discutere i problemi della pubertà e dell’immagine corporea. Dopo che la madre della bambina di 10 anni ha sollevato l’argomento, la dottoressa McFadden ha parlato con la sua paziente, rafforzando il messaggio che i cambiamenti corporei della pubertà sono normali e sani. Ha parlato con la madre di parlare con gli insegnanti del bambino, “quindi ci sarà un gruppo di persone che la guarderanno mentre riemergerà nella scuola di persona”. E lei e la madre hanno discusso dei rischi che possono accompagnare lo sviluppo precoce delle ragazze, che possono essere considerate più grandi di loro o predate.

#Emergendo #dalla #pandemia #con #acne #peli #sul #viso #odore #corporeo

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *