Esperti sanitari statunitensi: i vaccini aumenteranno entro la primavera

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 2 Secondo

Sebbene negli Stati Uniti si stiano diffondendo varianti più contagiose, domenica i massimi funzionari sanitari hanno espresso ottimismo sul fatto che sia la fornitura di vaccini che il tasso di vaccinazione aumenteranno costantemente.

“La domanda supera chiaramente l’offerta in questo momento”, ha detto il dottor Anthony S. Fauci, il principale medico di malattie infettive della nazione, nel programma NBC “Meet the Press”.

“Posso dirti che le cose andranno meglio, con il passare da febbraio a marzo, ad aprile, perché il numero di dosi di vaccino che saranno disponibili aumenterà notevolmente”.

Il numero di colpi somministrati quotidianamente negli Stati Uniti è aumentato negli ultimi tempi. I centri per il controllo e la prevenzione delle malattie ha riferito che più di 2,2 milioni di dosi sono stati dati sabato e 1,6 milioni venerdì. Ciò ha portato l’ultima media di sette giorni a 1,4 milioni al giorno, che si avvicina Il nuovo obiettivo del presidente Biden di 1,5 milioni di colpi al giorno.

Inoltre, l’offerta di vaccini, sebbene ancora ben al di sotto della domanda, è in crescita. Funzionari federali spedizioni recentemente aumentate negli Stati Uniti a 10,5 milioni di dosi a settimana, poiché Moderna e Pfizer aumentano gradualmente la produzione. Le due società hanno accordi per fornire agli Stati Uniti 400 milioni di dosi combinate – sufficienti per vaccinare 200 milioni di persone – entro l’estate.

Pfizer ha recentemente affermato che ora consegnerà le sue dosi due mesi prima del previsto, entro maggio, in parte perché ora sta contando una dose aggiuntiva in ogni fiala che sta producendo. E Moderna sta valutando un cambio di produzione che le permetterebbe di aumentare il numero di dosi nelle sue fiale da 10 a 15.

I funzionari contano anche sul fatto che la Food and Drug Administration autorizzi un vaccino monodose da Johnson & Johnson alla fine di questo mese. Sebbene quella società inizialmente fornirà agli Stati Uniti solo pochi milioni di dosi, si prevede che aumenterà notevolmente la produzione entro aprile. Altri vaccini da Novavax e AstraZeneca potrebbe anche essere autorizzato per l’uso negli Stati Uniti in primavera, aumentando ulteriormente l’offerta.

I funzionari stanno correndo per vaccinare quante più persone possibile al fine di superare le varianti più contagiose del virus che sono state identificate per la prima volta in Gran Bretagna e Sud Africa. La variante britannica, nota come B.1.1.7, si sta diffondendo rapidamente negli Stati Uniti, con una prevalenza che raddoppia all’incirca ogni 10 giorni, secondo un nuovo studio. Il CDC ha affermato che potrebbe diventare la forma dominante del virus negli Stati Uniti entro marzo.

Sebbene quella variante sia preoccupante perché è più trasmissibile rispetto alle varianti precedenti, gli sviluppatori di vaccini sono più preoccupati per una variante scoperta in Sud Africa, nota come B.1.351, perché sembra rendere attuale vaccini meno efficaci. Diversi produttori hanno affermato che stavano affrontando il problema sviluppando nuove versioni dei loro vaccini, che potrebbero agire come colpi di richiamo. La Food and Drug Administration ha detto che sta lavorando a un piano per consentire l’autorizzazione di quelle nuove versioni di vaccino.

Hanno detto gli sviluppatori del vaccino AstraZeneca e dell’Università di Oxford domenica che si aspettavano di avere una versione modificata del loro vaccino disponibile entro l’autunno.

Durante il programma della CBS “Face the Nation”, il dottor Scott Gottlieb, ex commissario della FDA e membro del consiglio di amministrazione della Pfizer, ha dichiarato domenica che credeva che sarebbe stato possibile sviluppare un booster che “integra molte delle diverse che stiamo vedendo. “

“Penso che ci sia una ragionevole possibilità che saremo in grado di stare al passo con questo virus”, ha detto.

#Esperti #sanitari #statunitensi #vaccini #aumenteranno #entro #primavera

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *