Fred Figa, che ha aiutato a smascherare i pericoli di una droga, è morto a 65 anni

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 19 Secondo

Questo necrologio fa parte di una serie di persone che sono morte a causa della pandemia di coronavirus. Leggi degli altri Qui.

Alla fine del 1983, un membro del personale del reparto neonatale del Fairfax Hospital di Falls Church, in Virginia, aveva una domanda per Fred Figa, un giovane farmacista che apparteneva all’unità ospedaliera che studiava la sicurezza dei nuovi farmaci.

Un’azienda farmaceutica stava lanciando una nuova iniezione di vitamina E, commercializzata con il marchio E-Ferol, come integratore alimentare per i bambini prematuri. Sembrava abbastanza innocuo. Dovrebbero comprarlo?

Il signor Figamade una raffica di telefonate e ha scoperto che l’iniezione in realtà non era stata rivista dalla Food and Drug Administration. No, ha risposto. Aspetta. Poi ha allertato gli investigatori federali.

La sua diligenza avrebbe salvato un numero incalcolabile di vite di bambini.

Il signor Figa e gli investigatori erano incappati in una mortale crisi di sicurezza dei prodotti e in uno scandalo. I funzionari, aiutati dalla tenace ricerca del signor Figa, avrebbero poi scoperto che la FDA non aveva adottato misure di salvaguardia relative agli effetti collaterali di E-Ferol nei neonati di peso ridotto – effetti collaterali che hanno provocato la morte di 38 neonatis da insufficienza d’organo negli ospedali di tutto il paese.

Il signor Figa è diventato una stella testimone alle udienze del Congresso che costrinsero il distributore di E-Ferol, O’Neal, Jones & Feldman Pharmaceuticals, a ritirarlo dal mercato a metà del 1984.

“Non l’avrebbe lasciato andare. Era il tipo di persona che avrebbe seguito qualcosa all’ennesima potenza “, ha detto sua moglie, Janice Russell Figa, che era incinta quando il signor Figa ha iniziato a chiamare gli ospedali in tutto il paese per mappare lo schema dei problemi.

Il signor Figa, che ha continuato a lavorare per decenni come consulente legale interno per le unità di conformità normativa delle aziende farmaceutiche, è morto il 16 febbraio in un ospedale a Morristown, NJ, vicino alla sua casa a Randolph. Aveva 65 anni. La causa erano le complicazioni del coronavirus, ha detto la sua famiglia.

Insieme a sua moglie, lascia due figlie, Elise e Stefanie; un figlio, Paul; tre sorelle, Perla Kimball, Felicia Pehrson e Heidi Wolf; e un fratello, Romek.

Solomon Fred Figa è nato il 20 ottobre 1955 a Portland, nel Maine, da rifugiati ebrei fuggiti dall’Olocausto: Paul Figa, che ha fondato un’azienda di scarpe in pelle specializzata in mocassini, e Karola (Holzman) Figa, una sarta. Fred era uno dei sei figli.

Si è laureato alla scuola di farmacia della Northeastern University di Boston nel 1979 con un Bachelor of Science in farmacia.

Quando ha esposto i problemi con E-Ferol, frequentava i corsi serali alla facoltà di giurisprudenza della George Mason University a Washington e lavorava part time presso la FDA, che lo ha aiutato nelle sue indagini. (Ha conseguito la laurea in giurisprudenza nel 1986.)

Il signor Figa non ha mai cercato i riflettori. In un primo momento si è rifiutato di testimoniare o parlare con i giornalisti, perplesso che il semplice fatto di prestare attenzione ai dettagli del suo lavoro – un obiettivo che ha imparato dall’attrezzatura e dalla cucitura della pelle nella bottega di suo padre – avrebbe attirato l’attenzione.

Era sempre alla ricerca di pericoli in agguato. Sua figlia Elise ha detto in un’intervista telefonica che da adolescente è apparsa in una produzione comunitaria di “Peter Pan” nei panni di Liza, la cameriera, un ruolo che le richiedeva di simulare il volo su cavi sospesi.

Suo padre ha chiesto di ispezionare l’apparato. Il regista ha obbedito, poi ha detto al signor Figa che erano a corto di alcuni pirati nel coro.

“È andato al luogo dei costumi e ha ottenuto un orecchino falso e un tatuaggio rimovibile di una grande cicatrice sulla guancia, e si è divertito molto”, ha detto la signora Figa.

“Quindi, ogni fine settimana per circa un mese, diventava un pirata, poi lunedì andava a lavorare come avvocato farmaceutico.”

#Fred #Figa #che #aiutato #smascherare #pericoli #una #droga #morto #anni

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *