Gruppo di esperti al CDC per votare su Johnson & Johnson Vaccine Pause

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 59 Secondo

Mercoledì pomeriggio un comitato consultivo per i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie si riunirà per discutere se il vaccino Johnson & Johnson Covid-19 dovrebbe rimanere in pausa mentre viene studiato un possibile collegamento a rari coaguli di sangue.

L’incontro di emergenza segue l’annuncio di martedì della Food and Drug Administration che stava studiando sei casi di coaguli di sangue rari e gravi in ​​donne di età compresa tra i 18 ei 48 anni, una delle quali è morta. Tutte le donne avevano ricevuto il vaccino Johnson & Johnson prima di sviluppare i coaguli, sebbene non sia chiaro se il vaccino sia responsabile. A partire da martedì, più di sette milioni di persone negli Stati Uniti hanno ricevuto l’iniezione e altri 10 milioni di dosi sono state spedite negli Stati Uniti, secondo i dati del CDC.

A seguito della chiamata delle agenzie sanitarie federali, tutti i 50 stati, Washington DC, e il Porto Rico martedì ha rapidamente interrotto o raccomandato ai fornitori di sospendere la somministrazione del vaccino. Anche le forze armate statunitensi, i siti di vaccinazione gestiti a livello federale e una serie di aziende private, tra cui CVS, Walgreens, Rite Aid, Walmart e Publix, hanno sospeso le iniezioni.

Il Comitato consultivo sulle pratiche di immunizzazione, o ACIP, è un gruppo di esperti indipendenti che consigliano il CDC sulle sue politiche sui vaccini. Alla riunione, il gli esperti esamineranno e discuteranno i dati dei sei casi, e ascoltando i commenti del pubblico, prima di votare su come procedere. Potrebbero votare per raccomandare che la pausa continui, ad esempio, o per specificare che dovrebbe applicarsi solo a una certa età o sesso.

I funzionari federali hanno detto martedì che la pausa potrebbe durare solo pochi giorni, anche se dipende da ciò che i funzionari hanno appreso durante le indagini. Hanno detto che la pausa darà ai funzionari più tempo per avvisare i medici che i pazienti che hanno questi rari coaguli di sangue non dovrebbero ricevere il farmaco eparina, il trattamento standard che i medici somministrano per i coaguli tipici, e forniscono anche il tempo per determinare se ce ne sono altri. casi.

Il disturbo della coagulazione che preoccupa i destinatari del vaccino è diverso – e molto più raro – dai tipici coaguli di sangue, che si sviluppano in centinaia di migliaia di persone ogni anno. Le sei donne avevano non solo la coagulazione nel cervello, ma un livello notevolmente basso di piastrine, parti del sangue che aiutano a formare coaguli normali.

Il chirurgo generale degli Stati Uniti, il dottor Vivek Murthy, ribadito mercoledì che la pausa nelle vaccinazioni Johnson & Johnson offre ai funzionari della sanità pubblica la possibilità di indagare sui casi e discuterli con gli operatori sanitari. Ha aggiunto che le pause sono comuni quando vengono lanciati nuovi vaccini e farmaci.

“Stiamo solo facendo la due diligence che dobbiamo fare per assicurarci che tutto sia sicuro in modo da poter continuare con i nostri sforzi di vaccinazione”, ha detto il dottor Murthy su “CBS This Morning”.

La valutazione del comitato sarà cruciale in un momento in cui la nazione sta correndo per vaccinare quante più persone possibile per frenare il costante accumulo di casi, in particolare quando le varianti preoccupanti guadagnano terreno. Alcuni esperti di salute pubblica sono rimasti delusi dalla raccomandazione della FDA di sospendere il vaccino Johnson & Johnson, sostenendo che prevenire questi effetti collaterali estremamente rari non valeva il compromesso di rallentare la campagna di vaccinazione e potenzialmente erodere la fiducia del pubblico nei confronti dei vaccini in generale.

Madeleine Ngo ha contribuito alla segnalazione.



#Gruppo #esperti #CDC #votare #Johnson #Johnson #Vaccine #Pause

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *