I vaccini contro il coronavirus stanno raggiungendo le armi americane

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 52 Secondo

Anche il presidente Biden sta premendo per inoculazioni più rapide – un caso che dovrebbe presentare venerdì, quando si recherà a Kalamazoo, nel Michigan, per visitare lo stabilimento di produzione di Pfizer, uno dei due produttori di vaccini autorizzati a livello federale.

I funzionari federali stimano che fino a sei milioni di dosi di vaccino vengano ancora conservate inutilmente. Liberarli potrebbe aumentare il numero di dosi utilizzate di oltre il 10%, accelerando in modo significativo il ritmo del programma di inoculazione della nazione in un momento in cui la velocità è essenziale per salvare vite, frenare le malattie e scongiurare varianti più contagiose del virus . Finora sono stati somministrati 56 milioni di iniezioni e solo il 12% degli americani ha ricevuto una o più dosi.

L’idea che le dosi siano conservate in celle frigorifere mentre milioni di persone languiscono in liste di attesa ha profondamente frustrato i funzionari del governo. Le radici del problema sono duplici.

In primo luogo, quando il programma di vaccinazione federale per le strutture di assistenza a lungo termine è iniziato alla fine dell’anno scorso, il CDC ha basato le assegnazioni sul numero di posti letto, anche se i tassi di occupazione sono i più bassi da anni. Secondo l’American Health Care Association, un gruppo commerciale, solo il 68 per cento dei letti delle case di cura e il 78 per cento dei letti delle case di cura sono ora occupati.

Quindi il CDC ha raddoppiato tale assegnazione per coprire il personale. Ma mentre i quattro quinti dei residenti in assistenza a lungo termine hanno accettato di essere vaccinati nel primo mese del programma, il 63% dei membri del personale ha rifiutato, ha riferito l’agenzia. Da allora altri hanno concordato, anche se non è chiaro esattamente quanti altri.

Nonostante la mancanza di accettazione, le catene di farmacie che amministrano il programma hanno continuato a sfruttare le loro assegnazioni dal governo federale. A un certo punto in Virginia, ha detto il dottor Avula, avevano usato meno di una dose su tre che avevano a disposizione.

In qualità di “società buone, aziendali e avverse al rischio”, Clark Mercer, il capo del personale del governatore Ralph Northam della Virginia, ha detto: “se riescono a ritirarsi, lo faranno”.

#vaccini #contro #coronavirus #stanno #raggiungendo #armi #americane

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *