Il coronavirus è probabilmente venuto dai pipistrelli, afferma il rapporto dell’OMS

Visualizzazioni: 11
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 20 Secondo

Il coronavirus molto probabilmente è emerso nei pipistrelli prima di diffondersi agli esseri umani attraverso un altro animale, secondo un rapporto che sarà rilasciato martedì dall’Organizzazione mondiale della sanità, offrendo alcuni indizi su una questione che è diventata politicamente tesa tra le accuse di interferenza da parte di Pechino.

Secondo il rapporto sull’origine della pandemia, ottenuto dal New York Times prima del suo rilascio, anche un team di esperti che ha recentemente visitato la città cinese di Wuhan, dove il coronavirus è stato rilevato per la prima volta alla fine del 2019, ha licenziato. l’idea che il virus potrebbe essere trapelato accidentalmente da un laboratorio cinese come “estremamente improbabile”.

Funzionari negli Stati Uniti e altrove hanno espresso preoccupazione Gli sforzi della Cina per rimodellare la narrativa sull’epidemia di Wuhan, che le autorità hanno inizialmente cercato di nascondere.

I critici hanno giudicato insufficiente l’inchiesta del team dell’OMS, affermando che l’agenzia sanitaria globale è stata troppo deferente nei confronti di Pechino. Scienziati cinesi, molti dei quali sono affiliati al governo, hanno contribuito a supervisionare l’inchiesta e il rapporto è stato ripetutamente ritardato a causa di delicate trattative con funzionari cinesi. Per mesi, Cina ha cercato di ritardare la visita degli investigatori nel tentativo apparente di evitare il controllo dei suoi primi errori nella gestione della pandemia.

Il governo cinese ha difeso il suo approccio, dicendo che sta collaborando pienamente con l’OMS

Nel rapporto di 123 pagine, gli scienziati hanno delineato diverse teorie che potrebbero spiegare come il virus si è diffuso per la prima volta negli esseri umani. I risultati nel documento sono stati riportati per la prima volta lunedì dall’Associated Press.

Il rapporto è stato scritto congiuntamente da un team di 17 scienziati di tutto il mondo e 17 scienziati cinesi. Gli esperti hanno condotto una visita conoscitiva a Wuhan per 27 giorni a gennaio e febbraio.

Durante la visita a Wuhan, funzionari cinesi ha rifiutato di condividere i dati grezzi su alcuni dei primi casi di virus possibili con il team dell’OMS, frustrando alcuni degli scienziati in visita.

La mancanza di trasparenza della Cina e altre preoccupazioni hanno spinto un piccolo gruppo di scienziati non affiliati all’Organizzazione mondiale della sanità a chiedere questo mese un nuova richiesta all’origine della pandemia. Hanno detto che tale inchiesta dovrebbe considerare la possibilità che il virus sia fuggito da un laboratorio a Wuhan o abbia infettato qualcuno al suo interno.

La teoria del lab leak è stata promossa da alcuni funzionari dell’amministrazione Trump, tra cui Dr. Robert Redfield, l’ex direttore dei Centers for Disease Control and Prevention, nei commenti alla CNN la scorsa settimana. Non ha offerto prove e ha sottolineato che era la sua opinione; la teoria è stata ampiamente respinta da scienziati e funzionari dell’intelligence statunitense.

Matt Apuzzo ha contribuito alla segnalazione.

#coronavirus #probabilmente #venuto #dai #pipistrelli #afferma #rapporto #dellOMS

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *