In “Pezzi di una donna” le ostetriche parlano della scena del parto

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 45 Secondo

Nei film, il parto di solito è un’emergenza. Inizia con l’acqua della donna che si rompe, nel momento peggiore possibile. Sembra che abbia a malapena il travaglio, eppure viene portata d’urgenza, attraverso il traffico, all’ospedale. Là si arrabbia e il dolore è colpa di suo marito. Gli urla contro, forse lo ferisce anche, e gli ordina di farsi fare una vasectomia. Quindi chiede un’epidurale, ma per qualche motivo non può averla. Dopo quattro minuti di urla intense, ha passato qualcosa che assomiglia al bambino Gerber.

Il recente film di Netflix “Pezzi di una donna, “Con una performance nominata all’Oscar di Vanessa Kirby, cerca di sovvertire questa narrazione, con una scena naturalistica del parto in casa che occupa quasi un quarto del film. La sequenza estesa, che alla fine ha un esito tragico, ha fatto parlare le ostetriche, soprattutto perché il cinema e la televisione possono influenzare profondamente le aspettative delle coppie che non hanno mai avuto un bambino. In una manciata di interviste, le ostetriche di tutto il paese hanno applaudito la nascita naturalistica come una nuova frontiera nelle rappresentazioni sullo schermo, anche se hanno sostenuto che molti dettagli non erano all’altezza di un’esperienza pienamente potenziata.

All’inizio della scena del travaglio, Martha (Kirby) è appoggiata a una stufa, le sue contrazioni si intensificano. Il suo partner, Sean, interpretato da Shia LaBeouf, si precipita intorno a lei, chiedendole ripetutamente se vuole dell’acqua. Alla fine si trasferiscono in soggiorno, dove la culla in grembo. “Penso che potrei vomitare”, dice, ruttando e soffocando.

Hannah Epstein, un’ostetrica infermiera a San Francisco, ha detto che ciò che l’ha colpita della scena è ciò che molti altri film tralasciano: “Non si vede mai il travaglio, solo la nascita”. Ha detto che alcuni pazienti temono di non sapere quando sono in travaglio e altri pensano che il travaglio stia completamente spingendo. “Pezzi di una donna” ha contribuito a correggere queste idee sbagliate. “Era una buona rappresentazione del travaglio precoce di quella sensazione sgradevole e icky”, ha detto, sottolineando che anche la nausea e il vomito durante il travaglio sono estremamente comuni.

#Pezzi #una #donna #ostetriche #parlano #della #scena #del #parto

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *