La contea di Los Angeles rileva meno casi tra gli operatori sanitari poiché più vengono vaccinati.

Visualizzazioni: 12
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 27 Secondo

Quella che una volta era una marea di operatori sanitari che prendevano il coronavirus nella contea di Los Angeles è ora rallentata fino a ridursi, in gran parte perché la stragrande maggioranza di loro è stata vaccinata, hanno detto i funzionari della sanità pubblica locale. I rapporti di nuovi casi di virus tra gli operatori sanitari della contea sono diminuiti del 94% dalla fine di novembre, appena prima dell’inizio della vaccinazione.

Le statistiche sono incoraggianti, sia nella contea di Los Angeles che in tutto il paese. Alcuni operatori sanitari inizialmente espressi riluttanza a ottenere un vaccino Covid-19 tiro, spesso fuori timore per la sicurezza dei vaccini, che sono stati utilizzati in fretta grazie alle autorizzazioni di emergenza della Food and Drug Administration.

I lavoratori delle case di cura e delle strutture di assistenza a lungo termine, che sono stati punti caldi durante la pandemia, sono stati di particolare preoccupazione: a un certo punto, quei lavoratori hanno rappresentato un quarto di tutti i casi tra gli operatori sanitari nella contea di Los Angeles.

Ma entro la fine di febbraio, ha detto la contea, il 69% degli operatori sanitari in quelle strutture, incluso il 78% il personale della casa di cura e delle strutture di assistenza a lungo termine – aveva ricevuto almeno una dose di vaccino.

I risultati sono stati netti: 434 nuovi casi di virus sono stati segnalati nella contea tra gli operatori sanitari delle case di cura durante la settimana del 29 novembre, ma per la settimana del 14 febbraio ci sono stati 10 casi, secondo i dati della contea.

Lo stesso è accaduto con gli operatori sanitari della contea in generale: i nuovi casi sono scesi a 69 per la settimana del 14 febbraio, da oltre 1.800 casi durante la settimana del 29 novembre, ha detto la contea.

“Gli alti tassi di vaccinazione sono correlati con i tassi più bassi di casi e decessi tra gli operatori sanitari nelle case di cura”, ha scritto lunedì il dipartimento di sanità pubblica della contea in una dichiarazione, “e siamo grati a tutti coloro che sono stati vaccinati e ai team che ha coordinato le vaccinazioni in ogni sito. “

La contea nel suo insieme ha fatto grandi progressi nello stesso periodo, con nuovi casi in calo del 71%. Ma anche così, il rischio di ottenere il virus lì rimane alto.

UN recente sondaggio della Kaiser Family Foundation ha scoperto che la contea di Los Angeles è in vantaggio rispetto alla maggior parte del paese nell’immunizzare gli operatori sanitari. Il sondaggio nazionale, condotto tra il 15 febbraio e il 23 febbraio, ha scoperto che il 54% degli operatori sanitari aveva già ricevuto almeno una dose di vaccino a quel punto, e il 10% in più ha affermato di aver pianificato di fare un’iniezione il prima possibile. Circa il 15 per cento ha affermato che “sicuramente non” avrebbe ottenuto il vaccino.

#contea #Los #Angeles #rileva #meno #casi #tra #gli #operatori #sanitari #poiché #più #vengono #vaccinati

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *