La malattia di Crohn è in aumento

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 56 Secondo

Una diagnosi tempestiva e una terapia appropriata per sopprimere l’infiammazione nel tratto digerente sono estremamente importanti perché un ritardo può provocare tessuto cicatriziale e stenosi che non vengono invertiti dai farmaci, ha detto il dottor Feuerstein. Un’altra possibile grave complicanza è lo sviluppo di una fistola, una connessione anormale tra diversi organi, come il colon e la vescica, che richiede una riparazione chirurgica che, a sua volta, può causare ulteriori danni intestinali.

Comprensibilmente, un notevole stress, ansia e depressione possono accompagnare la malattia e possono persino causare un peggioramento dei sintomi. La scorsa estate, quando la malattia della signora Martin ad un tratto ha perso il controllo dopo essere stata curata con un farmaco per tenere a bada il cancro al seno, una grave diarrea l’ha tenuta legata al bagno nel suo appartamento di Manhattan. Il dottor Lichtenstein ha detto che la classe di farmaci che la signora Martin ha preso, chiamati inibitori del checkpoint, è particolarmente impegnativa per i pazienti di Crohn che potrebbero dover scegliere tra cercare di prevenire una recidiva del cancro e sopprimere la loro malattia intestinale perché i farmaci antitumorali a volte possono causare un’infiammazione colon.

Se sono presenti infiammazioni gravi e sintomi debilitanti quando viene diagnosticato il Crohn, i pazienti vengono solitamente trattati con steroidi per tenere sotto controllo la malattia prima di essere sottoposti a farmaci specifici per la condizione. “Gli steroidi”, ha detto il dottor Feuerstein, “sono un cerotto per arrestare il processo infiammatorio, ma poi dobbiamo fare qualcosa per sopprimere la malattia e consentire al corpo di guarire”.

A volte prima di iniziare il trattamento, i pazienti vengono temporaneamente sottoposti a una dieta liquida limitata per riposare l’intestino e dargli la possibilità di guarire, ha affermato il dottor Lichtenstein, l’autore principale del le ultime linee guida per la gestione della malattia di Crohn sviluppate dall’American College of Gastroenterology.

Ora ci sono più opzioni farmacologiche per il trattamento del Crohn, anche se tenere i sintomi sotto controllo spesso implica tentativi ed errori. Ad esempio, in seguito alla diagnosi della signora Martin cinque anni fa, lo specialista che ha consultato le ha detto che c’erano quattro possibili farmaci orali da provare in successione. Ciascuno ha funzionato per diversi mesi, ma dopo che il quarto farmaco non ha più alleviato i suoi sintomi, le è stata somministrata un’infusione di un rimedio chiamato Entyvio, che ha detto “ha funzionato immediatamente come un miracolo”.

Entyvio, il nome commerciale di vedolizumab, è noto come biologico, un farmaco prodotto da cellule viventi che viene tipicamente somministrato per infusione o iniezione, uno dei numerosi farmaci di questo tipo ora disponibili per il Crohn. Agisce specificamente sull’intestino per contrastare l’infiammazione e, con il colon ancora infiammato, la signora Martin deve essere trattata con il farmaco ogni quattro settimane. Se questo smette di funzionare, può provare uno degli altri.

La signora Martin sa, tuttavia, che il Crohn non è curabile e la maggior parte dei pazienti deve rimanere in terapia a tempo indeterminato. Ciò può creare ancora un altro ostacolo. I farmaci biologici sono molto costosi, con una media di oltre $ 100.000 all’anno e, sebbene di solito siano coperti da un’assicurazione, c’è una forte partecipazione ai costi. Per permettersi la terapia, molti pazienti dipendono da programmi di assistenza a pagamento gestiti dalle compagnie farmaceutiche, ha detto il dottor Feuerstein.

Tuttavia, come ha appreso di recente la signora Martin, Medicare coprirà le spese se riceve l’infusione in ospedale o se il suo medico può organizzare che un’infermiera venga a casa sua per somministrarle il farmaco.

#malattia #Crohn #aumento

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *