La Pennsylvania e LA aumentano le date per l’idoneità ai vaccini

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 14 Secondo

Lo stato della Pennsylvania e la città di Los Angeles stanno accelerando i piani per una più ampia ammissibilità al vaccino Covid-19 questa settimana, poiché gli Stati Uniti si avvicinano all’idoneità universale per gli adulti.

La maggior parte degli stati e dei territori degli Stati Uniti ha già ampliato l’accesso per includere chiunque abbia più di 16 anni. Altri, tra cui il Massachusetts, il New Jersey, l’Oregon e lo stato di Washington, hanno in programma di avviare l’accesso universale per adulti nei prossimi giorni. Tutti gli stati dovrebbero arrivare entro lunedì, una scadenza fissata dal presidente Biden.

Alcuni stati hanno variazioni locali di idoneità, compreso l’Illinois, dove Chicago non ha aderito a un’espansione in tutto lo stato iniziata lunedì.

La California nel suo insieme ha fissato giovedì come data, ma il sindaco Eric Garcetti di Los Angeles ha detto domenica che tutti i residenti di età pari o superiore a 16 anni nella sua città, la seconda più grande della nazione, diventeranno ammissibili due giorni prima. In Pennsylvania, il governatore Tom Wolf ha detto lunedì che tutti gli adulti sarebbero stati ammessi martedì, sei giorni prima del previsto.

“Dobbiamo mantenere l’accelerazione del lancio del vaccino, soprattutto perché il conteggio dei casi e i tassi di ospedalizzazione sono aumentati”, ha detto il signor Wolf in una nota.

L’ampliamento dell’idoneità non ha sempre portato all’accesso immediato. La domanda di vaccinazioni continua a superare l’offerta in gran parte della nazione, con le persone che si affrettano a prenotare appuntamenti scarsi non appena disponibili. E le scorte del vaccino monodose di Johnson & Johnson sarà estremamente limitato fino a quando i regolatori federali non approveranno la produzione a uno stabilimento di produzione di Baltimora con uno schema di interruzioni del controllo di qualità, ha detto venerdì il coordinatore della risposta alle pandemie della Casa Bianca.

“Chiediamo pazienza mentre continuiamo a intensificare le nostre operazioni, ottenere più dosi e entrare in questa nuova fase della nostra campagna per porre fine alla pandemia”, ha detto Garcetti.

Più di 119 milioni di persone – o più di un terzo della popolazione degli Stati Uniti – hanno ricevuto almeno una dose di un vaccino Covid-19, secondo i Centers for Disease Control and Prevention. La nazione sta somministrando in media circa 3 milioni di dosi al giorno.

Due dei tre vaccini autorizzati per l’uso negli Stati Uniti – quelli prodotti da Moderna e Johnson & Johnson – sono autorizzati per l’uso negli adulti. Il terzo, da Pfizer-BioNTech, è autorizzato per chiunque abbia almeno 16 anni e l’azienda sta cercando di espandere tale gamma per includere i giovani dai 12 ai 15 anni. Nessun vaccino è stato ancora autorizzato per l’uso nei bambini più piccoli.

#Pennsylvania #aumentano #date #lidoneità #vaccini

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *