La scienza gioca il gioco lungo. Ma ora le persone hanno problemi di salute mentale.

Visualizzazioni: 4
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 34 Secondo

Quando si trattava di giudicare i progetti di ricerca finanziati dal governo – un’impresa più pulita, presumibilmente – ho posto di nuovo le domande che mi facevano continuamente le persone in crisi. Questo studio sta trovando utile per mio figlio, o mia sorella, in qualche modo? O, più generosamente, visto il ritmo della ricerca: questo lavoro potrebbe essere potenzialmente utile a qualcuno, ad un certo punto della sua vita?

La risposta, quasi sempre, era no. Ancora una volta, questo non vuol dire che gli strumenti e la comprensione tecnica della biologia cerebrale non siano progrediti. È solo che quei progressi non hanno avuto un impatto sulla cura della salute mentale, in un modo o nell’altro.

Non credermi sulla parola. Nel suo prossimo libro, “Recovery: Healing the Crisis of Care in American Mental Health”, il dottor Thomas Insel, ex direttore del National Institute of Mental Health, scrive: “Il progresso scientifico nel nostro campo è stato sbalorditivo, ma mentre studiavamo i fattori di rischio per il suicidio, il tasso di mortalità era salito del 33 per cento. Sebbene abbiamo identificato la neuroanatomia della dipendenza, le morti per overdose sono aumentate di tre volte. Mentre mappavamo i geni per la schizofrenia, le persone con questa malattia erano ancora cronicamente disoccupate e morivano 20 anni prima “.

E così via, fino ad oggi. Le agenzie governative, come il National Institute on Drug Abuse e il National Institute of Mental Health, continuano a raddoppiare, investendo enormi somme di denaro dei contribuenti nella ricerca biologica volta a trovare un giorno una firma neurale o un “esame del sangue” per diagnosi psichiatriche che potrebbero essere , forse, un giorno in futuro, utile – il tutto mentre le persone sono in crisi ora.

Ho scritto di alcuni di questi studi. Ad esempio, il National Institutes of Health gestisce un file $ 300 milioni di studio di imaging cerebrale di oltre 10.000 bambini piccoli con così tante variabili interagenti di esperienza e sviluppo che è difficile discernere quali sono gli obiettivi primari dello studio. L’agenzia dispone anche di un Progetto da 50 milioni di dollari in corso per cercare di comprendere la miriade di processi a cascata e in parte casuali che si verificano durante lo sviluppo neurale, che potrebbero essere alla base di alcuni problemi mentali.

Questi tipi di grandi sforzi scientifici sono ben intenzionati, ma i risultati sono davvero incerti. Il tardo Scott Lilienfeld, psicologo e scettico della ricerca sul cervello di grandi soldi, aveva la sua terminologia per questo tipo di progetti. “O sono spedizioni di pesca o Ave Maria”, diceva. “Fai la tua scelta.” Quando le persone stanno annegando, sono meno interessate alla genetica della respirazione che a un salvagente.

Nel 1973, l’eminente microbiologo Norton Zinder ha assunto un comitato che esamina le sovvenzioni del National Cancer Institute per indagare sui virus. Ha concluso che il programma era diventato un file “Gravy train” per un piccolo gruppo di scienziati privilegiati, e ha consigliato di dimezzare il loro sostegno. Sospetto che una revisione dura, simile a Zinder, dell’attuale spesa per la scienza comportamentale comporterebbe tagli altrettanto pesanti.

#scienza #gioca #gioco #lungo #ora #persone #hanno #problemi #salute #mentale

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *