La semplice invenzione di uno studente universitario aiuta gli infermieri a lavorare e i pazienti a riposare

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 10 Secondo

Durante il suo turno di giorno presso l’ospedale dell’Università della Pennsylvania, Anthony Scarpone-Lambert entra nella stanza di un paziente. Le luci sono spente, ma sa che deve cambiare la flebo senza disturbare il paziente.

Ha due scelte: accendere le luci in alto o tentare di utilizzare una sorta di luce a mano per navigare nell’oscurità.

È questo dilemma che ha cercato di risolvere inventando ciò che lui e il suo co-fondatore chiamano uNight Light, un diodo a emissione di luce indossabile, o LED, che consente agli infermieri di illuminare il proprio spazio di lavoro senza interrompere il sonno del paziente.

Il signor Scarpone-Lambert e il suo co-fondatore, Jennifferre Mancillas, stanno chiamando la luce una svolta per gli operatori sanitari in prima linea.

“Siamo davvero orgogliosi di essere progettati in modo molto specifico per l’ambiente clinico”, ha affermato il signor Scarpone-Lambert, 21 anni, senior presso l’Università della Pennsylvania che ha incontrato la signora Mancillas, 36 anni, nel 2019 al un hackathon sponsorizzato da Johnson & Johnson che ha incoraggiato gli infermieri a collaborare alla ricerca di soluzioni ai problemi sanitari.

Sono stati in grado di finanziare il prodotto, che ha attraversato 30 prototipi e iterazioni, con sovvenzioni e denaro personale, nonché finanziamenti da acceleratori di avvio e premi, ha detto la signora Mancillas. Attraverso la loro start-up, Lumify Care, la coppia ha raccolto circa $ 50.000.

A prima vista, uNight Light, venduto al dettaglio per $ 22, potrebbe non sembrare diverso da altre luci portatili, come quelle utilizzate da ciclisti e corridori. Tuttavia, ha caratteristiche che lo distinguono dagli altri sul mercato, comprese diverse modalità di illuminazione: blu, rossa e bianca. La luce blu può aiutare a promuovere la vigilanza, ha detto il signor Scarpone-Lambert.

“La tua luce rossa può essere utilizzata per amplificare davvero la tua visione principale”, ha detto. “Ed è anche meno dirompente della luce bianca brillante. La luce bianca può essere utilizzata per valutazioni dentali e un po ‘come se hai bisogno di guardare qualcosa un po’ più da vicino, come sangue o fluido. “

Alcuni studi hanno dimostrato che il colore rosso può innescare la reazione di lotta o fuga di una persona e risposte psicologiche, come paura o ansia, portando il corpo a sentirsi più vigile, secondo Mariana G. Figueiro, ex direttore del Centro di ricerca sull’illuminazione presso il Rensselaer Polytechnic Institute. Tuttavia, ha detto, sono necessarie ulteriori ricerche.

La luce rossa, che ha una lunghezza d’onda lunga, può aiutare a promuovere la vigilanza, mentre la luce blu, che ha una lunghezza d’onda più corta, tende a fare lo stesso mentre sopprime melatonina, un ormone che aiuta a regolare il sonno, ha detto.

Credito…David Maialetti / The Philadelphia Inquirer

Un 2019 Studio della Thomas Jefferson University ha affermato che il 44% degli infermieri ha fornito assistenza nella quasi totale oscurità per la maggior parte del tempo e che le luci dell’ospedale possono influenzare negativamente il ritmo circadiano di un paziente.

La signora Mancillas, che lavora come infermiera nell’unità di terapia intensiva neonatale al Valley Children’s Hospital di Madera, in California, ha detto di aver recentemente controllato i tubi respiratori di un neonato usando la luce uNight, senza dover cercare una torcia.

“È lo strumento di cui non sapevi di aver bisogno fino a quando non è proprio sulla tua maglietta e sei tipo, ‘Oh mio Dio, dove è stato tutto questo tempo?'” “Rende la vita molto più semplice.”

Isis Reyes, infermiera in un’unità di terapia intensiva di cardiochirurgia presso il Rush University Medical Center di Chicago, ha detto che i pazienti si lamentano di essere disturbati di notte mentre gli infermieri somministrano farmaci, controllano i loro organi vitali o monitorano le macchine.

“Avevo un collega che indossava quelle luci notturne che i corridori usano sulla fronte”, ha detto la signora Reyes. “Lo indossava davvero di notte ed era davvero divertente perché c’erano alcune infermiere che dicevano, ‘Oh mio Dio, questo ragazzo è troppo’, ma ha funzionato per lui.”

Per Rebecca Love, presidente della Society of Nurse Scientists, Innovators, Entrepreneurs and Leaders, uNight Light illustra la necessità per gli infermieri di essere visti come leader nell’innovazione dell’assistenza sanitaria, un ruolo che, a suo parere, era spesso riservato ai medici a causa delle strutture di potere sistemico.

Più di 400 infermieri hanno testato uNight Light e più del 90% ha affermato che è stato utile, hanno detto gli inventori. Hanno ricevuto 1.500 ordini e inizieranno le spedizioni il mese prossimo.

La pandemia, che ha travolto gli ospedali, sottolinea la necessità del dispositivo, ha detto Scarpone-Lambert, e ha ulteriormente motivato lui e la signora Mancillas a portarlo sul mercato.

“Direi che è stato attraverso Covid che questo tipo di innovazione ha preso vita”, ha detto. “It sottolinea il messaggio davvero importante che gli operatori sanitari in prima linea ei pazienti meritano davvero più supporto ora più che mai “.

#semplice #invenzione #uno #studente #universitario #aiuta #gli #infermieri #lavorare #pazienti #riposare

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *