La sindrome legata a Covid nei bambini è in crescita e i casi sono più gravi

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 43 Secondo

“Ora stiamo ottenendo più di questi bambini MIS-C, ma questa volta, sembra solo che una percentuale più alta di loro sia davvero gravemente malata”, ha detto la dottoressa Roberta DeBiasi, capo delle malattie infettive al Children’s National Hospital di Washington, DC Durante la prima ondata dell’ospedale, circa la metà dei pazienti aveva bisogno di cure nell’unità di terapia intensiva, ha detto, ma ora l’80-90% lo fa.

Le ragioni non sono chiare. L’aumento segue il picco complessivo dei casi di Covid negli Stati Uniti dopo le festività invernali e un numero maggiore di casi può semplicemente aumentare le possibilità di comparsa di malattie gravi. Finora, non ci sono prove recenti varianti di coronavirus sono responsabili, e gli esperti dicono che è troppo presto per speculare sull’impatto delle varianti sulla sindrome.

La condizione rimane rara. Gli ultimi numeri del Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie mostrano 2.060 casi in 48 stati, Porto Rico e Distretto di Columbia, di cui 30 morti. L’età media era di 9 anni, ma ne sono stati colpiti i bambini fino ai 20 anni. I dati, completi solo fino a metà dicembre, mostrano che il tasso di casi è in aumento da metà ottobre.

Mentre la maggior parte dei giovani, anche quelli che si sono ammalati gravemente, sono sopravvissuti e sono tornati a casa in condizioni relativamente sane, i medici non sono sicuri se avranno problemi cardiaci persistenti o altri problemi.

“Non sappiamo davvero cosa accadrà a lungo termine”, ha affermato il dottor Jean Ballweg, direttore medico del trapianto di cuore pediatrico e dell’insufficienza cardiaca avanzata presso il Children’s Hospital & Medical Center di Omaha, Neb., Dove da aprile a ottobre, l’ospedale trattava circa due casi al mese, circa il 30 per cento dei quali in terapia intensiva. Ciò è aumentato a 10 casi a dicembre e 12 a gennaio, con il 60 per cento che necessitava di cure in terapia intensiva, la maggior parte dei quali richiedeva ventilatori. “Chiaramente, sembrano essere più malati”, ha detto.

#sindrome #legata #Covid #nei #bambini #crescita #casi #sono #più #gravi

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *