La variante del virus nel Regno Unito è probabilmente più letale, dicono gli scienziati

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 24 Secondo

LONDRA – Gli scienziati del governo britannico stanno scoprendo sempre più che la variante del coronavirus rilevata per la prima volta in Gran Bretagna è più letale del virus originale, una tendenza devastante che evidenzia i gravi rischi di questa nuova fase della pandemia.

Gli scienziati ha detto il mese scorso che c’era una “possibilità realistica” che la variante fosse più letale. Adesso, loro dire in un nuovo documento che è “probabile” che la variante sia collegata ad un aumentato rischio di ospedalizzazione e morte.

Il governo britannico non ha annunciato pubblicamente i risultati aggiornati, che si basano su circa il doppio degli studi rispetto alla loro valutazione precedente e includono più decessi per casi di Covid-19 causati dalla nuova variante, nota come B.1.1.7. It ha pubblicato il documento su un sito web del governo venerdì e ha detto che era stato preso in considerazione in una riunione dei consiglieri del governo il giorno prima.

La variante è noto per essere in 82 paesi, compresi gli Stati Uniti. Scienziati americani recentemente ha stimato che si stava diffondendo rapidamente lì, raddoppiando all’incirca ogni 10 giorni, e hanno affermato che potrebbe essere la versione dominante del virus negli Stati Uniti entro marzo.

“Calcolare quando possiamo revocare le restrizioni deve essere influenzato da questo”, ha detto Simon Clarke, professore associato di microbiologia cellulare presso l’Università di Reading, delle nuove scoperte. “Fornisce ulteriori prove che questa variante è più letale di quella che abbiamo affrontato l’ultima volta.”

La maggior parte dei casi di Covid-19, anche quelli causati dalla nuova variante, non sono fatali. E gli scienziati del governo facevano affidamento su studi che hanno esaminato una piccola percentuale di decessi complessivi, rendendo difficile individuare quanto aumento del rischio possa essere associato alla nuova variante.

Ma gli studi più efficaci su cui si sono basati hanno stimato che la variante potrebbe essere dal 30 al 70 percento più letale del virus originale.

E gli scienziati del governo, parte di un comitato noto come New and Emerging Respiratory Virus Threats Advisory Group, hanno scritto che gli ultimi studi li hanno aiutati a controllare fattori come l’influenza degli ospedali invasi.

Ciò, hanno detto, ha permesso di “aumentare la fiducia nell’associazione” della nuova variante “con una maggiore gravità della malattia”.

Si ritiene che la variante sia dal 30 al 50% più trasmissibile del virus originale, anche se alcuni scienziati ora ritengono che sia ancora più contagiosa di così. Il primo campione è stato raccolto nell’Inghilterra sud-orientale a settembre, ed è diventato rapidamente la versione dominante del virus in Gran Bretagna. Ora rappresenta oltre il 90% dei casi in molte parti del paese.

Mentre si diffonde, gli ospedali furono sopraffatti dal ritmo delle nuove infezioni, con medici e infermieri che trattano quasi il doppio dei pazienti ospedalizzati rispetto al picco dello scorso anno. Da allora un rigoroso blocco ha ridotto drasticamente il numero di nuovi casi di coronavirus in Gran Bretagna.

Come esempio della crescente evidenza della letalità della variante, gli scienziati del governo hanno citato uno studio della London School of Hygiene and Tropical Medicine. A gennaio, quello studio ha esaminato la morte di 2.583 persone, 384 delle quali si ritiene abbiano avuto casi di Covid-19 causati dalla nuova variante. La ricerca ha stimato che le persone infettate dalla nuova variante avevano un rischio di morte del 35% maggiore.

Uno studio aggiornato dello stesso gruppo si è basato su 3.382 decessi, 1.722 dei quali si ritiene provenissero dalla nuova variante. Quello studio ha suggerito che la variante potrebbe essere collegata a un rischio maggiore del 71% di morire.

Il professor Clarke ha affermato che le nuove scoperte hanno giustificato la decisione del governo britannico di lanciare un allarme sulla variante a dicembre e quindi pubblicare le prove il mese scorso che era potenzialmente più letale. Alcuni scienziati esterni inizialmente hanno respinto gli avvertimenti.

“Non hanno trattenuto i dati”, ha detto il professor Clarke. “Erano molto chiari su quanto fossero incerte le cose”.

#variante #del #virus #nel #Regno #Unito #probabilmente #più #letale #dicono #gli #scienziati

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *