Le ondate di calore possono essere dannose per la tua gravidanza

Visualizzazioni: 17
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 21 Secondo

Le ondate di calore possono portare a scarsi risultati della gravidanza, ha rilevato una revisione degli studi.

Il analisi, in BMJ, hanno incluso 70 studi in 24 paesi e hanno scoperto che, nel complesso, ogni aumento di un grado Celsius (1,8 gradi Fahrenheit) della temperatura era associato a un aumento del 5% nella nascita pretermine e a un aumento del 5% nella natimortalità.

Le ondate di calore, che generalmente significano un periodo di due giorni o più di temperature anormalmente alte, sono state associate a un aumento del 16% della probabilità di parto pretermine e un aumento del 46% del rischio di natimortalità. Gli effetti della temperatura elevata sono stati più forti nell’ultimo mese di gravidanza. Non c’è stato alcun effetto della temperatura sul peso alla nascita.

L’evidenza era più forte e più coerente per gli effetti negativi delle ondate di calore, ma diversi studi hanno scoperto che anche grandi fluttuazioni della temperatura diurna o alte temperature notturne erano associate alla nascita pretermine.

“L’alta temperatura è soprattutto pericolosa per la salute”, ha detto l’autore principale, Matthew Francis Chersich dell’Università di Witwatersrand a Johannesburg. “Non è solo un colpo di calore in un maratoneta o qualcuno bloccato nel deserto. C’è un rischio maggiore nelle donne incinte, ed è molto peggio nelle donne povere, ovunque le persone non abbiano accesso all’aria condizionata “.

Tuttavia, ha detto, le donne incinte non devono essere terrorizzate dall’idea di fare una passeggiata in una giornata calda. “C’è un rischio leggermente maggiore se si espone ripetutamente a temperature elevate. È un’esposizione frequente e ripetuta che espone un bambino a rischi inutili “.

#ondate #calore #possono #essere #dannose #tua #gravidanza

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *