Lunedì sei Stati aprono i vaccini a tutti gli adulti

Visualizzazioni: 13
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 43 Secondo

Chris Adams, 36 anni, ha trascorso l’ultimo anno di pandemia vivendo con i suoi nonni a Wichita, Kan., Ed essendo “estremamente severo” riguardo alle distanze sociali. “Non sono mai uscito”, ha detto.

Ma a partire da lunedì, quando tutti gli adulti in Kansas diventeranno idonei per il vaccino contro il coronavirus, il signor Adams ha in programma di trovare un sito di vaccinazione dove sia disponibile un appuntamento. “Quello che non vedo l’ora è rivedere i miei amici”, ha detto.

Il Kansas è uno dei sei stati – Louisiana, North Dakota, Ohio, Oklahoma e Texas sono gli altri – che sono ampliando l’idoneità per il vaccino a tutti gli adulti il ​​lunedì. Il Minnesota seguirà martedì e l’Indiana mercoledì.

Il governatore Laura Kelly del Kansas ha esortato i residenti la scorsa settimana a cercare appuntamenti, dicendo: “Con il previsto aumento dell’offerta da parte del governo federale, dobbiamo far arrivare rapidamente ogni dose di vaccino nelle armi”.

Anche se l’ammissibilità al vaccino continua ad espandersi in tutta l’America – quasi tutti gli stati si sono impegnati a rendere idoneo ogni adulto entro il 1 ° maggio – gli Stati Uniti hanno anche segnalato un aumento di nuovi casi nell’ultima settimana. Venerdì sono stati segnalati circa 75.000 nuovi casi, un aumento significativo rispetto ai 60.000 aggiunti il ​​venerdì precedente.

Gli Stati del Nordest hanno rappresentato circa il 30% dei nuovi casi della nazione nelle ultime due settimane, rispetto al 20% nelle prime due settimane di febbraio.

A New York, si sono verificati in media 8.426 nuovi casi al giorno, un aumento del 18% rispetto alla media di due settimane prima, secondo un database del New York Times. Nel New Jersey nell’ultima settimana, sono stati segnalati in media 4.249 nuovi casi ogni giorno, un aumento del 21% rispetto alla media di due settimane prima. E venerdì, il Vermont ha stabilito un record di casi di un solo giorno con 283 nuove infezioni; è il primo stato a stabilire un record di casi dal 18 gennaio.

Per molti, il vaccino non può arrivare abbastanza presto.

Nicole Drum, 42 anni, scrittrice nell’area metropolitana di Kansas City, Kan., Ha pianto venerdì quando ha scoperto che sarebbe stata idonea a ricevere il vaccino già lunedì. Ha iniziato a chiamare le farmacie e cercare online gli appuntamenti disponibili “entro pochi minuti dalla notizia”, ​​ha detto.

La signora Drum ha chiamato circa 10 persone senza successo. Ha avuto più fortuna su un sito web della contea e ha prenotato un appuntamento per mercoledì.

Ha detto che aveva in programma di indossare una maglietta speciale dicendo “Credo nella scienza” al suo appuntamento. “Mi sono procurato un divertente vestito Sto-ricevendo-il-vaccino”, ha detto, ridendo.

Ha anche in programma di portare con sé suo figlio di 4 anni, perché vuole che veda “come la ricerca, la scienza e le persone che si uniscono possono davvero aiutare ad arginare questo genere di cose”, ha detto.

“Voglio che sappia che non c’è bisogno di aver paura tutto il tempo di grandi cose spaventose, perché ci sono sempre aiutanti che cercano di capirlo”, ha detto la signora Drum. “Anche se la soluzione potrebbe essere qualcosa che è un colpo al braccio che fa un po ‘male, ne vale la pena.”

#Lunedì #sei #Stati #aprono #vaccini #tutti #gli #adulti

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *