Lutto privato del diritto di voto in un anno di perdite pandemiche

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 45 Secondo

I blocchi hanno avuto un impatto finanziario immediato su Annabelle Gurwitch, una scrittrice di Los Angeles che ha perso incarichi e impegni di conversazione. La promozione per il suo nuovo libro, “Te ne vai quando ?: Adventures in Downward Mobility”, è diventato virtuale. Ma è stato quando la laurea di suo figlio al Bard College si è trasferita online che si è ritrovata a piangere nel suo cortile. Suo figlio aveva lavorato sodo e aveva persino avviato un club per la sobrietà nel campus.

“Ero così orgogliosa di loro per essersi diplomati al college in quattro anni”, ha detto. “David Byrne avrebbe dovuto essere l’oratore. C’è così tanta sofferenza in corso e mi sono sentito come una persona così terribile che si è arrabbiata per non poter andare alla laurea di mio figlio e vedere David Byrne. È basso sul livello di sofferenza. Ma dannazione, abbiamo aiutato nostro figlio a superare quattro anni. Il ragazzo è diventato sobrio durante il college. Posso dire che siamo rimasti delusi? “

Più o meno nello stesso periodo della laurea, la signora Gurwitch ha sviluppato una tosse. Ha ottenuto un test per il coronavirus e una radiografia del torace, che alla fine ha portato a una diagnosi di cancro ai polmoni in stadio 4. Dopo la diagnosi di cancro, la signora Gurwitch ha iniziato a notare che i suoi amici hanno iniziato a minimizzare le proprie lotte e il proprio dolore. A un’amica è stato diagnosticato un cancro al seno ed è stata sottoposta a una doppia mastectomia, ma non ha voluto dirglielo perché sentiva che il cancro al seno non era così grave come il cancro ai polmoni.

“L’avevo superata con il cancro”, ha detto la signora Gurwitch. “È terribile non sentire che la tua sofferenza ha un posto.”

Erin, 38 anni, che ha chiesto che il suo nome completo non fosse usato per proteggere la sua privacy, ha detto di aver perso un altro anno di fertilità durante i blocchi della pandemia. Dopo aver subito un aborto spontaneo alcuni anni fa, aveva cercato di concepire, ma suo marito non pensava che fosse saggio iniziare una gravidanza durante una pandemia. “È arrivata la festa della mamma, stavo per compiere 38 anni, ed è diventato chiaro che non mi restava molto tempo”, ha detto. “Quell’orologio biologico – il segno di spunta è molto forte ed è una cosa molto reale. “

Erin ha detto che il suo matrimonio ha iniziato a cadere a pezzi e si è resa conto che se voleva diventare madre, probabilmente avrebbe dovuto perseguirlo da sola. Lei e suo marito stanno ora divorziando, sta prendendo provvedimenti per congelare le sue uova e sta esplorando l’adozione e la promozione della genitorialità. Ha detto che il dolore dell’infertilità e dell’aborto spontaneo è stato amplificato solo dalla vita pandemica, poiché ha intravisto la vita familiare delle persone tramite videochiamate.

“Una collega, ogni volta che parliamo, parla della lezione di Lamaze”, ha detto. “È fantastico per loro, ma non è uno spazio accettabile per me dire che sto lottando con questo. Ho perso un figlio. Ho perso i miei anni fertili. Questa è un’area in cui sto davvero lottando. Non è qualcosa di cui parliamo apertamente come società “.

#Lutto #privato #del #diritto #voto #anno #perdite #pandemiche

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *