Manisha Jadhav, Key Administrator presso Mumbai Hospital, muore a 51 anni

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 57 Secondo

Questo necrologio fa parte di una serie di persone che sono morte a causa della pandemia di coronavirus. Leggi degli altri Qui.

Quando la madre della dottoressa Manisha Jadhav è morta, ha lottato per far fronte al suo dolore. Il marito l’ha incoraggiata a partecipare a una lezione di canto karaoke come distrazione e presto ha pubblicato i video delle sue esibizioni sui social media.

“Ha comprato due set per il karaoke, per ognuno di noi”, ha detto suo marito, il dottor Navnath Jadhav. “E in men che non si dica, stavo cantando anche con lei.”

Il dottor Jadhav, l’ufficiale medico capo del gruppo di ospedali per la tubercolosi a Mumbai, ha trovato altri sbocchi per il suo entusiasmo. Dopo essersi interessata alla fotografia l’anno scorso, suo marito, un patologo, ha detto, ha seguito un corso, ha guardato esperti spiegare il loro mestiere su YouTube, ha fatto tour per scattare foto e ha riempito quaderni con osservazioni su angoli di ripresa, messa a fuoco, esposizione e illuminazione. . Ha anche regalato a suo marito una telecamera in modo che potesse condividere il suo interesse.

Il dottor Jadhav è morto il 19 aprile in un ospedale della città di Mumbai. Aveva 51 anni. La causa erano le complicazioni del Covid-19, disse suo marito.

Il suo approccio ai suoi hobby rifletteva la sua dedizione al suo lavoro, che comprendeva la gestione del personale dell’ospedale e la gestione delle operazioni. Quando la pandemia ha colpito Mumbai nel marzo 2020, ha rapidamente organizzato dispositivi di protezione individuale per i lavoratori dell’ospedale in mezzo a una grave carenza, ha assicurato che avessero cibo e ha organizzato il viaggio per il personale quando il trasporto pubblico è stato sospeso durante il blocco.

È stata una dei 13 medici premiati per i loro sforzi dal governatore dello Stato del Maharashtra a dicembre.

“I medici sono come i soldati”, diceva. “Non possono essere non disponibili.”

Manisha Ramugade è nata a Mumbai l’11 maggio 1969 da Ram e Ratan Ramugade. Suo padre era un impiegato delle poste, sua madre una casalinga. Era la più giovane di quattro fratelli.

“Da bambina, ci diceva che voleva diventare un medico e scherzava sul fatto di fare iniezioni”, ha detto sua sorella Sunita.

Manisha ha studiato alla Utkarsha Mandir High School di Mumbai e ha completato la scuola secondaria al MVLU College. Si è laureata in medicina dal Lokmanya Tilak Municipal Medical College di Mumbai, dove ha incontrato Navnath Jadhav. Ha anche ricevuto diplomi in medicina del torace e amministrazione ospedaliera.

È entrata a far parte del gruppo degli ospedali per la tubercolosi nel 1996 come clinica ed è passata all’amministrazione sei anni fa. L’ospedale è stato al centro di molti scioperi e proteste, e la dottoressa Jadhav si è spesso trovata a negoziare con il sindacato che rappresentava il personale, persuadendoli a non intraprendere azioni che ritenevano potessero influire sulla cura del paziente.

“Se ci avesse convinti a sospendere una protesta, si sarebbe anche assicurata di dare seguito alle nostre richieste fino a quando non fossero state soddisfatte”, ha detto Pradeep Narkar, un membro anziano del sindacato.

Il 14 aprile, il suo corso di fotografia ha nominato il suo aspirante fotografo dell’anno. “Ha partecipato alla cerimonia online, anche se non stava bene”, ha detto il suo insegnante di fotografia, Vinayak Puranik.

Insieme a suo marito e sua sorella Sunita, la dottoressa Jadhav è sopravvissuta a suo figlio, Darshan, uno studente di medicina in Ucraina, e un’altra sorella, Anita. Suo fratello, Ravi, è morto l’anno scorso.

#Manisha #Jadhav #Key #Administrator #presso #Mumbai #Hospital #muore #anni

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *