Per Biden, un nuovo dilemma sui virus: come gestire un incombente eccesso di vaccino

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 2 Secondo

Per tutti questi motivi, dicono gli alti funzionari, l’amministrazione è incline a mantenere le dosi che ha ordinato e poi a un certo punto dirigere l’eccesso ad altre nazioni in accordi bilaterali o darlo a Covax, un’organizzazione internazionale senza scopo di lucro sostenuta dall’Organizzazione mondiale della sanità che sta cercando di coordinare una distribuzione equa del vaccino. L’amministrazione Biden ha già donato 4 miliardi di dollari a questo sforzo internazionale.

Il signor Biden ha sottolineato che la sua massima priorità è proteggere gli americani, ma cresce la pressione per condividere le azioni statunitensi. Gli Stati Uniti hanno ordinato un miliardo di dosi dai tre produttori autorizzati a livello federale e da AstraZeneca, il cui vaccino non è ancora autorizzato per l’uso di emergenza negli Stati Uniti ma è stato autorizzato da più di 70 paesi. Recentemente ha annunciato che stava negoziando un accordo con Johnson & Johnson per dosi sufficienti per coprire altri 100 milioni.

Nel complesso, la fornitura sarebbe sufficiente per vaccinare 650 milioni di persone, quasi il doppio della popolazione degli Stati Uniti. Con il più alto numero di morti al mondo da Covid-19, gli Stati Uniti hanno vaccinato completamente il 14 per cento della sua popolazione.

La scorsa settimana, la Casa Bianca ha annunciato che avrebbe condiviso quattro milioni di dosi del vaccino di AstraZeneca con Messico e Canada, ma ha sottolineato che nessun americano avrebbe perso perché il vaccino non è stato ancora distribuito qui.

Questo è un rivolo rispetto ai 300 milioni di dosi di AstraZeneca ordinate dal governo federale, sufficienti a coprire 150 milioni di persone con il regime a due dosi. Gli alti funzionari dell’amministrazione affermano che decine di milioni di queste dosi possono essere rilasciate ora o imminentemente, e che potrebbero essere distribuite anche decine di milioni di dosi non imbottigliate.

Il Brasile è particolarmente desideroso di aiuto. Con oltre 300.000 vite perse, il paese ha il secondo più alto numero di vittime e ha vaccinato completamente meno del 2% della sua popolazione.

“Dopo che ci saremo presi cura della situazione davvero difficile che abbiamo avuto nel nostro paese con oltre 535.000 decessi, ovviamente, in futuro, avremo un vaccino in eccesso, e c’è certamente una considerazione per rendere quel vaccino disponibile a paesi che ne ho bisogno “, ha detto mercoledì il dottor Anthony S. Fauci, il massimo esperto di malattie infettive del governo, in una conferenza stampa della Casa Bianca.

#Biden #nuovo #dilemma #sui #virus #gestire #incombente #eccesso #vaccino

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *