Più desiderosi di vaccino Covid ma gli scettici rimangono, afferma un sondaggio statunitense

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 49 Secondo

Come idoneità alla vaccinazione Covid-19 si espande rapidamente a tutti gli adulti in molti stati nel prossimo mese, un nuovo sondaggio mostra un continuo aumento del numero di americani, in particolare gli adulti neri, che vogliono vaccinarsi. Ma ha anche scoperto che lo scetticismo sui vaccini rimane ostinatamente persistente, in particolare tra i repubblicani e i cristiani evangelici bianchi, un problema segnalato dall’amministrazione Biden come impedimento al raggiungimento dell’immunità della mandria e al ritorno alla vita normale.

Ormai, circa il 61% degli adulti ha ricevuto la prima dose o desidera una dose, dal 47 per cento di gennaio, secondo l’ultimo sondaggio mensile della Kaiser Family Foundation.

Il cambiamento è stato più sorprendente tra i neri americani, alcuni dei quali lo hanno già fatto ha espresso esitazione ma che hanno avuto anche problemi di accesso. Da appena febbraio, il 14% in più di adulti neri ha dichiarato di volere o di aver già ricevuto il vaccino. Soprattutto, gli adulti neri, che sono stati anche oggetto di vigorose campagne promozionali da parte di celebrità, medici neri locali, membri del clero e funzionari della sanità pubblica, ora vogliono il vaccino in numero quasi paragonabile ad altri principali gruppi demografici: 55 per cento, rispetto al 61 per cento dei latini e al 64 per cento dei bianchi.

L’amministrazione Biden ha fatto equità un punto focale della sua risposta alla pandemia e ha aggiunto siti di vaccinazione di massa in diverse comunità svantaggiate. All’inizio di marzo, un’analisi del New York Times delle informazioni sulla razza e sull’etnia riportate dallo stato ha mostrato che il tasso di vaccinazione per i neri negli Stati Uniti era la metà di quello dei bianchi e il divario per le persone ispaniche era ancora più grande.

Il dottor Reed Tuckson, uno dei fondatori della Black Coalition Against Covid, ha salutato i crescenti tassi di accettazione, ma ha notato che i problemi pratici continuano a ostacolare la diffusione.

“I dati e il nostro feedback aneddotico, incoraggiano e supportano ulteriormente la necessità di una distribuzione equa e di siti di vaccinazione di facile accesso guidati da organizzazioni affidabili”, ha affermato. “Il sistema deve supportare queste scelte facendo la cosa giusta da fare la cosa facile da fare.”

Nel complesso, il sondaggio ha rilevato che il cosiddetto gruppo aspetta e guarda – persone che devono ancora prendere una decisione – si sta riducendo proporzionalmente, ora al 17%, dal 31% di gennaio. La media di sette giorni dei vaccini amministrato ha toccato 2,77 milioni martedì, un aumento rispetto al ritmo della settimana precedente, secondo i dati riportati dai Centers for Disease Control and Prevention.

Il sondaggio è stato effettuato tra il 15 marzo e il 22 marzo, tra un campione casuale di 1862 adulti.

Nonostante i progressi, un adulto su cinque (20%) afferma che rifiuterebbe definitivamente l’iniezione o sarebbe vaccinato solo se richiesto dal lavoro o dalla scuola. Numerosi datori di lavoro e istituzioni stanno valutando la possibilità di imporre tale requisito. La settimana scorsa, La Rutgers University è diventata la prima grande istituzione accademica richiedere agli studenti in autunno di ottenere il vaccino (con esenzioni per motivi medici o religiosi).

Le persone che più probabilmente si opporranno fermamente alla vaccinazione si identificano come Repubblicani (29%) o come cristiani evangelici bianchi (28%). Al contrario, solo il 10 percento degli adulti neri ha dichiarato che sicuramente non l’avrebbe capito.

Secondo il sondaggio Kaiser e altri sondaggi, i repubblicani hanno cambiato poco le loro opinioni sull’accettazione dei vaccini negli ultimi mesi, sebbene fossero più aperti lo scorso autunno, prima delle elezioni presidenziali di novembre. La divisione partigiana sui colpi di Covid è ampia, con solo il 46% dei repubblicani che afferma di aver ricevuto almeno un colpo o di volerlo ottenere, rispetto al 79% dei democratici.

Nessun gruppo è monolitico nelle sue ragioni per opporsi o accettare i vaccini. Coloro che sono scettici affermano di diffidare del governo in generale e sono preoccupati per la velocità di sviluppo del vaccino. Inondato di disinformazione online, molti si aggrappano a un mito in rapida diffusione: che i microchip dei tracker siano incorporati negli scatti.

Per i residenti rurali, l’accesso al vaccino è così problematico che vedono la logistica e il tempo di viaggio semplicemente non ne vale la pena.

Con così tante ragioni citate per evitare il vaccino, creare messaggi per convincere la fiducia del vaccino può essere difficile. Ma l’ultimo rapporto Kaiser ha identificato alcuni approcci che sembrano avere successo nel portare le persone a considerare gli scatti.

Almeno due terzi del cosiddetto gruppo aspetta e guarda hanno detto che sarebbero stati persuasi dal messaggio che i vaccini sono “quasi al 100% efficaci nel prevenire il ricovero in ospedale e la morte per Covid-19”. Altri messaggi forti includevano l’informazione che i nuovi vaccini si basano su una tecnologia vecchia di 20 anni, che le sperimentazioni sui vaccini includevano un’ampia varietà di candidati e che i vaccini sono gratuiti.

Il sondaggio ha anche rilevato che molte persone esitanti sarebbero suscettibili di determinati incentivi. Man mano che il paese inizia ad aprirsi e il lavoro in loco ritorna, il ruolo del datore di lavoro nella vaccinazione diventa sempre più pertinente. Un quarto di coloro che sono titubanti e hanno un lavoro hanno affermato che avrebbero avuto la possibilità se il loro datore di lavoro organizzasse la vaccinazione sul lavoro. Quasi altrettanti sarebbero d’accordo se i loro datori di lavoro offrissero loro incentivi finanziari che vanno da $ 50 a $ 200.

Ma soprattutto, la forte crescita negli adulti che hanno ricevuto una dose del vaccino o sono inclini a farlo è molto probabilmente a causa della loro crescente familiarità con il concetto. I sondaggi mostrano che quando iniziano a conoscere più amici e parenti che hanno ottenuto l’inquadratura, possono più facilmente immaginare di ottenerlo da soli.

#Più #desiderosi #vaccino #Covid #gli #scettici #rimangono #afferma #sondaggio #statunitense

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *