Ringraziamenti con una lettera di gratitudine

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 35 Secondo

Decidi il tuo metodo di scrittura delle lettere e procurati le tue provviste, come cancelleria o biglietti.

Le lettere scritte a mano sono il gold standard perché la tua calligrafia è un’estensione di te. È personale e tattile. E non lasciare che la calligrafia disordinata sia un deterrente: nessuno si aspetta la calligrafia. Ma non c’è niente di sbagliato nelle lettere digitate; La signora Davis Kho preferisce digitare e poi stampare la sua. In ogni caso, il punto è creare un artefatto fisico che la persona prima gode come sorpresa nella cassetta della posta e poi può conservare come ricordo.

Una volta deciso a chi scrivere, pensa a quella persona e al suo ruolo nella tua vita. Non è necessario dedicare molto tempo, ma elimina ogni distrazione e concentrati su alcuni dei tuoi ricordi più cari di questa persona. Pensa a come ti sei incontrato, a ciò che il destinatario ha fatto per te a quale costo, a ciò che la persona ha detto che non hai mai dimenticato o ai modi in cui hai applicato i suoi consigli nella tua vita. Annota alcuni punti elenco o anche un breve schema, se lo desideri, ma non pensare troppo e non lasciarti prendere dalla pianificazione. Una lettera di ringraziamento non ha bisogno di racchiudere l’intera relazione o di coprire tutto ciò che questa persona significa per te. Puoi dire grazie per una cosa sola.

Se ti fa sentire più a tuo agio, puoi iniziare la lettera specificando un motivo per contattarti. La signora Davis Kho ha iniziato le sue lettere spiegando che era un anno fondamentale per il suo compleanno e che stava scrivendo a persone che avevano fatto la differenza nella sua vita. Potresti dire che sei stato ispirato da questo articolo. Oppure puoi tenere per te le ragioni della scrittura della lettera e iniziare semplicemente con “grazie”.

Ripensa al tuo brainstorming e, usando dettagli evocativi, spiega alla persona perché sei grato. Potrebbero essere le parole esatte che ricordi di aver detto questa persona e dove ti trovavi quando sono state dette. Aggiungi come ti sei sentito – allora e ora. Il destinatario potrebbe ricordare l’evento o il favore a cui ti riferisci, ma la persona molto probabilmente non sa come ti sei sentito (grato, probabilmente, ma anche, forse, gioioso? Al sicuro? Sollevato? Ispirato?) Non trattenerti . Ci vuole un po ‘di coraggio, ma scrivere sinceramente e con il cuore trasforma una nota educata in un ricordo significativo.

Non preoccuparti di creare ogni frase in questo modo. Stai cercando di capire il significato dietro le parole. Se puoi, prova a scrivere nel modo in cui parli. Immagina che la persona sia al telefono: cosa diresti?

Potresti rimanere intrappolato nella scelta esatta di cosa dire. Ma il signor Kumar ti ha suggerito di ricordare che il destinatario non esaminerà la tua scelta di parole.

“Stanno solo leggendo quello che hai da dire e pensano: ‘Questo è davvero carino'”, ha detto. “Non stanno pensando, ‘Bene, come avrebbe potuto essere più carino?'”

#Ringraziamenti #con #una #lettera #gratitudine

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *